COVID

Covid, ricostruito focolaio sull'aereo da Londra a Hanoi: ecco come il virus si trasmette sui voli

Sabato 19 Settembre 2020
Covid, ricostruito focolaio sull'aereo da Londra a Hanoi: ecco come il virus si trasmette sui voli

Capire come si diffonde il virus a bordo degli aerei per combatterlo meglio. È proprio questo quello che ha cercato di realizzare un team di ricercatori del National Institute of Hygiene and Epidemiology di Hanoi. Gli studiosi, in una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica "Emerging Infectious Diseases", hanno ricostruito la catena di eventi che ha portato al contagio di 15 persone su 217 a bordo di un aereo al lunga percorrenza che da Londra ha raggiunto Hanoi, in Vietnam. A bordo di questo volo, lo scorso 1 marzo, si era imbarcata una donna di 27 anni che, una volta tornata a casa, nel suo paese natale, il 6 marzo è risultata positiva al Covid. 

Covid, il contagio in aereo è meno probabile di quanto si pensi: ecco come difendersi

La ricerca ha dimostrato come il Sars-Cov-2 abbia infettato quasi la totalità (il 92%) dei passeggeri che erano seduti a due sedili di distanza dalla 27enne, che viaggiava in business class, più altri due passeggeri in economy e una hostess. Questi ultimi potrebbero essere stati infettati dalla donna al momento dell'imbarco o dopo aver toccato delle superfici con cui era entratain contatto anche la 27enne vietnamita. Più difficile che il contagio sia stato causato dalla vicinanza di posto dato che la distanza tra la donna e gli altri contagiati era di circa 20 file.

A inizio marzo, la Gran Bretagna aveva solo 23 casi accertati di Covid, mentre il Vietnam 23. Quindi la probabilità che i passeggeri di quel volo abbiano contratto il virus nel paese di destinazione o che ne fossero portatori già all'imbarco è molto ridotta. La donna a febbraio aveva visitato Milano, poi Parigi per la settimana della moda ed infine si era diretta a Londra con la sorella, anche lei malata. 

Tamponi a Malpensa, l'assessore del Lazio D'Amato: «Scelta incredibile, con i controlli a Roma abbiamo aiutato tutta l'Italia»

Covid, le raccomandazioni dei ricercatori

Gli autori, che fanno capo al National Institute of Hygiene and Epidemiology di Hanoi, alla luce dei loro studi, raccomandano: «Le linee guida del settore aereo classificano il rischio di trasmissione in volo come molto basso e raccomandano il solo uso delle mascherine, senza misure di distanziamento come l’obbligo di lasciare vuoto il sedile di mezzo. I nostri risultati invitano a rivedere queste regole». Inoltre ribadiscono che «la misurazione della temperatura e l’autodichiarazione dei sintomi possono non essere misure sufficienti». Sui voli lunghi è possibile togliere le mascherine solo per bere e mangiare: «Soprattutto i voli lunghi – proseguono gli autori – sono diventati oggetto di preoccupazione, ora che molti paesi iniziano ad allentare le misure di prevenzione». Per questo bisogna mantenere sempre alta la guardia, concludono i ricercatori.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA