CORONAVIRUS

Coronavirus Spagna, divieto di fumare all'aperto per fermare la diffusione del Covid19

Giovedì 13 Agosto 2020 di Mauro Evangelisti
Coronavirus Spagna, divieto di fumare all'aperto per fermare la diffusione del Covid19

Divieto di fumare all'aperto per contrastare la diffusione del coronavirus. La decisione è già stata presa da due regioni della Spagna, Galicia e Canarie, ma è allo studio anche in altre aree, come Madrid, Andalusia, Castilla-La Mancha, Castilla y León, Valencia, Asturias, Cantabria y Navarra.

Coronavirus, il vaccino russo «protegge per due anni». Ma un medico si dimette per protesta

Coronavirus Berlino, contagi a scuola: «Casi in 7 istituti, uno richiude e classi in quarantena»


 

Stop alle sigarette


Lo stop alla sigaretta riguarda le zone pubbliche in cui non è possibile garantire la distanza di almeno due metri tra una persona e l'altra. Secondo le autorità sanitarie della Galizia, apripista per questo provvedimento,  fumare in aree pubbliche e affollate, ad esempio nei dehors o seduti all'aperto in un tavolino di un bar, ma anche per strada, comporta un alto rischio di trasmissione del virus. Fumando una persona rilancia le droplets, le goccioline, che sono fattore importante del contagio.

Più in generale, i medici che in Italia in prima linea stanno curando le persone malate di Covid-19, hanno spiegato che normalmente le conseguenze per un fumatore sono più serie. Simili le conclusioni degli esperti spagnoli.

 

Ultimo aggiornamento: 18:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA