CORONAVIRUS

Coronavirus, a Wuhan pazienti positivi curati con il sangue dei guariti

Sabato 18 Aprile 2020
Coronavirus, a Wuhan pazienti positivi curati con il sangue dei guariti

Il sangue come cura. Oltre 500 contagiati da Covid-19 sono stati curati a Wuhan con plasma sanguigno raccolto dai pazienti guariti. Lo hanno reso noto le autorità locali cinesi. Secondo Wang Lan, responsabile del Wuhan Blood Center, il centro ha finora raccolto quasi 380.000 millilitri di plasma da 1.101 persone guarite da coronavirus per assistere i pazienti ancora in cura per aver contratto il nuovo coronavirus. Le sacche di plasma, ha spiegato Wang, sono state inviate a 13 ospedali designati per accogliere i pazienti Covid-19 positivi.

Coronavirus, virus partito da laboratorio a Wuhan: intelligence Usa indaga ipotesi fuga

Covid-19, ambasciata Usa lanciò allarme nel 2018: «Rischi da studi sui pipistrelli a Wuhan»

Secondo Yu Xuehua, funzionario della Commissione sanitaria provinciale dello Hubei, nell'intera provincia le autorità sanitarie hanno raccolto il plasma di 1.627 persone guarite per curare oltre 600 pazienti affetti dalla Covid-19. Il plasma sanguigno elaborato da quello raccolto dai pazienti guariti dal virus contiene un gran numero di anticorpi protettivi contro il nuovo coronavirus. La prima dose di plasma di un paziente positivo è stata raccolta il 1 febbraio, mentre il 9 dello stesso mese il primo contagiato gravemente malato ha ricevuto un trattamento con plasma sanguigno in un ospedale di Wuhan.
 

Ultimo aggiornamento: 15:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA