COVID

Covid, trasmissione ridotta dai vaccinati: reinfezione rara per almeno 5-7 mesi. Lo studio dell'Ecdc

Lunedì 29 Marzo 2021
Covid, trasmissione ridotta dai vaccinati: reinfezione rara per almeno 5-7 mesi. Lo studio dell'Ecdc

La «reinfezione» da Covid è «piuttosto rara» per cinque-sette mesi e «le prime indicazioni» sono «che il rischio di trasmissione sembra essere ridotto in coloro che sono vaccinati». Lo scrive il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) in una nota che riassume la relazione tecnica sul rischio di trasmissione del virus da individui infettati di recente, con precedente infezione o vaccinazione documentata.

 

Covid, raffreddore protegge per alcuni giorni dal virus «bloccando trasmissione e riducendo gravità»: lo studio di Oxford

Secondo l'Ecdc, le evidenze scientifiche raccolte fino a oggi dimostrano che le reinfezioni sono rare. Alcuni studi hanno seguito persone per 5-7 mesi dopo il recupero da un'infezione da Covid-19, e stimano l'effetto protettivo della precedente infezione tra l'80 e il 100%. La prova dell'impatto del vaccino sul rischio di trasmissione è disponibile da un solo studio, spiega l'Ecdc, ma vi sono anche prove di una minore carica virale negli individui vaccinati rispetto agli individui non vaccinati, «il che potrebbe tradursi in una trasmissione ridotta». Va notato, avverte tuttavia l'Ecdc, che «molte di queste ricerche sono state condotti prima dell'emergere delle varianti preoccupanti» del nuovo coronavirus

 

Covid, l'origine del virus secondo l'Oms: «Molto probabile sia passato da animale a uomo»

 

Ultimo aggiornamento: 19:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA