Covid Italia, bollettino di oggi 29 dicembre: 11.212 nuovi casi e 659 morti, ma cala il tasso di positività

Covid Italia, bollettino di oggi 29 dicembre: 11.212 nuovi casi e 659 morti
10 Minuti di Lettura
Martedì 29 Dicembre 2020, 17:09 - Ultimo aggiornamento: 30 Dicembre, 00:28

Covid Italia, il bollettino di oggi 29 dicembre 2020. Si registrano oggi 11.212 nuovi casi e 659 morti, numeri in aumento rispetto a quelli di ieri (8.585 positivi e 445 dedessi). Sono 128.740 i tamponi per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Il tasso odierno di positività è del 8,7%, in calo rispetto al 12,5% di ieri. Ieri erano stati 68.681. 

In Veneto sono stati rilevati 2.655 nuovi casi, nel Lazio 1.218 e in Sicilia 995. Gli attualmente contagiati sono 568.728 (-6.493) con 23.662 pazienti ricoverati con sintomi (-279) e 2.549 in terapia intensiva (-16). Restano in isolamento domiciliare 542.517 pazienti mentre sono 17.044 le persone guarite o dimesse.

SCARICA IL BOLLETTINO

 

I dati delle Regioni

 

Lazio

Sono 1.218 i nuovi casi di Covid nel Lazio in base al bollettino del 29 dicembre 2020 (252 più di ieri). Roma resta sotto quota 500. I tamponi processati sono stati oltre 11 mila. Nelle ultime 24 ore ci sono stati 54 morti e 2.549 guariti. Ricoveri in crescita, ma scendono le terapie intensive. Il rapporto positivi/tamponi è del 10%. 

Veneto

I casi positivi di coronavirus in Veneto registrati nelle ultime 24 ore sono 2.655 per un totale di 246.089 da inizio della pandemia. Sono 3.395 i ricoverati (+1) nelle ultime 24 ore, 397 sono interapia intensiva (+ 10), i dimessi sono 10.519, i decessi totali sono 6.298 (+191) nelle ultime 24 ore, ma il dato si riferisce anche a decessi dei giorni scorsi non "caricati" fino ad oggi, ha spiegato dall'assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin che ha sostituito il presidente del Veneto, Luca Zaia, accorso a constatare lo stato della regione dopo la scossa di terremoto che si è avvertita intorno alle 12.20.

LEGGI ANCHE Veneto, il numero dei positivi non cala: nelle ultime ore 24 ore 2.655 casi e 191 morti

 

Sicilia

Sono complessivamente 995 su 8.807 tamponi processati i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime ore in Sicilia, dove il numero complessivo dei positivi sale a quota 33.409. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che le vittime in un solo giorno sono state 26 (2.352 dall'inizio dell'emergenza sanitaria) e i guariti 806. Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 1.093, mentre si trovano in terapia intensiva 169 pazienti.  Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 225 a Palermo, 185 a Catania, 287 a Messina, 33 a Ragusa, 105 a Trapani, 42 a Siracusa, 57 a Caltanissetta, 26 ad Agrigento e 35 a Enna. 

 

Piemonte

Sono 921 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, il 5,5% dei 16.660 tamponi eseguiti. Gli asintomatici sono 462, pari al 50,2%. L'Unità di crisi regionale ha registrato anche 56 decessi, di cui quattro nella giornata di oggi. In calo i ricoverati: i posti occupati in terapia intensiva scendono sotto quota duecento e sono in tutto 196, nove in meno rispetto a ieri; negli altri reparti i ricoverati sono 3.029, 13 in meno di ieri. Scendono sotto quota 30mila le persone in isolamento domiciliare, che sono 29.021. Dall'inizio della pandemia, in Piemonte sono stati registrati 198.905 positivi, 7.860 morti e 158.799 guariti, di cui 2.331 nelle ultime 24 ore.

 

Campania

Sono 625 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 6.849 tamponi. La percentuale di tamponi positivi sul totale dei tamponi processati è pari al 9,12%. Dei 625 nuovi positivi, 73 sono sintomatici e 552 sono asintomatici. Il totale dei casi di Covid-19 registrati in Campania dall'inizio della pandemia è 187.189, mentre sono 2.004.376 i tamponi complessivamente analizzati. Sono 46 i nuovi decessi inseriti nel bollettino odierno dell'Unità di crisi della Regione Campania, 26 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 20 avvenuti in precedenza ma registrati ieri. Il totale dei morti in Campania dall'inizio della pandemia è 2.765. Sono 1.384 i guariti di oggi: il totale dei guariti è 105.933. In Campania sono 97 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva (-1 rispetto a ieri) e 1.402 i ricoverati in degenza (-20).

 

Emilia Romagna

Sono 894 i nuovi casi di coronavirus in Emilia-Romagna rilevati su oltre 19mila tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. In regione si contano anche altre 90 vittime (alcune dei giorni scorsi, conteggiate oggi), tra cui due quarantenni: un uomo di 44 anni a Bologna e uno di 41 nel Ravennate. Quanto ai ricoveri, sono in calo i pazienti degli altri reparti Covid (-43 per un totale di 2.598) mentre in terapia intensiva si trovano 221 persone, uno in più rispetto a ieri. Il 95% dei casi attivi di coronavirus in regione (1.484 in meno rispetto a ieri, per un totale di 56.812) è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. L'età media nei nuovi positivi è di 46 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Piacenza con 104 nuovi casi, Reggio Emilia con 103, Modena con 102.

 

Puglia

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi martedì 29 dicembre 2020 in Puglia, sono stati registrati 9.668 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 749 casi positivi: 287 in provincia di Bari, 74 in provincia di Brindisi, 126 nella provincia BAT, 81 in provincia di Foggia, 59 in provincia di Lecce, 106 in provincia di Taranto, 10 residenti fuori regione, 6 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 34 decessi: 11 in provincia di Bari, 8 in provincia BAT, 11 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Taranto.

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 1.022.357 test. 32.572 sono i pazienti guariti. 52.833 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 87.833, così suddivisi: 33.847 nella Provincia di Bari; 10.086 nella Provincia di Bat; 6.355 nella Provincia di Brindisi; 19.462 nella Provincia di Foggia; 6.840 nella Provincia di Lecce; 10.642 nella Provincia di Taranto; 511 attribuiti a residenti fuori regione; 90 provincia di residenza non nota. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

 

Friulia Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 685 nuovi contagi da coronavirus su 8.294 tamponi eseguiti (pari all'8,2%), di cui 993 da test rapidi antigenici. Ieri l'incidenza era pari al 10,5% (272 positivi su 2.571 test). I decessi sono 14, a cui si aggiungono altri 7 verificatisi nei giorni precedenti (dal 7/12 al 26/12). I ricoveri nelle terapie intensive sono 60 (ieri erano 56) mentre quelli in altri reparti ammontano a 655 unità (ieri 645). Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia sono in tutto 49.825. I decessi complessivamente ammontano a 1.612, con la seguente suddivisione territoriale: 443 a Trieste, 728 a Udine, 339 a Pordenone e 102 a Gorizia. I totalmente guariti sono 34.086, i clinicamente guariti 872, mentre le persone in isolamento sono diminuite raggiungendo quota 11.062 (ieri erano 11.411).

 

Marche

Sono 508 i casi positivi nelle ultime 24ore nel percorso nuove diagnosi nelle Marche. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 1.033 test e sono stati riscontrati 39 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare): Il rapporto positivi/testati, in questo caso, è pari al 4%«. Nell'ultima giornata «testati 4.229 tamponi: 2.653 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1.033 nello screening con percorso Antigenico) e 1.576 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 19,1%)».

Dei nuovi casi 194 sono stati rilevati in provincia di Pesaro Urbino, 123 nell'Anconetano, 83 in provincia di Fermo, 38 in provincia di Macerata, 36 nell'Ascolano e 34 fuori regione. I casi comprendono 69 soggetti sintomatici; ci sono contatti in setting domestico (97), contatti stretti di casi positivi (144), contatti in setting lavorativo (13), contatti in ambienti di vita/socialità (29), contatti in setting assistenziale (14), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (12), screening percorso sanitario (8) e due rientri dall'estero. Per altri 120 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche.

 

Alto Adige

Il Covid 19 continua a mietere vittime in Alto Adige: il bollettino quotidiano della pandemia segnala altri 7 decessi nelle ultime 24 ore, che portano a 729 il totale dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Inoltre, i laboratori dell'Azienda sanitaria provinciale hanno processato 1.098 tamponi Pcr, di cui solo 178 nuovi test, ed accertato 91 nuovi casi positivi. Inoltre, altre 311 infezioni sono state rilevate sulla base di 4.155 test antigenici. In totale, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, le persone testate positive al coronavirus da Pcr sono 29.014. I pazienti Covid-19 ricoverati sono 20 nelle terapie intensive, 153 nei normali reparti ospedalieri, 129 nelle strutture private convenzionate e 37 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. Le persone in isolamento domiciliare sono 6.741, mentre i guariti accertati con test Pcr sono 17.607 (13 in più rispetto ad ieri), ai quali si aggiungono 1.515 persone (4 in più) che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate negative al test. Le persone guarite per indagine epidemiologica, inoltre, sono 6.567 (221 in più).

 

Toscana

Toscana sono 119.236 i casi di positività al coronavirus, 271 in più rispetto a ieri, lo 0,2% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,5% e raggiungono quota 105.589 (88,6% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 10.015, -2,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.036 (18 in meno rispetto a ieri), di cui 157 in terapia intensiva (7 in meno). Oggi si registrano 15 decessi: 8 uomini e 7 donne con un'età media di 83,2 anni. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.861.004 - 7.802 in più rispetto a ieri -, di cui il 3,5% positivo.

Sono invece 2.606 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 10,4% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 5.208 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. L'età media dei 271 casi odierni è di 46 anni circa (il 14% ha meno di 20 anni, il 27% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, il 20% tra 60 e 79 anni, l'8% ha 80 anni o più).

Sardegna

Sono 116 i nuovi casi di positività al Covid-19 in Sardegna, 7 i decessi registrati nell'ultimo bollettino dell'Unità di crisi regionale, con un incremento di 2.489 tamponi effettuati. In ospedale sono ricoverati poco meno di 500 pazienti (498), 45 sono quelli in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 15.715, 491 sono quelle in più guarite. Dei 30.417 casi positivi complessivamente accertati, 6.821 (+46) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 4.945 (+22) nel Sud Sardegna, 2.401 (+13) a Oristano, 6.044 a Nuoro, 10.206 (+35) a Sassari.

 

Umbria

Sono 161 i nuovi casi di positività al Covid accertati in Umbria nelle ultime 24 ore su 3.657 tamponi analizzati (496.881 quelli complessivamente eseguiti dall'inizio della pandemia), con un tasso di positività che ridiscende al 4,4%. Secondo i dati della Regione, aggiornati al 29 dicembre, i guariti sono 148 (24.132 in tutto) e tre i morti (613). Salgono quindi a 3.568 gli attualmente positivi. I ricoverati sono 301 (uno in meno di ieri), 38 dei quali (quattro in più) in terapia intensiva.

 

Basilicata

Settanta casi positivi al coronavirus sono stati riscontrati su 704 tamponi processati ieri in Basilicata: la task force regionale ha specificato che 66 appartengono a persone residenti in regione e che ieri è stato registrato anche un decesso (il totale delle vittime lucane è salito a 242). Rispetto all'aggiornamento diffuso ieri, scendono da 98 a 90 le persone ricoverate con il covid, mentre restano sei quelle in terapia intensiva. Con 43 guariti (in totale 4.240) il numero dei lucani attualmente positivi è di 5.764. Dall'inizio dell'emergenza, in Basilicata sono stati analizzati 181.611 tamponi, 168.904 dei quali sono risultati negativi.

 

Abruzzo

Sono 47 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 1.398 tamponi: è risultato positivo il 3,36% dei campioni analizzati. Si registrano nove decessi, che fanno salire il bilancio delle vittime a 1.185. Diminuisce lievemente il dato complessivo sui ricoveri, ma aumentano di un'unità le terapie intensive. Dei nuovi positivi il più giovane ha nove anni e il più anziano 97. Quelli con età inferiore ai 19 anni sono quattro, tutti in provincia di Pescara. I nove decessi - otto dei quali avvenuti nei giorni scorsi, ma comunicati solo oggi dalla Asl competente - riguardano persone di età compresa tra 61 e 91 anni: una in provincia di Pescara e otto in provincia di Teramo.

Gli attualmente positivi sono 273 in meno e scendono a quota 11.272. I ricoveri passano dai 494 di ieri ai 489 di oggi: in particolare, 451 pazienti (-6) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 38 (+1, al netto di 2 nuovi ricoveri, dimissioni e decessi) sono in terapia intensiva. Gli altri 10.783 (-267) sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 22.123 (+311). La località con più nuovi casi, 10, è Pescara, seguita da Montesilvano (5). A livello territoriale, l'incremento più consistente è proprio nel Pescarese (+21), seguito dal Chietino (+15), dall'Aquilano (+7) e dal Teramano (+5).

© RIPRODUZIONE RISERVATA