BOLLETTINO

Covid Italia, bollettino 11 novembre 2020: 32.961 casi, 623 morti. Superato il milione di contagiati

Mercoledì 11 Novembre 2020
1
Covid Italia, bollettino di oggi 11 novembre 2020: 32.961 casi e 623 morti. Superato il milione di contagiati

La situazione Covid in Italia in base al bollettino dell'11 novembre 2020. I nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 32.961, i morti sono 623 e portano il totale a 42.953. Dal 6 aprile scorso, con 636 morti, non si registrava un numero così alto di deceduti. Superato il milione totale di contagi: a quasi 11 mesi dall'inizio dell'emergenza, i contagiati totali, compresi guariti e vittime, sono 1.028.424Sono 225.640 i tamponi per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, circa 8 mila più di ieri. Il rapporto tra positivi e test è del 14,6%, in calo di 1,5% rispetto a ieri. In testa per numero di nuovi positivi ci sono Lombardia (8.180), Campania (3.166) e Veneto (3.082).

CLICCA QUI per scaricare il bollettino in pdf

LEGGI ANCHE Covid, Italia peggio di Spagna e Regno Unito: il "vantaggio" scomparso in un solo mese

Oltre 3.000 persone in terapia intensiva

 

Superata la soglia dei 600 mila malati di Covid in Italia. Con l'incremento di 23.248 nelle ultime 24 ore il totale è salito a 613.358, secondo i dati del ministero della Salute. È stata superata la soglia dei 3 mila pazienti in terapia intensiva per Covid in Italia. Con i 110 delle ultime 24 ore il totale è di 3.081 persone in rianimazione. Il limite massimo resta quello del 3 aprile scorso con 4.068 ricoverati in terapia intensiva. ​Sono oltre 30 mila i ricoverati con sintomi per Covid in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Con l'incremento nelle ultime 24 ore di 811 il totale dei pazienti nei reparti ordinari è salito a 29.444. È stato così superato il tetto massimo raggiunto il 4 aprile scorso con 29.010 ricoverati.

Lombardia, 8.180 casi e 152 morti

Cala il numero di nuovi positivi al Covid-19 in Lombardia: nelle ultime 24 ore ne sono stati registrati 8.180, a fronte di 52.712 tamponi effettuati. Il tasso di positività è del 15,5 per cento, contro il 23,2 di ieri, quando i positivi erano 10.955, con 47.194 tamponi effettuati. Cresce invece il numero dei decessi, che nelle ultime 24 ore sono stati 152 (ieri 129), per un totale di 18.723 morti da inizio pandemia. Lo rende noto il quotidiano bollettino sull'andamento della pandemia diffuso da Regione Lombardia, che fa sapere che degli 8.180 nuovi casi, 443 sono «debolmente positivi» e 69 sono stati scoperti a seguito di test sierologico. I ricoverati in terapia intensiva sono 764, 56 più di ieri, quando l'aumento era stato di 38 pazienti. Nei reparti ordinari si trovano 6.907 persone, 225 più di ieri, quando l'aumento era stato di 268. I guariti/dimessi sono oggi 1.615, per un totale di 6.664 dimessi e 117.361 guariti da inizio pandemia.

Campania, 3.166 casi e 34 morti

Torna a salire il numero dei positivi in Campania: nelle ultime 24 ore, secondo quanto rende noto l'Unità di Crisi, sono 3166 - 351 sintomatici - su 18.446. Un numero maggiore, sia di casi sia di tamponi, rispetto a ieri quando le persone contagiate erano 2716 su 14290 tamponi. A salire è anche il numero dei decessi: 34 persone; ieri ne risultavano 18. Calano, invece, i guariti: 690 a fronte dei 790 del report di ieri. Questo, invece, il rReport posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 590; Posti letto di terapia intensiva occupati: 181; Posti letto di degenza disponibili: 3.160; Posti letto di degenza occupati: 2.077

Veneto, 3.082 casi e 46 morti

Pesante il bilancio delle vittime nel bollettino Covid di oggi in Veneto: sono 46 i morti in più rispetto a ieri, per un totale di 2.680 decessi dall'inizio dell'epidemia. Tornano a salire, anche i nuovi positivi, 3.082 nelle ultime 24 ore, per un dato complessivo di 87.337. Un balzo in linea con gli aumenti giornalieri record, oltre 3.000, registrati nei giorni scorsi. I pazienti ricoverati sono 1.667 cui si aggiungono i 208 in terapia intensva.

Toscana, 2.507 casi e 53 morti

In Toscana sono 69.920 i casi di positività al coronavirus, 2.507 in più rispetto a ieri (2.036 identificati in corso di tracciamento e 471 da attività di screening). I nuovi casi sono il 3,7% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 4,5% e raggiungono quota 20.319 (29,1% dei casi totali).

I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.259.794, 17.821 in più rispetto a ieri. Sono 9.150 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 27,4% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 1.659 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 47.900, +3,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.874 (50 in più rispetto a ieri), di cui 246 in terapia intensiva (4 in più). Purtroppo, oggi si registrano 53 nuovi decessi: 29 uomini e 24 donne con un'età media di 81,8 anni. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione.

Lazio, 2.479 casi e 38 morti

Oggi su oltre 26 mila tamponi nel Lazio (-2.767) si registrano 2.479 casi positivi (-129) e 174 sono recuperi di notifiche arretrate in particolare nella Asl di Rieti e Asl Roma 5. I decessi sono 38 (+2) e 447 i guariti (+190). Il rapporto tra positivi e i tamponi a 9,3%. Sono 2.913 i ricoveri (+128) e 255 in terapia intensiva (-2).

LEGGI ANCHE Covid Lazio, 2.479 nuovi casi (-129), 38 morti (+2) di cui 21 a Roma, il rapporto positivi/tamponi da 8.8% a 9,3%

 

 

Emilia Romagna, 2.428 casi e 31 morti

Sono 2.428, nelle ultime 24 ore, i contagi da Covid. Sono stati scoperti grazie a 20.670 tamponi. I ricoverati continuano ad aumentare e si contano 31 vittime: fra loro anche un uomo di 42 anni a Parma. Dei nuovi contagiati sono 1.292 gli asintomatici, individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Attualmente in Emilia-Romagna ci sono 43.891 casi attivi, il 95% dei quali in isolamento a casa perché non necessita particolari cure. Continuano a crescere però i ricoverati: quelli in terapia intensiva sono 222, sette in più di ieri, mentre i pazienti negli altri reparti Covid raggiungono quota 2.072 (+52). I morti sono quasi tutti over 75, anche se a Parma si registrano decessi di uomini di 42 e 51 anni. Ce ne sono stati otto a Modena, sei a Parma e Ravenna, cinque a Reggio Emilia, tre a Bologna, due nel Piacentino e uno in provincia di Forlì-Cesena La situazione dei contagi nelle province dell'Emilia-Romagna vede Modena con 599 nuovi casi e Bologna con 527; a seguire Reggio Emilia (275), e Ravenna (168).

Sicilia, 1.487 casi e 27 morti

Sono 1.487 i nuovi casi positivi al Covid19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, su 9.839 tamponi effettuati. Salgono così a 23.564 gli attuali positivi. Sono 27 i morti nelle ultime 24 ore. Dei 1.578  ricoverati, 1376 sono in regime ordinario e 202 in terapia intensiva. I guariti sono 728.

 

 

Puglia, 1.332 casi e 27 morti

Oggi in Puglia sono stati analizzati 7.913 test per l'infezione da Covid-19 e sono stati registrati 1.332 casi positivi: 677 in provincia di Bari, 84 in provincia di Brindisi, 106 nella provincia BAT, 189 in provincia di Foggia, 110 in provincia di Lecce, 153 in provincia di Taranto, 12 residenti fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati inoltre 27 decessi: 11 in provincia di Bari, 2 in provincia BAT, 8 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 1 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 622.094 test; 8.013 sono i pazienti guariti; 20.099 sono i casi attualmente positivi.

Abruzzo, 662 casi e 16 morti

Sono complessivamente 16.550 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 662 nuovi casi (di età compresa tra 8 mesi e 99 anni). Dei nuovi casi, 392 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. Lo riferisce l'Assessorato regionale alla Sanità. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 93, di cui 28 in provincia dell'Aquila, 13 in provincia di Pescara, 23 in provincia di Chieti, 29 in provincia di Teramo.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 16 nuovi casi e sale a 644 (di età compresa tra 60 e 100 anni, 7 in provincia di Chieti, 6 in provincia dell'Aquila, 3 in provincia di Teramo). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 4956 dimessi/guariti (+124 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10950 (+522 rispetto a ieri).

Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 328068 test (+4223 rispetto a ieri). 546 pazienti (+16 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 51 (+5 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 10353 (+501 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 5064 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+261 rispetto a ieri), 3227 in provincia di Chieti (+121), 3632 in provincia di Pescara (+98), 4299 in provincia di Teramo (+190), 160 fuori regione (+7) e 168 (-15) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

 

 

Friuli Venezia Giulia, 572 nuovi casi e 13 morti

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 572 nuovi contagi da Covid-19, a fronte di 6.171 tamponi eseguiti; sono 13 i decessi registrati. Lo ha comunicato il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 16.102, di cui: 4.778 a Trieste, 6.414 a Udine, 2.977 a Pordenone e 1.732 a Gorizia, alle quali si aggiungono 201 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 8.285. Sono 46 i pazienti in cura in terapia intensiva e 346 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 489, con la seguente suddivisione territoriale: 239 a Trieste, 126 a Udine, 111 a Pordenone e 13 a Gorizia. I totalmente guariti sono 7.328, i clinicamente guariti 120 e le persone in isolamento 7.773.

Umbria, 515 casi e 12 morti

Altri 12 morti per il Covid in Umbria nell'ultimo giorno, 218 dall'inizio della pandemia, dove continua a mantenersi alto il numero dei guariti, 309 in 24 ore, 5.696 complessivamente. Emerge dai dati della Regione. A fronte di 4.755 tamponi analizzati, 340.853, sono emersi 515 nuovi casi Covid, 16.253, con un incidenza del 10,8%. Gli attualmente postivi sono passati da 10.145 a 10.339. I ricoverati in ospedale sono scesi da 429 a 427 mentre i posti in terapia intensiva occupati sono saliti da 66 a 68.

Valle d'Aosta

Sette nuovi decessi, il totale sale a 225, e 2331 casi positivi attuali, + 32, di cui 160 ricoverati in ospedale, 17 in terapia intensiva e 2155 in isolamento domiciliare. Sono i numeri dell'emergenza Coronavirus in Valle D'Aosta comunicati oggi dal bollettino di aggiornamento sanitario diffuso dalla Regione. I casi positivi totali sono 4588, i guariti 2028, i tamponi ad oggi effettuati 47373.

Ultimo aggiornamento: 12 Novembre, 12:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA