CORONAVIRUS

Gran Bretagna, «Niente sesso, c'è il Covid». Un inglese su due ha paura di non avere più “voglia”

Martedì 13 Ottobre 2020 di Giampiero Valenza
Gran Bretagna, «Niente sesso, c'è il Covid». Un inglese su due ha paura di non avere più “voglia”

"Niente sesso, siamo inglesi" è il nome di una famosa commedia teatrale britannica nata negli anni Settanta. E, a quanto pare, questo titolo si conferma nella verità dei fatti. A causa della pandemia di Covid-19 più di un britannico su due (il 55%) teme di non essere più interessato al sesso. A dirlo è un sondaggio condotto da Blueheart, un'app per svolgere terapie sessuologiche a distanza, svolto con la collaborazione di Metro.co.uk.

 

Secondo l'analisi, stando a quanto si legge proprio sull'edizione on line del quotidiano britannico, il 41% degli intervistati sta cercando di rendersi "poco attraente" per il proprio partner, non facendosi la doccia o coprendosi "a strati". Il 29%, invece, si sta distraendo grazie a tv e videogiochi.

 

«Sesso? No». Tre milioni in Italia con disfunzione erettile: uno su tre non sa che si cura

 

In totale hanno partecipato al sondaggio 2.559 persone. Tutti hanno un ridotto desiderio sessuale e poco più di uno su cinque ne ha parlato con il partner. Il 27% si vergogna del proprio corpo, il 52% soffre di ansia, paura e nervosismo quando il partner chiede di fare sesso. Il 27%, invece, è annoiato o insensibile all'attività sessuale.

 

"Livelli elevati di stress economico, precarietà lavorativa e ansia per la salute sono stati la realtà per molti e lo stress potrebbe causare una perdita o un calo della libido", spiega la terapista di coppia Katherine M. Hertlein, consulente di Blueheart.

 

Chiara Ferragni e Fedez, video su Instagram svela il sesso del secondo figlio. Leone: «E' una bimba»

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA