Covid, il bollettino di oggi 6 maggio: 11.807 casi e 258 morti, positività sale al 3,6%. Lombardia, 2.151 nuovi contagi

Covid, il bollettino di oggi 6 maggio: 11.807 casi e 258 morti, positività sale al 3,6%. Lombardia, 2.151 nuovi contagi
14 Minuti di Lettura

Covid, il bollettino di oggi giovedì 6 maggio: sono 11.807 i contagi (ieri erano 10.585 i positivi), 258 i morti registrati nelle ultime 24 ore (ieri erano 267), secondo i dati del ministero della Salute. Sono 324.640 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Ieri i test erano stati 327.169. Il tasso di positività è del 3,6% (ieri era al 3,2%).

I pazienti ricoverati terapia intensiva per il Covid in Italia sono 2.308, in calo di 60 unità rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 127 (ieri 142). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 16.867 persone, in calo di 653 unità rispetto a ieri.

D'Amato (Lazio): «Cambio di marcia sui vaccini, categorie produttive e in farmacia»

 

«Occorre un ritmo da maratona per rimanere in vetta alle vaccinazioni. Quindi per 500mila vaccini al giorno occorrono 15 milioni di dosi al mese e 6 milioni al mese per i richiami, quindi 21 milioni di dosi a maggio. Ma questo ancora non è così. Ci aspettavamo qualcosa in più nelle consegne del vaccino J&J. Ora bisogna impostare una marcia diversa sulle categorie produttive e apriremo nella distribuzione nelle farmacie». Lo ha affermato l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato, ospite di 'TimeLine' su SkyTg24.

Vaccino, allarme degli oncologi: «Per pazienti fragili non estendere il richiamo. Non si sviluppa adeguata risposta»

Covid tra i bambini, Gimbe: casi in aumento tra i più piccoli mentre sono in calo tra gli adulti

I dati

Piemonte, 903 positivi e 18 morti

 

Sono stabili, in Piemonte, i dati dell'emergenza Coronavirus. L'unità di Crisi regionale ha comunicato oggi 903 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, pari al 4,1% di 22.010 tamponi eseguiti. Gli asintomatici sono 337 (37,3%). Sono invece 18 i decessi, di cui due verificatisi oggi, mentre i guariti sono 1.194. Ancora in calo i ricoverati: 162 in terapia intensiva (-13), 1.820 negli altri reparti (-76). Le persone in isolamento domiciliare sono 12.075, gli attualmente positivi sono 14.057. Dall'inizio della pandemia, dunque, il Piemonte ha registrato 353.835 positivi, 11.370 decessi e 328.408 guariti.

Lombardia, 2.151 nuovi positivi e 35 morti

 

Sono 2.151 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Lombardia, di cui 103 'debolmente positivì. I tamponi effettuati, secondo i dati della Regione Lombardia, sono stati 54.722, con un rapporto fra nuovi positivi e tamponi eseguiti del 3,9%. I morti sono stati 35, per un totale di 33.081 dall'inizio della pandemia. I ricoverati negli ospedali della regione sono 3.072, con un calo di 116 unità da ieri, e quelli in terapia intensiva 513, sei in meno da ieri. I guariti e i dimessi sono stati 1.352.

Veneto, 850 nuovi casi e 7 morti

 

Il Veneto registra 850 nuovi contagi Covid nelle ultime 24 ore, e 7 decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione. Gli infetti totali dall'inizio dell'epidemia salgono così a 415.822, le vittime a 11.404. È in continua discesa la curva dei ricoveri negli ospedali. Nei normali reparti medici sono 1.113 (-50) i posti letto occupati da pazienti Covid, nelle terapie intensive sono 168 -5).

Friuli Venezia Giulia, 80 casi e 3 decessi

 

Oggi in Friuli Venezia Giulia su un totale di 5.889 test sono state riscontrate 80 positività al Covid 19, pari all'1,35%. Nel dettaglio, su 4.060 tamponi molecolari sono stati rilevati 68 nuovi contagi con una percentuale di positività del 1,67%; su 1.829 test rapidi antigenici 12 casi (0,66%). I decessi registrati sono 3. I ricoveri nelle terapie intensive scendono a 31 (-2) e si riducono anche quelli in altri reparti che risultano essere 183 (-10). Lo comunica in una nota il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.726, con la seguente suddivisione territoriale: 794 a Trieste, 1.978 a Udine, 667 a Pordenone e 287 a Gorizia. I totalmente guariti sono 89.860, i clinicamente guariti 5.523, mentre quelli in isolamento oggi sono 6.518. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 105.841 persone con la seguente suddivisione territoriale: 20.835 a Trieste, 50.330 a Udine, 20.639 a Pordenone, 12.854 a Gorizia e 1.183 da fuori regione.

Lazio, 1.007 nuovi casi e 39 decessi, 265 in terapia intensiva

 

Oggi nel Lazio, «su oltre 19mila tamponi (+2.232) e oltre 18mila antigenici per un totale di oltre 37mila test, si registrano 1.007 casi positivi (+169), 39 decessi (=) e +2.375 guariti. Aumentano i casi, sono stabili i decessi e le terapie intensive, mentre diminuiscono i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 5%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 2%. I casi a Roma città sono a quota 500. Il valore Rt è a 0.9». Lo sottolinea l'assessore alla Sanità e Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D'Amato, nel bollettino al termine dell'odierna videoconferenza della task-force regionale per il Covid-19 con i direttori generali di Asl e aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù.

«Nella Asl Roma 1 sono 172 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 7 decessi con patologie - prosegue D'Amato - Nella Asl Roma 2 sono 209 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 12 decessi con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 127 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 3 decessi con patologie». «Nella Asl Roma 4 sono 64 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 4 decessi con patologie - precisa - Nella Asl Roma 5 sono 70 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 5 decessi con patologie. Nella Asl Roma 6 sono 126 i casi nelle ultime 24 ore e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 4 decessi con patologie».

«Nelle province si registrano 239 casi e sono 4 i decessi nelle ultime 24 ore. Nella Asl di Latina sono 116 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl di Frosinone si registrano 62 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Si registra un decesso di 92 anni con patologie», aggiorna l'assessore. «Nella Asl di Viterbo si registrano 36 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano 3 decessi di 72, 86 e 89 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano 25 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto», conclude l'assessore alla Sanità della Regione Lazio.

Emilia Romagna, 824 nuovi positivi e 19 decessi

 

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 373.632 casi di positività, 824 in più rispetto a ieri, su un totale di 30.249 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 2,7%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dai 65 anni in su, mentre da oggi sono aperte le prenotazioni anche per i 60-64enni, con le prime somministrazioni effettuate in giornata. Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 1.819.537 dosi; sul totale, 615.094 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Prosegue l'attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 350 sono asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 382 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone, 485 sono stati individuati all'interno di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 38,3 anni.

Sui 350 asintomatici, 266 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 29 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 30 con gli screening sierologici, 2 tramite i test pre-ricovero. Per 23 casi è ancora in corso l'indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 183 nuovi casi, seguita da Parma (140) e Bologna (134); poi Rimini (75), Ravenna (67) e Reggio Emilia (57); quindi Forlì (41), Cesena (38) e Ferrara (36); infine Piacenza (27) e il Circondario Imolese (26). Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 18.426 tamponi molecolari, per un totale di 4.488.151. A questi si aggiungono anche 11.823 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 367in più rispetto a ieri e raggiungono quota 321.141. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 39.515 (+438 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 37.845 (+524), il 95,7% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 19 nuovi decessi: 1 a Parma (un uomo di 88 anni); 3 nella provincia di Reggio Emilia (tutti uomini, di 57, 69 e 79 anni); 4 nella provincia di Modena (una donna di 86 anni e tre uomini di 71, 76, e 93 anni); 3 in provincia di Bologna (due donne, di 79 e 92 anni, e un uomo di 86); 3 nel ferrarese (tutte donne, due di 83 e una di 84 anni); 1 in provincia di Ravenna (un uomo di 63 anni); 3 in provincia di Forlì-Cesena (tre uomini, rispettivamente di 66, 86 e 94 anni); 1 nel riminese (un uomo di 76 anni). Nessun decesso nella provincia di Piacenza. In totale, dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono stati 12.976. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 204 (-9 rispetto a ieri), 1.466 quelli negli altri reparti Covid (-77). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 9 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 15 a Parma (invariato), 24 a Reggio Emilia (-1), 28 a Modena (-1), 60 a Bologna (+1), 8 a Imola (-4), 20 a Ferrara (-2), 13 a Ravenna (+1), 6 a Forlì (-1), 5 a Cesena (-1) e 16 a Rimini (-1). Questi i casi di positività sul territorio dall'inizio dell'epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 23.161 a Piacenza (+27 rispetto a ieri, di cui 14 sintomatici), 26.647 a Parma (+140, di cui 64 sintomatici), 45.366 a Reggio Emilia (+57, di cui 33 sintomatici), 63.626 a Modena (+183, di cui 115 sintomatici), 79.814 a Bologna (+134, di cui 100 sintomatici), 12.381 casi a Imola (+26, di cui 16 sintomatici), 22.749 a Ferrara (+36, di cui 12 sintomatici), 29.581 a Ravenna (+67, di cui 30 sintomatici), 16.255 a Forlì (+41, di cui 24 sintomatici), 18.827 a Cesena (+38, di cui 34 sintomatici) e 35.225 a Rimini (+75, di cui 32 sintomatici).Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 9 casi, di cui 5 positivi a test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare e 4 casi risultati non Covid-19.

Toscana, 861 nuovi casi e 33 decessi

In Toscana sono 861 i nuovi contagiati dal Covid (834 confermati con tampone molecolare e 27 da test rapido antigenico), che portano il numero totale dei positivi a 231.145 dall'inizio dell'emergenza sanitaria da coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,5% e raggiungono quota 206.136 (89,2% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 14.909 tamponi molecolari e 11.227 tamponi antigenici rapidi, di questi il 3,3% è risultato positivo. Sono invece 9.323 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 9,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 18.668, -1,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.415 (32 in meno rispetto a ieri), di cui 225 in terapia intensiva (4 in meno). Oggi si registrano 33 nuovi decessi: 17 uomini e 16 donne con un'età media di 82,2 anni. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. L'età media dei 861 nuovi positivi odierni è di 40 anni circa (il 23% ha meno di 20 anni, il 24% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 16% tra 60 e 79 anni, il 3% ha 80 anni o più).

Sono 63.490 i casi complessivi ad oggi a Firenze (284 in più rispetto a ieri), 21.048 a Prato (77 in più), 21.745 a Pistoia (95 in più), 12.803 a Massa (33 in più), 23.832 a Lucca (57 in più), 28.258 a Pisa (96 in più), 16.830 a Livorno (42 in più), 21.334 ad Arezzo (66 in più), 13.030 a Siena (66 in più), 8.220 a Grosseto (45 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 492 i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 192 nella Nord Ovest, 177 nella Sud est. La Toscana si trova al 13° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 6.260 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 6.825 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 8.188 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 7.455, Pisa con 6.758, la più bassa Grosseto con 3.742.

Complessivamente, 17.253 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (236 in meno rispetto a ieri, meno 1,3%). Sono 33.673 (425 in meno rispetto a ieri, meno 1,2%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 15.033, Nord Ovest 10.124, Sud Est 8.516). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.415 (32 in meno rispetto a ieri, meno 2,2%), 225 in terapia intensiva (4 in meno rispetto a ieri, meno 1,7%).

Le persone complessivamente guarite sono 206.136 (1.096 in più rispetto a ieri, più 0,5%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 206.136 (1.096 in più rispetto a ieri, più 0,5%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo. Relativamente alla provincia di residenza, le 33 persone decedute sono: 8 a Firenze, 6 a Prato, 3 a Pistoia, 4 a Lucca, 6 a Pisa, 1 a Livorno, 4 a Arezzo, 1 residente fuori Toscana. Sono 6.341 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 2.045 a Firenze, 532 a Prato, 588 a Pistoia, 518 a Massa Carrara, 636 a Lucca, 668 a Pisa, 398 a Livorno, 415 ad Arezzo, 292 a Siena, 162 a Grosseto, 87 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione. Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 171,7 x100.000 residenti contro il 204,6 x100.000 della media italiana (12° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (270,2 x100.000), Prato (206,9 x100.000) e Firenze (205,4 x100.000), il più basso a Grosseto (73,7 x100.000).

Abruzzo, 174 nuovi positivi e 173 guariti, nessun decesso

 

Sono complessivamente 72090 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 174 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 98 anni).I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 46, di cui 14 in provincia dell'Aquila, 21 in provincia di Chieti e 11 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti non registra alcun nuovo caso e resta fermo a 2422. Lo rende noto l'Assessorato regionale alla Sanità precisando che nel numero dei casi positivi sono compresi anche 61506 dimessi/guariti (+173 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 8162 (+1 rispetto a ieri).

Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 1034981 tamponi molecolari (+4385 rispetto a ieri) e 421866 test antigenici (+1905 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 2.8 per cento. 320 pazienti (-15 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 29 (-1 rispetto a ieri con 1 nuovo ricovero) in terapia intensiva, mentre gli altri 7813 (+17 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 18007 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+46 rispetto a ieri), 18642 in provincia di Chieti (+80), 17864 in provincia di Pescara (+2), 16835 in provincia di Teramo (+45), 556 fuori regione (+2) e 186 (-1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Campania, 1.503 nuovi casi e 26 morti, 2.182 guariti

 

Sono 1.503 i nuovi casi di coronavirus emersi ieri in Campania dall'analisi di 21.100 tamponi molecolari. La percentuale di tamponi positivi sul totale dei tamponi molecolari esaminati ieri è pari al 7,12%. Dei 1.503 nuovi positivi, sono 444 i sintomatici i paucisintomatici. Nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 26 decessi, 22 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 4 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. I nuovi guariti sono 2.182, il totale dei guariti è 306.455.In Campania sono 123 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva, 1.433 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

Valle d'Aosta, un decesso e 40 nuovi contagi

 

Un decesso e 40 nuovi contagi da Covid 19 in Valle D'Aosta che portano il totale complessivo dei pazienti affetti da virus da inizio epidemia a 11.118. I positivi attuali sono 610, - 20 rispetto a ieri, di cui 31 ricoverati in ospedale, 8 in terapia intensiva, e 571 in isolamento domiciliare. I dati sono contenuti nel bollettino di aggiornamento sanitario della Regione. I guariti sono oggi 10047, 59 unità in più rispetto a ieri. I tamponi fino ad oggi effettuati sono 117.200, + 529 rispetto a ieri, di cui 25428 processati con test antigienico rapido. I decessi di persone risultate positive al Covid da inizio epidemia in Valle D'Aosta sono 461.

Basilicata, 140 positivi, un decesso e 228 guariti

In Basilicata (zona arancione) ieri sono stati analizzati 1.436 tamponi molecolari: 140 sono risultati positivi al coronavirus e di questi 137 appartengono a residenti in regione. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che nelle ultime 24 ore è stato registrato un ulteriore decesso con il totale delle vittime lucane salito quindi a 524. Sono 164 (quattro in meno di ieri) le persone ricoverate negli ospedali lucani, delle quali però solo dieci (due in più di ieri) in terapia intensiva, quattro all'ospedale San Carlo di Potenza e sei al Madonna delle Grazie di Matera. Con 228 nuove guarigioni (in totale 17.579), il numero dei lucani attualmente positivi è sceso da 6.053 a 5.961 (5.797 in isolamento domiciliare). Dall'inizio dell'epidemia in Basilicata sono stati analizzati 330.685 tamponi molecolari, 303.438 dei quali sono risultati negativi e sono state testate 191.705 persone.

Puglia, 27 decessi e 877 nuovi contagi

 

Oggi in Puglia, su 11.893 test effettuati, sono stati registrati 877 casi positivi, con una incidenza del 7,4% (ieri era del 9,4%). Sono stati registrati anche 27 decessi (ieri 12). I pugliesi attualmente ricoverati sono 1.714 (28 in meno di ieri). Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 2.285.654 test. I cittadini guariti sono 188.680 (1.861 in più di ieri 186.819) e 45.475 sono i casi attualmente positivi (1.011 in meno di ieri), sul totale di 240.192 pugliesi contagiati dall'inizio della pandemia. Complessivamente i decessi per Covid sono 6.037. I nuovi casi positivi sono 253 in provincia di Bari, 96 in provincia di Brindisi, 89 nella provincia BAT, 115 in provincia di Foggia, 203 in provincia di Lecce, 123 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti fuori regione sono stati riclassificati e attribuiti. I decessi sono 4 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 8 in provincia di Foggia, 7 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto.

 

Giovedì 6 Maggio 2021, 17:30 - Ultimo aggiornamento: 7 Maggio, 09:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA