BOLLETTINO

Covid, bollettino oggi 19 ottobre: 9.338 nuovi casi ma pochi tamponi, 73 morti. Lombardia in testa, poi Campania e Toscana

Lunedì 19 Ottobre 2020
Covid Italia, bollettino 19 ottobre 2020: nuovi casi in calo (9.338), 73 morti

Covid Italia, il bollettino di oggi 19 ottobre 2020. Nuovi casi di coronavirus in calo a quota 9.338 (-2.376), complice la riduzione di oltre 47mila tamponi (98.864 effettuati nelle ultime 24 ore). È quanto emerge dal bollettino odierno del ministero della Salute che registra, tuttavia, un incremento dei decessi (73, +4). Sale al 9,4% l'incidenza del numero di persone risultate positive rispetto al numero complessivo di tamponi effettuati nelle ultime 24 ore (precisamente il 9,44%). La Regione con più contagi si conferma la Lombardia (1.678) seguita dalla Campania (1.583) e dalla Toscana (986). 

LEGGI ANCHE Covid, Locatelli: «Prime vaccinazioni a primavera, sui tamponi serve una strategia»

Sono 134.003 le persone attualmente positive al Covid in Italia (7.766 in più rispetto a ieri). Di queste, 7.676 (+545) sono ricoverate nei reparti ordinari, mentre 797 (+47) sono in terapia intensiva: 113 sono in Lombardia, 111 nel Lazio, 85 in Campania e 72 in Sicilia. I decessi hanno raggiunto quota 36.616 (+73) e i guariti sono in tutto 252.959 (+1498). Restano in isolamento domiciliare 134.003 pazienti mentre sono 1.498 le persone guarite o dimesse.

 

I dati delle Regioni

 

Lombardia

In Lombardia nelle ultime 24 ore sono stati segnalati 1.687 nuovi contagi da Covid-19 su 14.577 tamponi effettuati, per una percentuale pari al 11,5 %, in netta crescita rispetto a ieri (9,6%). Lo fa sapere il quotidiano bollettino sull'andamento della pandemia diffuso dalla Regione. Dei 1.687 nuovi casi, 111 sono «debolmente positivi» e 12 sono stati scoperti a seguito di test sierologico. Sei i morti nelle ultime 24 ore, che portano il totale dei decessi da inizio pandemia a 17.084. Aumentano anche i ricoveri: i pazienti in terapia intensiva sono 113, tre più di ieri; mentre nei reparti ordinari ci sono 1.136 persone, 71 più di ieri. I guariti/dimessi sono oggi 341, per un totale di 1.718 dimessi e 85.020 guariti.

 

Campania

Sono 1.593 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Campania. Si tratta del dato più alto registrato in un sol giorno in Campania dall'inizio dell'emergenza. Dei nuovi positivi, 79 sono sintomatici e 1.514 sono asintomatici. Sono stati analizzati 12.695 tamponi. Il totale dei positivi sale a 27.412, mentre i tamponi complessivamente analizzati sono 778.882.

 

 

Lazio

La situazione Covid nel Lazio in base al bollettino del 19 ottobre 2020. I nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 939 per un totale di 17.573 tamponi processati. I guariti sono arrivati a 9.703, i decessi a 1.033 e il totale dei casi esaminati è pari a 25.927. I pazienti ricoverati sono 1.130 a cui si aggiungono 111 persone in terapia intensiva e 13.950 in isolamento domiciliare. Sono 15.191 i casi attualmente positivi. Lieve calo dei casi a Roma (462), rimangono alti i trend di Frosinone, Latina e Viterbo su cui incide un cluster nella casa di risposo San Francesco del Comune di Farnese.

LEGGI ANCHE Covid Lazio: 939 nuovi casi (462 a Roma), 9 morti. In terapia intensiva 111 pazienti

 

Toscana

Sono 986 i casi positivi al Covid-19, età media 43 anni circa, nelle ultime ventiquattro ore registrati in Toscana - 462 nei territori dell'Asl Centro, 363 nella Nord Ovest e 161 nella Sud est - che portano il numero complessivo delle persone al momento ammalate a quota 10.851, pari a +8,7 per cento rispetto a ieri. In totale da inizio epidemia sono 23.788 i contagi avvenuti in Toscana. Purtroppo si contano anche dodici morti, sei uomini e sei donne, età media 87 anni, che portano a 1.206 il numero dei decessi da febbraio. I dati sono quelli del bollettino stilato giornalmente dalla Regione sulla base delle richieste della Protezione civile nazionale per monitorare l'andamento dell'epidemia, accertati a mezzogiorno di oggi.

Su 10.851 persone malate, la quasi totalità, 10.340, si trova in isolamento a casa, perché non ha bisogno di particolari cure sanitarie, e «solo 511 sono comunque ricoverati in ospedale, nei reparti Covid, 71 in più rispetto a ieri», spiega la Regione: di questi 62 sono in terapia intensiva, 7 in più rispetto a ieri. Altre 16.832 persone sono isolate al proprio domicilio, in sorveglianza attiva, perché contatti di contagiati. In totale effettuati nelle ultime 24 ore 10.557 tamponi, in calo rispetto a ieri quando erano stati 13.380: escludendo quelli di controllo, nell'ultimo giorno sono state sottoposte a test 7.178 persone di cui 13,7 per cento, dato più alto di ieri, è risultato positivo. I dodici decessi di oggi riguardano residenti nelle province di Firenze (4), Pistoia (2), Massa Carrara (1) ed Arezzo (2). Tre persone provenivano da fuori Toscana.

 

Piemonte

Sale a 61, con un incremento di 6 pazienti, il numero dei ricoverati in terapia intensiva per Coronavirus in Piemonte. Negli altri reparti l'incremento è di 103 ricoveri, il totale arriva a 883. I nuovi casi positivi accertati sono 933 (di cui il 57% asintomatici), a fronte di 9.564 tamponi processati. Con un numero di poco superiore di test, 9721, il dato dell'Unità di crisi della Regione, ieri era di1123 contagi in più. Ci sono stati 5 decessi, che portano il totale, dall'inizio della pandemia, a 4203. I nuovi guariti sono 71 mentre734 pazienti sono «in via di guarigione». Le persone in isolamento domiciliare sono 9.663.

 

Emilia-Romagna

Sono 552 i nuovi casi di coronavirus in Emilia-Romagna, su circa 8mila tamponi di cui si è avuto l'esito nelle ultime 24 ore. Sono 70 i pazienti in terapia intensiva (tre in più rispetto a ieri) e 481 quelli ricoverati negli altri reparti Covid, 42 in più. Il Covid-19 miete altre tre vittime, pazienti ultranovantenni: una donna di 100 anni e un uomo di 90 a Ferrara e un'anziana di 93 anni a Bologna. L'età media dei nuovi contagiati è di 46 anni. Dei 552 nuovi casi 256 sono asintomatici. Per 97 casi è in corso la verifica sul motivo del tampone. La provincia con più contagi è quella di Bologna (145), a seguire Modena (84), Rimini (74), Ravenna (53), Reggio Emilia (51), il territorio di Forlì (38), Ferrara (32), Piacenza (29), Parma (16), l'area di Cesena (15) e quella di Imola (15).

 

Veneto

Diminuisce rispetto a ieri la curva dei nuovi contagi da coronavirus in Veneto, che nelle ultime 24 ore arrivano a 36.353, 502 in più rispetto a ieri. Lo riferisce il Bollettino regionale, che non segnala nuove vittime, rimaste a quota 2.255. Negli ospedali continuano a crescere i degenti, 496 (+19) nei reparti non critici, dei quali 396 positivi; nelle terapie intensive restano 52 i pazienti ricoverati, con 44 positivi. Scendono nettamente a 13.061 gli isolamenti fiduciari, 748 in meno, dei quali 4.920 (-183) sono positivi.

 

Liguria

Sono 323 i nuovi positivi di oggi in Liguria, a fronte di 1.871 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore. Lo comunica Regione Liguria, in base ai dati flusso tra Alisa e Ministero. Il maggior numero di casi è ancora nell'asl3 genovese: sono 210, di cui 87 sono da contatto caso confermato, 121 da attività screening e 2 provengono da una struttura sociosanitaria. Aumentano di 29 unità gli ospedalizzati: sono 470di cui 34 in terapia intensiva. Il carico maggiore è sul policlinico San Martino, con 134 ricoveri in medio-bassa intensità di cura e 11 in terapia intensiva. Cinque i deceduti, tre uomini e due donne, tra i 73 e gli 84 anni. Nelle ultime 24 ore, dalle 14 del 18 ottobre 2020 alle 14 del 19 ottobre 2020, sono stati comunicati dalle direzioni sanitarie altri 7 decessi di pazienti tra i 75 e i 92 anni. Questo ultimo dato non è ancora validato per inserimento nei flussi ministeriali.

 

Puglia

Oggi in Puglia, sono stati effettuati 2446 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 321 casi positivi: 165 in provincia di Bari, 24 in provincia di Brindisi, 31 nella provincia Bat, 63 in provincia di Foggia, 20 in provincia di Lecce, 13 in provincia di Taranto, 2 residenti fuori regione, 3 provincia residenza non nota. Sono stati registrati 4 decessi: 2 in provincia di Foggia, 1 in provincia Bat, 1 in provincia di Taranto. Lo rende noto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 491.204 test.

Sono 5604 i pazienti guariti, 5463 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 11.706, così suddivisi: 4.947 nella Provincia di Bari; 1.091 nella Provincia di Bat; 898 nella Provincia di Brindisi; 2.759 nella Provincia di Foggia; 960 nella Provincia di Lecce; 957 nella Provincia di Taranto; 87 attribuiti a residenti fuori regione; 7 provincia di residenza non nota. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

 

Umbria

Sono 167 i nuovi casi di contagio al coronavirus accertati in Umbria nelle ultime 24 ore, dopo il picco di 327 di ieri. Basso, come sempre nel fine settimana, il numero dei tamponi processati: sono 1.028 secondo quanto si è appreso in Regione. Si registra un decesso in più: un uomo di 79 anni positivo al Covid è morto nella serata del 18 ottobre all'ospedale di Terni, secondo quanto ha reso noto l'azienda ospedaliera. Il paziente, residente a Terni, era ricoverato in terapia intensiva dallo scorso 2 ottobre. Non è stato possibile, al momento, reperire altri dati sull'andamento della pandemia nelle ultime 24 ore, per un problema tecnico al dashboard Covid-19 della Regione Umbria.

 

Abruzzo

ono 159 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 2.176 tamponi. Il totale regionale dei pazienti affetti da Covid-19 sale a 6.353. Gli attualmente positivi al virus arrivano a quota 2.669. Dei nuovi casi - 85 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti - 80 riguardano la provincia dell'Aquila, 55 quella di Teramo, otto il Pescarese, otto il Chietino e tre pazienti residenti fuori regione, mentre per cinque sono in corso verifiche sulla provenienza. Tra le località con più casi vi sono L'Aquila (30), Avezzano (15), Montorio al Vomano (14), Bellante (8), Teramo e Celano (7), Pescara (6), Isola del Gran Sasso (5).

Dei nuovi pazienti, il più giovane è un bimbo di un anno dell'area peligna e il più anziano è una 92enne dell'Aquila. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 37: 18 in provincia dell'Aquila, due in provincia di Pescara, tre in provincia di Chieti e 14 in provincia di Teramo. Non si registrano decessi: il bilancio delle vittime è fermo a 494. Del totale delle persone attualmente positive al virus, 197 pazienti (+27 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 13 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva. Gli altri 2.459 (+129) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 3.190 (+3).

 

Calabria

«In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 238.117 soggetti per un totale di tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 2.869 (+108 rispetto a ieri), quelle negative 235.248». Lo si legge nel bollettino della Regione Calabria, che fa registrare 1.170 casi attualmente attivi (ieri erano 1.072).

 

Valle d'Aosta

Non si ferma la crescita del numero di casi positivi al coronavirus in Valle d'Aosta. Nelle ultime 24 ore - secondo il bollettino dell'unità di crisi (sulla base dei dati forniti dall'Usl) - sono stati registrati 130 i nuovi contagiati. Il totale dei casi positivi sale così a 658. I tamponi effettuati sono stati 453.

 

Alto Adige

I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.279 tamponi. Sono stati registrati 85 nuovi casi positivi ed un decesso. Il numero delle persone positive al coronavirus sale a 4.904. Sono 67 i pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri, mentre 23 sono i pazienti Covid-19 in isolamento nella struttura di Colle Isarco. Invariato il numero dei pazienti ricoverati in reparti di terapia intensiva che sono sette. Dopo un nuovo decesso che si è verificato ieri sono 294 i decessi complessivi dovuto al Covid registrati in Alto Adige. In isolamento domiciliare si trovano 4.589 persone, delle quali 15 di ritorno da Croazia, Grecia, Spagna o Malta. Sono guarite 3.851 persone.

 

Trentino

Un decesso, 79 nuovi positivi e un totale di 44 pazienti ricoverati. Questi numeri di oggi in Trentino sull'epidemia da coronavirus contenuti nel rapporto quotidiano dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari. Ieri i tamponi analizzati sono stati 1.521. Dei 79 positivi, di cui 24 con sintomi, i minorenni sono 10 (un paio hanno meno di 6 anni) e gli over 70 sono 11. Nessun paziente si trova in rianimazione. Nel settore scolastico le indagini epidemiologiche riguardano una ventina di situazioni di casi positivi di bambini e ragazzi in età scolare che potrebbero portare a ulteriori quarantene. Per il momento le classi in isolamento sono 55.

 

Basilicata

Sono 80 i casi di nuovi positivi in Basilicata, sui 1.330 tamponi processati nei giorni 17 e 18 ottobre per la ricerca di contagio da Covid-19. La maggior parte dei nuovi contagiati si trovano in provincia di Potenza, venti nel comune capoluogo e dodici nel comune di Avigliano. Le persone guarite sono invece 9 e quelle attualmente positive in territorio lucano sono 595. Sono 52 i ricoverati nelle strutture ospedaliere, di cui una nel reparto di terapia intensiva.

Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre, 06:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA