Covid Italia, bollettino di oggi: 1.326 nuovi casi (+348 in un giorno), sei i morti. Record di tamponi

Covid Italia, bollettino di oggi: 1.326 nuovi casi (+348 in un giorno), sei i morti. Record di tamponi
11 Minuti di Lettura
Mercoledì 2 Settembre 2020, 17:15 - Ultimo aggiornamento: 3 Settembre, 06:32

Coronavirus Italia, il bollettino del 2 settembre 2020Risalgono i contagi: nelle ultime 24 ore sono stati 1.326 (+348 rispetto a ieri). Sei le vittime, due meno di ieri. Sono oltre 100 mila i tamponi effettuati per il coronavirus nelle ultime 24 ore. Per la precisione 102.959, secondo i dati del ministero della Salute. Si tratta del record assoluto di test in una sola giornata. Gli attualmente positivi sono 27.817 (+1.063), con 1.437 pazienti ricoverati con sintomi (+57), 109 in terapia intensiva (+2) e 26.271 in isolamento domiciliare (+1.004). Nelle ultime 24 ore sono guariti o sono stati dimessi dagli ospedali 257 pazienti per un totale di 208.201. 

LEGGI ANCHE Speranza: «Priorità il ritorno a scuola, distribuiremo 11 milioni di mascherine»




Il Molise è l'unica regione a non far registrare casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Guida la classifica dei positivi trovati nell'ultima giornata la Lombardia con 237 casi, poi Veneto 163, Lazio 130, Campania 117, Emilia Romagna 107. La Sicilia ne ha fatti registrare 83, la Sardegna 73.
 

Il commento dei dati

Oggi mercoledì 2 settembre ci sono stati 6 decessi e 1.326 nuovi casi (il 69,68% identificato attraverso attività di monitoraggio e il 30,32% per sospetto diagnostico). Sono state sottoposte a tampone 66.182 persone e il 2% è risultato positivo. Sono 109 i pazienti ricoverati in terapia intensiva (lo 0,41% del totale) e 1.437 i degenti nei reparti ordinari (il 5,36% di tutti i positivi): una settimana fa erano rispettivamente 69 e 1.055. L'analisi settimanale dei dati (periodo di riferimento dal 26 agosto al 2 settembre) rileva una curva epidemica ancora in rialzo.

Negli ultimi sette giorni ci sono stati 8.975 nuovi casi contro i 7.262 della settimana precedente ma è aumentato anche il numero di persone testate (403.770 contro 325.891). Il 69,01% dei nuovi casi è stato identificato tramite attività di monitoraggio mentre il 30,99% a seguito della comparsa di sintomi. I decessi sono stati 39 (46 la settimana precedente). Le infezioni attualmente in corso sono aumentate dello 29,22% (6.064 in più) e i malati ospedalizzati del 37,54% (422 in più). Nel Lazio, negli ultimi sette giorni, sono state testate 71.303 persone (42.101 la settimana precedente) e l'82,54% dei nuovi casi è stato identificato a seguito di attività di screening: le infezioni in corso crescono del 41,25% mentre i ricoveri nei reparti ordinari del 30,42%, i pazienti in terapia intensiva sono 9 in totale.


I dati delle Regioni



Lombardia

Con 17.082 tamponi effettuati è di 237 il numero ii nuovi casi positivi al Coronavirus in Lombardia, di questi 37 'debolmente positivi' e 10 a seguito di test sierologico. Sale a 22 il numero di persone in terapia intensiva (una più di ieri) mentre a 220 quello dei ricoverati negli altri reparti (+8). Sono stati due i decessi, il che porta il totale complessivo a 16.869. Per quanto riguarda le Province, 89 cosa si sono verificati a Milano ( di cui 57 a Milano città), 28 a Brescia, 25 a Bergamo, 24 a Monza, 14 a Varese, 11 a Como, Lecco e Pavia, 9 a Cremona, 5 a Mantova, uno a Lodi e nessuno a Sondrio.

LEGGI ANCHE Covid, bollettino Lombardia: 237 nuovi positivi (89 a Milano) e due morti


Veneto

Sono 23.189 in totale, 163 in più rispetto a ieri, i nuovi casi di contagio da Coronavirus in Veneto. Lo ha reso noto il presidente della Regione, Luca Zaia. Sono 7.618 i soggetti posti in isolamento, 465 in più rispetto a ieri. Gli attuali positivi sono 2.556, pari al 33,5%. I ricoverati in ospedale sono 152 (+2), nelle terapie intensive sono 13 (invariati) di cui 9 positivi. I deceduti sono 2.123. «I vacanzieri hanno fatto impennare la curva contagi - ha commentato Zaia - soprattutto da Sardegna, Malta e Croazia, poi dalla Spagna. Stiamo inoltre facendo uno screening importante per la scuola, con 32 mila insegnanti testati, prima con la “saponetta” e in caso di positività con i test molecolari, che danno il risultato preciso».

LEGGI ANCHE Covid, impennata di casi in Veneto: più 163 rispetto a ieri. Zaia: «Colpa dei vacanzieri»



Lazio

Sono 130 i nuovi casi di coronavirus nel Lazio. «Su oltre 10mila tamponi, oggi nel Lazio si registrano 130 casi. Di questi, 80 sono a Roma», ha comunicato l'assessore regionale Alessio D'Amato. Si segnalano inoltre «zero decessi» e «si conferma una prevalenza dei casi di rientro (circa 52%) e di casi con link dalla Sardegna (circa 38%)».

LEGGI ANCHE Coronavirus Lazio, il bollettino: 130 nuovi casi, 80 a Roma. I contagi di rientro sono il 52%



Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 32.128 casi di positività, 107 in più rispetto a ieri, di cui 58 asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Il numero di tamponi effettuati supera gli 11.600. Prosegue l'attività di controllo e prevenzione: dei 107 nuovi casi, più della metà (62) erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone e 36 sono stati individuati nell'ambito di focolai già noti. Sono 27 i nuovi contagi collegati a rientri dall'estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l'isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 28. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 36 anni. Su 58 nuovi asintomatici, 27 sono stati individuati attraverso gli screening e i test introdotti dalla Regione, 26 grazie all'attività di contact tracing, 4 casi sono emersi dai test pre-ricovero e di un caso non è ancora nota l'indagine epidemiologica. Per quanto riguarda la situazione sul territorio, il maggior numero di casi si registrano nelle province di Modena (28), Bologna (19) e Ravenna (15).


Campania

Sono 117 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 5.134 tamponi. Dei nuovi 117 casi, 39 sono relativi a viaggiatori rientrati in regione (29 dalla Sardegna e 10 da Paesi esteri). Il totale dei casi di coronavirus in Campania dall'inizio dell'emergenza Covid-19 sale a 7.285, mentre sono 430.232 i tamponi complessivamente esaminati. Non si registrano nuovi decessi legati al coronavirus, il totale resta quindi 446. Sono 7 i nuovi guariti: il totale sale a 4.437, di cui 4.432 completamente guariti e 5 clinicamente guariti.
 


Sicilia

Sono 83 i pazienti risultati positivi in Sicilia, di cui 26 migranti. Sedici sono dell'Asp di appartenenza di Agrigento, 9 a Lampedusa e uno a Trapani, Sono 5.627 i tamponi eseguiti.



Sardegna

Sono 2.316 i positivi al Covid-19 accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 73 nuovi casi mentre nella giornata di oggi si registra una nuova vittima, un paziente di 77 anni con gravi patologie pregresse, ricoverato a Sassari in terapia subintesiva. In totale sono stati eseguiti 139.273 tamponi, con un incremento di 1.907 test rispetto all'ultimo aggiornamento. Sono invece 32 i pazienti ricoverati in ospedale (+1 rispetto al dato di ieri). Cinque attualmente i pazienti in terapia intensiva mentre 872 sono in isolamento domiciliare. Sul territorio, dei 2.316 casi positivi complessivamente accertati, 418 (+12) sono stati rilevati a Cagliari, 233 (+1) nel Sud Sardegna, 76 (+9) a Oristano, 165 (+5) a Nuoro, 1.424 (+46) a Sassari.



Toscana

In Toscana sono 11.967 i casi di positività al Coronavirus, 69 in più rispetto a ieri (17 identificati in corso di tracciamento e 52 da attività di screening). Oggi non si registrano decessi. I nuovi casi sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 69 casi odierni è di 44 anni circa (il 22% ha meno di 26 anni, il 25% tra 26 e 40 anni, il 31% tra 41 e 65 anni, il 22% ha più di 65 anni) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 76% è risultato asintomatico, il 11% pauci-sintomatico. Delle 69 positività odierne, 8 casi sono ricollegabili a rientri dall'estero, di cui 1 per motivi di vacanza (1 Spagna). 2 casi sono ricollegabili a rientri da altre regioni italiane (1 Sardegna, 1 Emilia Romagna). 3 casi riferibili a cittadini residenti fuori regione la cui positività è stata notificata in Toscana, individuati grazie ai controlli attivati nei porti e stazioni con l'ordinanza n. 80 della Regione Toscana. Il 48% della casistica è un contatto collegato a un precedente caso.

I guariti crescono dello 0,2% e raggiungono quota 9.189 (76,8% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 552.076, 7.629 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 1.636, +3,5% rispetto a ieri. Oggi non si registrano nuovi decessi. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. I casi positivi non sono più indicati secondo la provincia di notifica, bensì in base alla provincia di residenza o domicilio. Sono 3.708 i casi complessivi ad oggi a Firenze (17 in più rispetto a ieri), 635 a Prato (10 in più), 835 a Pistoia (6 in più), 1.245 a Massa (10 in più), 1.538 a Lucca (2 in più), 1.072 a Pisa (3 in più), 559 a Livorno (2 in più), 854 ad Arezzo (8 in più), 515 a Siena (5 in più), 489 a Grosseto (3 in più). Sono 517 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni (3 in più). Sono 33, quindi, i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 17 nella Nord Ovest, 16 nella Sud est.


Piemonte

Dopo l'esito di altri 5.263 tamponi, in Piemonte sono 66 i nuovi casi di positività al coronavirus. Un terzo, 22, sono importati, 54 in totale gli asintomatici. Oggi è stato registrato un decesso mentre il numero dei guariti cresce di 12 (altri 463 pazienti sono in via di guarigione). Restano 7 i ricoverati in terapia intensiva, negli altri reparti sono 90, con un calo di 2 rispetto a ieri. Le persone in isolamento domiciliare sono 1.424 I tamponi diagnostici finora processati sono 597.168 di cui 333.808 risultati negativi.



Puglia

Nuovo incremento di contagi di Coronavirus oggi in Puglia, su 4.283 tamponi processati sono stati registrati 68 casi positivi, numero più alto da fine aprile: 50 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi; 5 in provincia di Foggia, 3 in provincia di Lecce, 7 in provincia di Taranto, 2 fuori regione. Non ci sono decessi. Aumentano, però, anche i test eseguiti, mai in Puglia ne erano stati realizzati così tanti. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 312.954 test; sono 4.067 i pazienti guariti mentre 922 sono i casi attualmente positivi, di cui 146 ricoverati. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 5546.

Nel Tarantino, 3 infezioni si sono verificate in una Rsa: «Non appena il Dipartimento di prevenzione è venuto a conoscenza di un caso positivo tra gli ospiti della Rsa - spiega il direttore generale dell'Asl, Stefano Rossi - ha immediatamente attivato lo screening su tutti gli ospiti e dipendenti della struttura. I casi registrati nel bollettino di oggi sono 3, ma posso già anticipare che dall'attività di screening sono risultate positive altre 17 persone, sia tra gli ospiti che tra gli operatori sanitari, tutte asintomatiche. La situazione è costantemente monitorata dalla Asl e daremo tutti gli aggiornamenti man mano che avremo i risultati dei tamponi».



Marche

Il Gores della regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1257 tamponi: 924 nel percorso nuove diagnosi e 333 nel percorso guariti. I positivi sono 17 nel percorso nuove diagnosi: 6 in provincia di Pesaro - Urbino, 3 in provincia di Ascoli Piceno, 3 in provincia di Fermo, 2 in provincia di Ancona, 1 in provincia di Macerata e 2 fuori regione. Questi casi comprendono 8 soggetti sintomatici, 4 rientri dall'estero (Albania e Ucraina), 1 rientro dalla Sardegna, 2 contatti in ambiente domestico, un contatto in ambiente di lavoro e un caso in fase di verifica.



Basilicata


Due nuovi caso di contagio, riguardanti un residente a Barile e un residente a Potenza (in isolamento nel Lazio), sono stati rilevati in Basilicata su un totale di 585 tamponi effettuati ieri. Nel complesso i casi attuali in Basilicata sono 74 per i quali la task force fa una distinzione in base alla residenza. Nel bollettino della task force regionale, in cui sono conteggiati solo i casi dei residenti lucani con tampone registrato in Basilicata, sono 31 gli attuali positivi (30 in isolamento e uno ricoverato) mentre sono 28 le persone decedute con tasso di letalità in Basilicata del 5,3% e sono 376 i guariti. Sono due i pazienti ricoverati: uno nel reparto di malattie infettive dell'ospedale San Carlo di Potenza e un altro (un pugliese della provincia di Taranto) in terapia intensiva all'ospedale Madonna delle Grazie di Matera.

Ai casi lucani vanno aggiunti 23 migranti ospitati nei centri di accoglienza e qui in isolamento; altri 10 stranieri domiciliati o residenti in Basilicata e in isolamento domiciliare; 7 residenti in altre regioni (1 Umbria, 1 Lazio, 1 Emilia Romagna, 5 Toscana) in isolamento in Basilicata; il paziente ricoverato a Matera. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati analizzati 57.324 tamponi, di cui 56.675 risultati negativi.

 

Calabria

Crescono ancora i casi di coronavirus in Calabria. Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi registrati sono +32 (ieri erano +22) che portano il totale dall'inizio della pandemia a 1.545 a fronte di 157.068 tamponi effettuati ad oggi. I nuovi casi sono emersi al termine di 1.772 tamponi effettuati. I positivi attuali sono 290. Di questi, 21 sono ricoverati nei reparti di malattie infettive e 269 sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 1.158, le vittime 97. I casi intercettati a Cosenza sono in totale 29; 23 sono riconducibili al centro di accoglienza per migranti di Amantea, 4 sono provenienti dal centro di accoglienza di Rende ed uno è un contact tracing di un soggetto residente fuori regione. Il restante caso è un soggetto autoctono. Lo riferisce il bollettino della Regione.

Territorialmente, i casi positivi totali sono distribuiti a: Catanzaro 8 in reparto; 8 in isolamento domiciliare; 186 guariti; 33 deceduti. Cosenza 9 in reparto; 42 in isolamento domiciliare; 447 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria 3 in reparto; 82 in isolamento domiciliare; 287 guariti; 19 deceduti. Crotone 1 in reparto; 10 in isolamento domiciliare; 116 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia 8 in isolamento domiciliare; 82 guariti; 5 deceduti. Altra Regione o Stato Estero 159. Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 2.938.

© RIPRODUZIONE RISERVATA