Covid, Nas oscurano 4 siti web: «Vendita diretta di vaccini e farmaci truffa»

Covid, Nas oscurano 4 siti web: vendevano direttamente farmaci e vaccini truffa
2 Minuti di Lettura
Venerdì 19 Febbraio 2021, 15:08 - Ultimo aggiornamento: 15:10

Siti accattivanti, dalla grafica completa, ma che si sono rivelati vere e proprie truffe. Nella vetrina virtuale di uno di questi erano proposti in vendita anche sette vaccino anti-CovidQuattro siti web collocati su server esteri, sui quali venivano pubblicizzati e offerti in vendita farmaci di diversi tipi, sono stati oscurati oggi dai Nas. Tra le "pubblicità" quella di un medicinale di origine cinese vantante proprietà terapeutiche contro l'infezione da Sars-Cov-2 e sprovvisto di autorizzazione all'immissione in commercio.

Zona gialla Lazio e Lombardia; arancioni Campania, Emilia e Molise; Umbria e Bolzano rosse

La "prima volta" di questa truffa 

Continua, quotidianamente, l'attività dei NAS, condotta di concerto con il Ministero della Salute, in relazione all'emergenza sanitaria dettata dalla pandemia. Resta alta, in particolare, l'attenzione del Comando Carabinieri per la tutela della Salute, rispetto al fenomeno del cybercrime farmaceutico. Decine e decine sono i siti web oscurati negli ultimi mesi perché permettevano illegalmente l'acquisto di medicinali utilizzati contro i sintomi del Covid e di incerta provenienza. Ma è la prima volta che vengono individuati siti web, tradotti in lingua italiana, che permettono di acquistare privatamente, sostanze proposte come vaccini ma di incerta provenienza. A questo proposito, i militari rinnovano l'invito ai cittadini ad attenersi, nell'acquisto on line di medicinali e dispositivi medici, solo alle indicazioni fornite dagli organi preposti e a diffidare dalle offerte sul web di prodotti non autorizzati.

Vaccini, il piano nel Lazio. Calendario, prenotazioni, over 65: tutto quello che c'è da sapere

© RIPRODUZIONE RISERVATA