Covid Italia, bollettino 11 dicembre 2020: 18.727 nuovi casi e 761 morti. Tasso positivi/tamponi al 9,8%

Covid Italia, bollettino oggi 11 dicembre 2020: 18.727 nuovi casi e 761 morti
8 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Dicembre 2020, 17:11 - Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre, 12:45

La situazione Covid in Italia in base al bollettino dell'11 dicembre 2020. I nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 18.727, 761 morti. I tamponi effettuati sono 190.416, quasi 20 mila in più in rispetto a ieri, secondo i dati del ministero della Salute. Il tasso di positività è del 9,8%, stabile rispetto a ieri, quando era stato del 9,9%. Ieri i positivi erano stati 16.999, i morti 887. In totale in casi in Italia sono arrivati a quota 1.805.873, le vittime sono 63.387.

CLICCA QUI o sul grafico per scaricare il bollettino in Pdf

Bollettino Covid, calano ricoveri e terapie intensive

Sono 3.265 i pazienti in terapia intensiva per il Covid-19 in Italia, con un saldo negativo tra ingressi e uscite di 26 unità nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati 208 Nei reparti ordinari ci sono invece ricoverate 28.562 persone, in calo di 526 unità rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono 690.323 (-6.204), i guariti e i dimessi 1.052.163 (+24.169), in isolamento domiciliare si trovano ora 658.496 persone (-5.652).

Intanto salgono a 255 i medici morti in Italia durante la pandemia di Covid-19, di cui 76 solo nella seconda ondata epidemica. Lo segnala la Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri.

Veneto, 3.883 nuovi casi e 108 morti

In veneto continua la crescita  dei contagi con 3.883 nuovi casi di positività nelle ultime 24 ore, per un totale di 181.451 infetti dall'inizio dell'epidemia. Lo riferisce il bollettino della Regione. E, oggi si registrano 108 decessi in più da ieri, per un numero complessivo di 4.659 morti. Scende invece, il numero dei ricoveri in ospedale nei reparti non critici, 2.801 malati Covid (-64), mentre elle terapie intensive sono ricoverate 375 personbe (+18).

Lombardia, 2.938 casi e 132 morti

Sono 2.938 i nuovi casi positivi al coronavirus in Lombardia registrati nelle ultime 24 ore, di cui 225 'debolmente positivi'. I tamponi effettuati, si spiega da Regione Lombardia, sono stati 32.871, per un rapporto fra nuovi positivi e tamponi eseguiti dell'8,9%. Nelle ultime 24 ore sono morte 132 persone, per un totale dall'inizio della pandemia di 23.581.

Puglia, 1.813 casi e 34 morti

Su 11.223 test per l'infezione da coronavirus oggi in Puglia sono stati registrati 1.813 casi positivi: 667 in provincia di Bari, 215 in provincia di Brindisi, 332 nella provincia BAT, 258 in provincia di Foggia, 103 in provincia di Lecce, 219 in provincia di Taranto, 7 residenti fuori regione, 12 casi di residenza non nota. Sono stati registrati 34 decessi: 12 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 9 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, 10 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 878.289 test: 18.460 sono i pazienti guariti, 49.991 sono i casi attualmente positivi.

Campania, 1.340 e 63 morti

Sono 1.340 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 18.023 tamponi. Dei 1.340 nuovi casi, 87 sono sintomatici e 1.253 sono asintomatici. Il totale dei casi di coronavirus dall'inizio dell'emergenza in Campania sale a 171.332 mentre i tamponi analizzati sono 1.769.241. Nel bollettino odierno dell'Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 63 nuovi decessi: una nota specifica che 17 di questi sono decessi avvenuti nelle ultime 48 ore e 46 sono avvenuti in precedenza ma registrati ieri. Il totale dei deceduti in Campania dall'inizio della pandemia è 2.228. Sono 2.962 i nuovi guariti: il totale dei guariti è 74.624. I pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva in Campania sono 144, mentre i posti letto di degenza occupati sono 1.828. Sono 656 i posti letto di terapia intensiva disponibili su base regionale e 3.160 i posti letto di degenza disponibili tra posti letto Covid e offerta privata.

Lazio, 1.230 casi e 68 morti

​Oggi nel Lazio su quasi 15mila tamponi effettuati (-999) si registrano 1.230 nuovi casi positivi (-258), 68 morti e +3.736 guariti. Diminuiscono i casi positivi e i ricoveri, rimangono invariati i decessi e le terapie intensive. Roma città scende sotto i 600 casi (558). Il valore Rt cala a 0.67. I guariti sono tre volte i casi positivi.

Emilia Romagna, 1.211 casi e 61 morti

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 141.010 casi di positività, cioè 1.211 in più rispetto a ieri, su un totale di 17.459 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti scende al 6,9%, dal 8,2% di ieri. Prosegue la discesa dell'indice Rt regionale, che misura la trasmissibilità del contagio: il nuovo dato settimanale è di 0,81, rispetto allo 0,99 della scorsa settimana. Purtroppo, si registrano 61 nuovi decessi: 4 in provincia di Piacenza (due uomini di 89 e 75 anni e due donne di 85 e 89); 2 in quella di Parma (due donne di 78 e 85 anni); 5 in quella di Reggio Emilia (tutti uomini di 62,83,85,90,70 anni); 9 in quella di Modena (5 uomini di 72,77,60,69,92 anni e 4 donne di 97,62,92,66 anni); in provincia di Bologna sono 13 (di cui 5 uomini di 86,78,63,86,96 anni e 8 donne di 82,94,79,94,82,94,83).

Sicilia, 999 casi e 28 morti

Diminuiscono i nuovi casi di Covid 19 in Sicilia. Nelle ultime 24 ore sono 999 su un totale di 9.534 tamponi effettuati. I morti sono 28 mentre 1.530 sono i pazienti dimessi o guariti. In totale gli attuali positivi sono 36.410, 559 in meno rispetto a ieri. Di questi 1.280 sono ricoverati in regime ordinario, 197 in Terapia intensiva e 34.933 sono in isolamento domiciliare.

Fvg, 843 casi e 20 morti

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 843 nuovi contagi (il 10 per cento dei 8.432 tamponi eseguiti) e per il secondo giorno consecutivo si rileva un calo dei ricoveri (644) nei reparti di degenza ordinaria. Sono inoltre stati registrati 20 decessi da Covid-19 (-13 rispetto a ieri), a cui si aggiungono tre morti pregresse afferenti al periodo che va dall'8 al 9 dicembre. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 38.632, di cui: 8.636 a Trieste, 16.996 a Udine, 7.836 a Pordenone e 4.686 a Gorizia, alle quali si aggiungono 478 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione risultano essere 14.755. Sono 63 i pazienti in cura in terapia intensiva e 644 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 1.187, con la seguente suddivisione territoriale: 381 a Trieste, 494 a Udine, 243 a Pordenone e 69 a Gorizia. I totalmente guariti sono 22.690, i clinicamente guariti 520 e le persone in isolamento 13.528.

Toscana, 657 casi e 50 morti

Altri 50 decessi (età media 84,3 anni) tra i pazienti Coronavirus nelle ultime 24 ore in Toscana (totale va a 3.082 vittime) mentre sono 657 i nuovi casi (età media 51 anni) individuati nello stesso periodo e tali da portare il totale, da inizio epidemia, a 111.097 unità (+0,6%). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.693.046, 12.197 in più su ieri, di cui il 5,4% positivo. Così l'aggiornamento del consueto report quotidiano della Regione Toscana. Gli attualmente positivi oggi sono scesi a 20.824 (-6,8% su ieri) di cui i ricoverati sono 1.509 (-61 unità; tra loro 241 sono in terapia intensiva in calo di 6 su ieri) mentre sono isolate a casa 19.315 persone con sintomi lievi o asintomatiche (dato in calo, -1.447 su ieri pari al -7%). Inoltre ci sono 29.191 altre persone in quarantena domiciliare (-718, pari al -2,4%) anche loro isolate, in sorveglianza attiva. I guariti sono 87.191 (+2.115 su ieri, +2,5%): 415 clinicamente guarite (-41 su ieri, -9%) e 86.776 guarigioni virali, complete (+2.156 su ieri, +2,5%).

Abruzzo, 262 casi e 4 morti

Sono 262 i nuovi casi di coronavirus accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 4148 tamponi: è risultato positivo il 6,32% dei campioni analizzati. Si registrano quattro decessi recenti: il bilancio delle vittime arriva a 1.017. I nuovi positivi hanno età compresa tra uno e 94 anni. Quelli con meno di 19 anni sono 38: 7 in provincia dell'Aquila, uno in provincia di Pescara, 12 in provincia di Chieti e 18 in provincia di Teramo. I quattro decessi - tre dei quali risalenti ai giorni scorsi ma comunicati solo oggi dalla Asl competente - riguardano persone di età compresa tra 71 e 91 anni: tre in provincia dell'Aquila e uno in provincia di Pescara. Gli attualmente positivi sono 412 in meno e scendono a quota 15.499: 647 pazienti (-10 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva e 66 (+1, al netto di 5 nuovi ricoveri) in terapia intensiva. Gli altri 14.786 (-483) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 750 in più: il totale sale a 14.947. Dei 31.463 casi abruzzesi, 10.158 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+50 rispetto a ieri), 6.070 in provincia di Chieti (+65), 6.346 in provincia di Pescara (+37), 8.471 in provincia di Teramo (+110) e 261 fuori regione (+2), mentre per 157 (-2) sono in corso verifiche sulla provenienza.

Umbria, 219 casi e 9 morti

Superano quota 20 mila i guariti dal Covid in Umbria dall'inizio della pandemia, oggi 20.238, 500 in più rispetto a ieri con un vero e proprio balzo in avanti. Secondo l'aggiornamento quotidiano della Regione, in nuovi positivi sono 219, 25.834, e nove le vittime registrate, 507, con 5.089 attualmente positivi, 290 in meno rispetto a ieri. I tamponi analizzati nelle ultime 24 ore sono stati 3.527, 450.723, con un tasso di positività del 6,2 per cento, in leggero rialzo rispetto al 4,7 per cento di ieri. Ancora sostanzialmente stabile il quadro dei ricoverati, 368, due più di ieri, 54 (meno uno) in terapia intensiva.

Sardegna, 198 casi e 7 morti

Rallenta la curva dei contagi in Sardegna, in tutto 25.477 dall'inizio dell'emergenza pandemica. L'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale dà conto di 198 nuovi casi di Covid, 50 in meno rispetto a ieri. Si registrano però anche 7 decessi (563 in tutto), tre residenti nella provincia di Sassari, due nella provincia di Nuoro e due rispettivamente in quelle di Oristano e Sud Sardegna. In totale sono stati eseguiti 413.872 tamponi con un incremento di 4.285 test. Cala la pressioni sugli ospedali: sono 595 i pazienti attualmente ricoverati in reparti non intensivi (-15), 64 (+1) invece quelli in intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.406. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 9.729 (+114) pazienti guariti, più altri 120 guariti clinicamente. Sul territorio, di 25.477 casi positivi complessivamente accertati, 5.557 (+64) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 4.055 (+48) nel Sud Sardegna, 2.041 (+35) a Oristano, 4.706 (+10) a Nuoro, 9.118 (+41) a Sassari.

Calabria, 158 casi e 6 morti

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 379.815 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 393.096 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 19.333 (+158 rispetto a ieri), quelle negative 360.482. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare 365 ricoverati (-5), 21 persone in terapia intensiva (-3), 9.538 guariti/dimessi (+512) e 379 deceduti (+6). I casi attualmente attivi sono 9.416.

© RIPRODUZIONE RISERVATA