Covid, bollettino oggi 6 gennaio 2022: per la prima volta oltre 200mila casi (219.441), tasso di positività al 19,3% e 198 morti

Covid, bollettino oggi 6 gennaio 2022
6 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Gennaio 2022, 14:46 - Ultimo aggiornamento: 21:06

Covid, il bollettino di oggi 6 gennaio 2022. Sono 219.441 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 189.109. Le vittime sono invece 198, in calo rispetto a ieri, quando erano state 231. Sono 1.138.310 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 1.094.255. Il tasso di positività è al 19,28%, in aumento rispetto al 17,3% di ieri. Sono 1.467 i pazienti in terapia intensiva in Italia, 39 in più in 24 ore nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri sono 177. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 13.827, ovvero 463 in più rispetto a ieri.

La soglia di 200mila viene superata anche a causa di un ricalcolo di dati per oltre 33mila casi della Regione Emilia-Romagna. Lo sottolineano fonti di governo. La tabella del ministero è accompagna da una nota che precisa: «La regione Emilia Romagna comunica che è stato eliminato 1 caso, comunicato nei giorni precedenti, in quanto giudicato non caso COVID-19 e che in seguito all'adeguamento informatico per una segnalazione più tempestiva dei casi, relativamente ai casi dichiarati oggi, 33.777 sono casi diagnosticati dal 31 dicembre 2021, i restanti casi, 4.751, hanno diagnosi precedente»

SCARICA IL BOLLETTINO IN PDF

Sono 1.593.579 gli attualmente positivi al Covid in Italia, 172.462 in più rispetto a ieri. Dall'inizio della pandemia i casi totali sono 6.975.465 e i morti 138.474. I dimessi e i guariti sono invece 5.243.412, con un incremento di 46.770 rispetto a ieri

 

I dati delle regioni

Lombardia

Sono 52.693 i nuovi positivi al Covid in Lombardia, a fronte di 230.400 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore, con una percentuale del 22,9%. I deceduti sono stati 46. Lo comunica, in una nota, la direzione Welfare di Regione Lombardia. Attualmente sono 428.821 i lombardi in isolamento domiciliare, mentre aumentano di 99 casi i ricoverati in area medica, i quali raggiungono quota 2.519, con un tasso di occupazione dei posti letto del 21,1%. Tiene, invece, la quota di ricoverati in terapia intensiva, pari a 229 pazienti, solo 3 in più rispetto a ieri, con un tasso di occupazione del 15%. A livello provinciale, Milano continua ad essere il territorio più colpito con 17.036 nuovi positivi al virus, con il capoluogo a quota 6.405. Segue la provincia di Brescia (6.615 nuovi casi), Monza (4.912), Bergamo (4.709), Varese (4.531),Pavia (2.758), Como (2.737), Mantova (1.704), Lecco (1.688), Cremona (1.681), Lodi (1.659) e Sondrio (852).

Veneto

Nuovo recorddi contagi giornalieri da coronavirus in Veneto, con 18.129 casi in 24 ore, che portano il totale delle infezioni da inizio pandemia a 721.879. Il bollettino regionale segnala anche 14 decessi, con il totale delle vittime che sale a 12.487. Numeri in aumento anche per gli attuali positivi, che sono 151.214, 14.491 in più di ieri. Diminuiscono invece i ricoveri sia in area non intensiva, che sono 1.325 (-70), che in terapia intensiva 202 (-9).

Emilia-Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 627.222 casi di positività, di cui 18.413 in più rispetto a ieri, su un totale di 62.472 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Sono 140 i pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell'Emilia-Romagna (-1 rispetto a ieri); l'età media è di 62 anni. Sul totale, 109 (quindi il 77,9%) non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 60,4 anni), mentre i restanti 31 sono vaccinati con ciclo completo (età media 67 anni). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.744 (+122 rispetto a ieri). Nei dati comunicati oggi al ministero della Salute, ai 18.413 nuovi casi odierni sono stati sommati altri 20.115 casi di positività riscontrati tra il 27 dicembre 2021 e il 3 gennaio di quest'anno. Questi i dati accertati alle 12 di oggi relativi all'andamento dell'epidemia in regione.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite sono 3.536 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 456.114. Si registrano 24 decessi: due in provincia di Parma (due donne di 90 e 97 anni); due in provincia di Reggio Emilia (due donne di 82 e 99 anni); tre in provincia di Modena (un uomo di 95 anni e due donne di 86 e 95 anni), sette in provincia di Bologna (tre donne di 74, 81 e 98 anni, e quattro uomini di 67, 82, 83 e 86 anni), quattro in provincia di Ravenna (quattro donne di 76, 81, 87 e 89 anni), tre in provincia di Forlì-Cesena (una donna di 90 anni e due uomini di 73 e 91 anni). Infine gli ultimi tre decessi riguardano la provincia di Rimini, tre donne di 66, 72 e 73 anni.

Toscana

In Toscana sono 17.286 i nuovi casi Covid (6.247 confermati con tampone molecolare e 11.039 da test rapido antigenico), che portano il totale a 463.023 dall'inizio dell'emergenza sanitaria da Coronavirus. I nuovi casi sono il 3,9% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dell'1,6% e raggiungono quota 309.793 (66,9% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 22.889 tamponi molecolari e 52.635 tamponi antigenici rapidi, di questi il 22,9% è risultato positivo. Sono invece 22.931 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 75,4% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 145.614, +9,4% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.001 (40 in più rispetto a ieri), di cui 98 in terapia intensiva (8 in più). Oggi si registrano 18 nuovi decessi: 8 uomini e 10 donne con un'età media di 85,5 anni. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. 

Campania

Aumentano ancora i ricoveri per il Covid in Campania. In terapia intensiva i posti occupati sono 73, rispetto ai 65 di ieri. Nei reparti di degenza ordinaria ci sono invece 868 malati a fronte degli 813 di ieri. Oggi si registrano altri 16.512 positivi su un totale di 116.411: la quota è del 14,18% rispetto al 14,77 di ieri. Altre 7 vittime: sei nelle ultime 48 ore, una nei giorni precedenti ma registrata oggi.

Lazio

«Oggi nel Lazio su 32.839 tamponi molecolari e 77.458 tamponi antigenici per un totale di 110.297 tamponi, si registrano 14.055 nuovi casi positivi (-2.409). Sono 7 i decessi (-7), 1.371 i ricoverati (+70), 184 le terapie intensive (+8) e +1.598 i guariti. il rapporto tra positivi e tamponi è al 12,7%. I casi a Roma sono a quota 6.757. Dalla mezzanotte del 7 gennaio partono le prenotazioni per la dose booster rivolta alla fascia 12-15 anni». Lo rende noto l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato, annunciando che «oggi è in corso l'open day della Befana a Rieti e si registra una grande affluenza».

Puglia

Sono 5.558 i nuovi casi di coronavirus in Puglia su 75.641 test giornalieri registrati (con una incidenza del 7,3% sui test). Ci sono stati anche altri 8 morti che portano a 7.001 il numero complessivo delle vittime pugliesi dall'inizio della pandemia. L'exploit di casi è in provincia di Bari (2.333). Molto colpite anche le province di Lecce (1.022), Foggia (642), Bat (634) e Brindisi (568). Nel Tarantino i nuovi contagi sono stati 226, i residenti fuori regione 114 e 19 in provincia non definita. Le persone attualmente positive sono 45.648, quelle ricoverate in area non critica 384 in leggero aumento rispetto a ieri , mentre resta stabile il numero di quelle ricoverate in terapia intensiva (38).

Sardegna

Continuano a correre i contagi in Sardegna, dove nelle ultime 24 ore si è toccato un nuovo record: 1.296 (+57) casi confermati sulla base di 3.976 persone testate. Si registrano anche due ulteriori decessi: una donna di 67 anni residente nella provincia di Nuoro e uomo di 89 della provincia di Sassari. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 20.093 tamponi per un tasso di positività del 6,4 per cento contro il 6,7 dell'ultimo rilevamento. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 22 (+3), quelli in area medica 173 (-1). Salgono le persone in isolamento domiciliare, in tutto 12.164 (+1.039).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA