BOLLETTINO

Covid Italia, bollettino oggi 1 settembre: 978 nuovi casi, 8 morti. Terapie intensive sopra 100

Martedì 1 Settembre 2020
1
Covid Italia, bollettino oggi 1 settembre: 978 nuovi casi, 8 morti (81 mila tamponi). Terapie intensive sopra quota 100

La situazione Coronavirus in Italia in base al bollettino del 1 settembre 2020. I nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore sono 978. Otto i morti. I tamponi effettuati sono 81.050 mila, in aumento rispetto ai 58.518 del giorno precedente. I casi totali sono saliti a 270.189 (+975). I morti sono diventati 35.491. Si sottolineano 92 nuovi ricoveri di cui 13 in terapia intensiva.

CLICCA QUI per scaricare il bollettino in pdf


 

Covid Italia, le terapie intensive tornano sopra quota 100

Risalgono sopra quota 100 i ricoverati in terapia intensiva positivi al Covid: sono 107, 13 in più di ieri. I ricoverati con sintomi sono 1.380, con un aumento di quasi cento nelle ultime 24 ore. Su anche le persone in isolamento domiciliare (25.267) ed il totale degli attualmente positivi (26.754). Questi i dati del ministero della Salute. I dimessi ed i guariti sono diventati 207.944 (quasi 300 in più). Lombardia (21) e Sicilia (10) le regioni con il maggior numero di pazienti in terapia intensiva.
 

Lombardia

Sono 242 i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore in Lombardia, di cui 36 'debolmente positivi' e 9 a seguito di test sierologico. I decessi sono due, per un totale di 16.867 dall'inizio della pandemia. I tamponi effettuati sono stati 16.200, si spiega dalla Rebione Lombardia, e il rapporto tra il numero dei nuovi tamponi e i positivi riscontrati è pari all'1,49%.
 

Lazio

Sono 125 i nuovi casi registrati nel Lazio, soltanto la Lombardia (242) ne conta di più. Nel Lazio ad oggi sono 3.285 i casi positivi a Covid-19, con 336 ricoverati, cui si aggiungono 8 pazienti in terapia intensiva, mentre sono 878 i deceduti. Sono 2.941 i pazienti in isolamento domiciliare, mentre i guariti sono 7.153 e il totale dei casi esaminati è pari a 11.316. 

LEGGI ANCHE Covid Lazio, il bollettino: 125 nuovi casi, 20 dal focolaio di Genzano
 

Campania

Sono 102 i nuovi contagi registrati in Campania, su 5.837 tamponi: la metà dei contagi, 51, è composta da viaggiatori (19 di rientro dalla Sardegna, 32 da paesi esteri). Si conferma quindi il trend discendente rispetto al picco (270 casi su 6.882 tamponi) registrato due giorni fa, legato all'elevato numero di controlli in atto sui rientri e sui loro contatti. I dati diffusi dall'Unità di crisi della Regione, aggiornati alla mezzanotte scorsa, segnalano anche una vittima (il totale sale a 446) e 18 guariti (totale 4.430).
 

 

Veneto

Sono 97 i nuovi casi positivi al Coronavirus registrati in Veneto nelle ultime 24 ore, che portano a oltre 23 mila (23.026) i contagiati dall'inizio della pandemia. Il dato emerge dal Bollettino regionale, che registra inoltre due decessi portando il totale a 2.122. I soggetti attualmente positivi sono 2.460, 73 in più rispetto a ieri. In isolamento ci sono 7.153 persone, di cui 129 positive. Salgono anche i ricoveri in ospedale, con 150 pazienti (+13) nei reparti non critici, di cui 69 (+18) positivi, e 13 (+2) in terapia intensiva di cui 9 (+1) positivi.
 

Emilia Romagna

Nessun decesso e 99 nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore in Emilia Romagna. Eseguiti oltre 10.700 tamponi. Dei 99 positivi, 45 sono asintomatici e più della metà, 55, già in isolamento. Sono 23 i nuovi contagi collegati a rientri dall'estero, 16 da altre regioni. L'età media dei positivi di oggi è 34 anni. Il maggior numero di casi si registra nelle province di Modena (22), Bologna (20) e Ravenna (12) e a Forlì (10). I casi attivi sono 3.061 (+84 in), le persone in isolamento a casa sono 2.946 (+84), il 95%. Restano stabili i pazienti in terapia intensiva (9) e quelli ricoverati negli altri reparti Covid (106). Non si registra nessun decesso in tutta la regione, mentre i guariti sono 15 in più.
 

 

Sardegna

Ci sono 50 nuovi casi di Covid-19 in Sardegna, 6 le persone in terapia intensiva. Dall'aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si confermano 2.243 positivi complessivamente accertati dall'inizio dell'emergenza, 31 persone attualmente ricoverate, 800 in isolamento domiciliare. Sul territorio, dei 2.243 casi positivi complessivamente accertati, 406 (+5) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 232 (+4) nel Sud Sardegna, 67 (+1) a Oristano, 160 (+15) a Nuoro, 1.378 (+25) a Sassari. In totale sono stati eseguiti 137.366 tamponi, con un incremento di 1.749 test rispetto all'ultimo aggiornamento.
 

Piemonte

I nuovi casi di positività al Coronavirus accertati in Piemonte sono 42 (dei quali 24 asintomatici, 19 importati), i ricoverati in terapia intensiva restano 7 (come ieri), mentre negli altri reparti sono 92 (- 6 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 1365, i 'nuovì guariti 12, i pazienti 'in via di guarigione 467. I tamponi diagnostici finora processati sono 591.905 - rispetto a ieri 3997 in più - di cui 330.273 risultati negativi. I dati sono stati diffusi dall'unità di crisi regionale.
 

Puglia

Scende il numero di nuovi casi in Puglia. Su un totale di 3651 test registrati nelle ultime 24 ore, sono 41 i positivi, di cui 24 in provincia di Bari, 7 nella provincia di Barletta Andria Trani, 4 Foggia, 3 Taranto, 2 Lecce e un altro ancora da classificare come provincia di residenza. Morto un uomo della provincia di Taranto, un 65enne, con patologie pregresse. In totale finora sono stati effettuati 308.671 test, i decessi sono 557 e i guariti 4062. I casi attualmente positivi sono 860 di cui 130 ricoverati.
 


Secondo quanto riferito dalle Asl, in provincia di Bari si segnalano 2 rientri dalla Sardegna, 17 contatti stretti di casi già presi in carico e sotto sorveglianza, altri 5 emersi durante il triage in strutture sanitarie per i quali sono in corso le attività di verifica e tracciamento mentre in provincia Bat si tratta di sei rientri dalla Sardegna e di un sintomatico. Nel Foggiano i casi riguardano due contatti stretti di persone risultate positive, un cittadino straniero e un paziente individuato durante le attività di screening. In provincia di Lecce è positivo uno straniero proveniente dalla Romania. A Taranto i casi riguardano due rientri dalla Sardegna mentre l'altro è un cittadino trovato positivo al tampone ospedaliero, per il quale poi si è reso necessario il ricovero.
 

Toscana

Sono 40 i nuovi casi di Coronavirus in Toscana, in calo rispetto ai 77 di ieri, di cui 11 identificati in corso di tracciamento e 29 da attività di screening. Oggi si registra un nuovo decesso, un uomo di 79 anni, salgono così a 1142 i deceduti dall'inizio dell'epidemia. Delle 40 positività odierne, 1 caso è ricollegabile a rientri dall'estero, 5 da altre regioni italiane (4 Sardegna, 1 Emilia Romagna).

Il 43% della casistica è un contatto collegato a un precedente caso. I test eseguiti hanno raggiunto quota 544.447, 4.929 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 1.581. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 9.175. L'età media dei casi odierni è di 41 anni circa (il 25% ha meno di 26 anni, il 23% tra 26 e 40 anni, il 42% tra 41 e 65 anni, il 10% ha più di 65 anni) e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 55% è asintomatico, il 33% pauci-sintomatico, il 9% lieve.
 


A livello territoriale si registrano 18 casi in più a Firenze, 2 a Prato, 4 a Pistoia, 7 a Massa, 3 a Pisa, 4 ad Arezzo, 1 a Siena e 1 a Grosseto (1 in più). Sono 514 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Complessivamente, 1.519 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi o ne sono privi (+5 rispetto a ieri). Sono 3.871 (+137) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con contagiati. I ricoverati nei posti letto Covid oggi sono 62 (+2), 9 in terapia intensiva (+1). Le persone complessivamente guarite sono 9.175 (32 in più rispetto a ieri).
 

Sicilia

Sono 33 i nuovi casi di Covid 19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, tra questi 5 i migranti positivi. C'è una vittima a Siracusa, che porta il numero dei morti, dall'inizio dell'epidemia, a 287. Sono stati eseguiti 4.210 i nuovi tamponi. Sono 5 i pazienti guariti. La divisione fra le province mostra 6 casi a Catania. Ci sono 2 casi a Messina, 8 casi a Palermo e 7 a Siracusa (5 migranti), 1 a Caltanissetta, 1 ad Agrigento e 8 a Trapani.
 

Marche

Il Gores della regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 1.762 tamponi: 1040 nel percorso nuove diagnosi e 722 nel percorso guariti. I positivi sono 16 nel percorso nuove diagnosi: 5 in provincia di Ascoli Piceno, 5 in provincia di Pesaro - Urbino, 3 in provincia di Ancona, 2 in provincia di Macerata e uno fuori regione. Questi casi comprendono 4 soggetti sintomatici, 4 rientri dall'estero (Grecia, Kosovo, Albania), 2 rientri dalla Sardegna, 5 contatti in setting domestico e un contatto in ambiente di vita/divertimento.
 

Calabria

«In Calabria ad oggi sono stati effettuati 155.296 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.513 (+22 rispetto a ieri), quelle negative sono 153.783». Lo si legge nel bollettino della Regione Calabria, che poi prosegue: «Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 9 in reparto; 8 in isolamento domiciliare; 186 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 9 in reparto; 42 in isolamento domiciliare; 446 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 3 in reparto; 81 in isolamento domiciliare; 285 guariti; 19 deceduti. Crotone: 1 in reparto; 10 in isolamento domiciliare; 116 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 8 in isolamento domiciliare; 82 guariti; 5 deceduti. Altra Regione o Stato Estero: 130».

Il totale dei casi di Catanzaro, si legge ancora, «comprende soggetti provenienti da strutture di altre province che nel tempo sono stati dimessi. Complessivamente i ricoveri presso l'Ospedale di Catanzaro sono nove, di cui cinque non sono residenti. Dei nove pazienti ricoverati presso il reparto di Malattie infettive di Cosenza, quattro sono non residenti». Subito dopo il bollettino evidenzia: «Cosenza: intercettati venti casi. Di questi, sedici sono riconducibili al centro di accoglienza per migranti di Rende, due sono riconducibili a focolai già noti. Il caso rilevato oggi dal Laboratorio di Lamezia Terme, basso viremico, è riconducibile al focolaio generato dalla Sardegna. Il paziente rilevato dall'AO di Catanzaro è riconducibile al CARA di Crotone». Dall'ultima rilevazione, conclude il bollettino, «le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 2.755. Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale».
 

Umbria

Dieci nuovi casi di positività al Covid, 1.803 dall'inizio della pandemia, sono stati accertati in Umbria a fronte di un numero record di tamponi, 2.251, 156.422 in totale. Emerge dagli aggiornamenti forniti dalla Regione sul suo sito. Segnalato un ricoverato in meno negli ospedali, 11, due in terapia intensiva. Stabili a 80 i morti e a 1.440 i guariti, salgono a 283 gli attualmente positivi.​
 

Abruzzo

Sono complessivamente 3780 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 5 nuovi casi (di età compresa tra 24 e 73 anni), mentre il numero dei pazienti deceduti resta fermo a 472. *(il totale risulta inferiore, in quanto sono stati sottratti 2 casi comunicati nei giorni scorsi e risultati già in carico ad altre Regioni) Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 2902 dimessi/guariti (+24 rispetto a ieri, di cui 14 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 2888 che hanno cioè risolto i sintomi dell'infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).
 

 

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 406 (-21 rispetto a ieri). Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 157881 test. 29 pazienti (-6 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 1 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 376 (-15 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Del totale dei casi positivi, 426 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+4 rispetto a ieri), 915 in provincia di Chieti (+1), 1694 in provincia di Pescara (invariato), 712 in provincia di Teramo (+1), 31 fuori regione (invariato) e 2 (-3) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Al netto dei riallineamenti e delle residenze accertate, i 5 nuovi casi di oggi si riferiscono alle province dell'Aquila (4) e di Teramo (1). Lo comunica l'Assessorato regionale alla Sanità.

 

Friuli Venezia Giulia

Le persone attualmente positive al coronavirus in Friuli Venezia Giulia sono 383 (11 più di ieri). Due pazienti sono in cura in terapia intensiva, mentre 12 sono ricoverati in altri reparti. Non si sono registrati nuovi decessi (348 in totale). Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute. Oggi sono stati rilevati 17 nuovi contagi; quindi, analizzando i dati complessivi dall'inizio dell'epidemia, le persone risultate positive al virus sono 3.786: 1.481 a Trieste, 1.190 a Udine, 836 a Pordenone e 267 a Gorizia, alle quali si aggiungono 12 persone da fuori regione. I totalmente guariti ammontano a 3.055, i clinicamente guariti sono 6 e le persone in isolamento 363. I deceduti sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 68 a Pordenone e 6 a Gorizia.

Ultimo aggiornamento: 2 Settembre, 08:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA