COVID

Covid, Rezza (Ministero della Salute): «Meno casi di influenza se teniamo sotto controllo il virus»

Giovedì 24 Settembre 2020
Covid, Rezza: «Meno casi di influenza se teniamo sotto controllo il virus»

«Tenere basso il livello dei contagi influenzali è molto importante in una stagione che sarà caratterizzata dalla co-circolazione con il coronavirus». A ribadirlo, a ridosso della partenza della campagna di vaccinazioni, è Gianni Rezza, direttore generale della Prevenzione Ministero della Salute, nel suo intervento al web congress "Azioni di contrasto alle infezioni correlate all'assistenza e all'antibiotico-resistenza nell'emergenza Covid-19", organizzato dalla Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs.

Virus, Rezza: «Se epidemia ritorna non sarà seconda ondata, ma la prima che non si è esaurita»

«Il vaccino antinfluenzale - ha sottolineato - è importante per semplificare diagnosi differenziale ma anche perché se eliminiamo un pò di casi di influenza ci rendiamo la vita più semplice in quanto evitiamo il sovraccarico di lavoro per medici di famiglia, pediatri di libera scelta, ospedalizzazioni e anche le terapie intensive». D'altronde, ha proseguito Rezza, «tenere a bada il Covid aiuterà anche a tenere bassa la circolazione dei virus influenzali, come abbiamo visto nell'emisfero Sud del mondo, dove c'è stata una circolazione inferiore dell'influenza grazie a misure come distanziamento fisico, uso di mascherine in luogo pubblico e lavaggio delle mani». Quanto al vaccino contro il Sars-Cov-2, ha concluso, «mi auguro ce ne sarà più di uno efficace, forse se ne parla per inizio del prossimo anno, ma non mi sento di fare previsioni sui tempi».

Rezza (Iss): «Attenti all’effetto euforia e agli spostamenti in bus»
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA