BOLLETTINO

Coronavirus Italia, bollettino: 629 nuovi contagi e 4 morti. Allarme in Veneto, Lombardia ed Emilia

Sabato 15 Agosto 2020
2

Coronavirus, il bollettino in Italia di oggi, sabato 15 agosto 2020. Sono 629 i nuovi contagi da coronavirus in Italia nel giorno di Ferragosto. Ieri i nuovi casi erano 574. Il totale dei casi totali sale ora a 253.438. In Veneto (+120), Lombardia (+94) e Emilia Romagna (+71) i maggiori incrementi. Solo in Trentino e Valle d'Aosta non si sono registrati nuovi casi. I tamponi effettuati sono stati 53.123, in crescita rispetto ai 46.723 di ieri. Questi i dati del ministero della Salute. Sono 314 i guariti dal coronavirus nelle ultime 24 ore, così il totale delle persone che hanno superato il virus dall'inizio dell'emergenza sale a 203.640. Sono i dati resi noti dal ministero della Salute.

Dei 47 nuovi casi positivi registrati in Piemonte, 15 sono diagnosi del 13 agosto inserite in ritardo a causa di un guasto tecnico. La Sardegna comunica invece che dei 5 nuovi contagiati, 4 sono migranti sbarcati nel sud dell'Isola e uno è un cittadino rientrato dalla Spagna. La Sicilia informa poi che dei 46 nuovi positivi, 13 provengono da Malta.

Coronavirus Lazio, 58 contagi. D'Amato: «Tornati ai numeri di maggio, limitare viaggi. A rischio riapertura scuole»
Croazia, l'Europa trema e il ministero ammette: «Chiusure? Senza turisti sarebbe stato peggio»
 

Lazio, metà contagi dall'estero

Continuano ad aumentare i casi di coronavirus nel Lazio: oggi si registrano 58 nuovi contagi e zero decessi. Di questi oltre la metà dei casi sono di importazione o riguardano giovani di rientro dalle vacanze: sette i casi di rientro da Malta, sette da Romania, quattro casi da Spagna, sei casi da Grecia (4 da Corfù), tre casi da Croazia, due casi da Bielorussia e un caso da Albania. I drive-in lavorano a pieno regime.

Coronavirus: Commissione Ue assicura distribuzione Remdesivir

 


Umbria, primo nuovo ricovero in terapia intensiva.
Rimane stabile a dieci il numero dei ricoverati per Covid negli ospedali umbri ma uno dei pazienti è stato trasferito in intensiva in quello di Terni mentre fino a ieri questi reparti risultavano senza malati per il virus. Emerge dai dati aggiornati dalla Regione sul suo sito. Registrati nelle ultime 24 ore 13 nuovi casi positivi. Uno emerso nello screening tra i passeggeri di un volo da Malta e gli altri tra il perugino e il ternano. Alcuni dei quali - riferisce la Regione - sono legati a cluster già individuati e circoscritti, altri invece, accertati al rientro in Umbria dopo un soggiorno fuori regione. Segnalato un nuovo guarito, 1.380, con gli attualmente positivi saliti da 73 a 85.

Friuli Venezia Giulia, 194 casi: 7 più di ieri. Le persone attualmente positive al Coronavirus in Friuli Venezia Giulia sono 194 (7 più di ieri). Tre pazienti risultano in cura in terapia intensiva e 2 sono invece i ricoverati in altri reparti. Non si sono registrati nuovi decessi (348 in totale). Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute. Oggi sono stati rilevati 15 nuovi contagi; quindi, analizzando i dati complessivi dall'inizio dell'epidemia, le persone risultate positive al virus sono 3.499: 1.428 a Trieste, 1.075 a Udine, 761 a Pordenone e 232 a Gorizia, alle quali si aggiungono tre persone da fuori regione. I totalmente guariti ammontano a 2.957, i clinicamente guariti sono 5 e le persone in isolamento 184. I deceduti sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 68 a Pordenone e 6 a Gorizia.

Toscana, casi in aumento: 38 più di ieri.
In Toscana sono 10.799 i casi di positività al coronavirus, 38 in più rispetto a ieri (7 identificati in corso di tracciamento e 31 da attività di screening). I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 9.028 (83,6% dei casi totali). I test eseguiti hanno raggiunto quota 467.475, 3.767 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 633, +4,8% rispetto a ieri. Purtroppo, oggi si registra 1 nuovo decesso: un uomo di 89 anni. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Lo rende noto la Regione Toscana. L'età media dei 38 casi odierni è di 30 anni circa e, per quanto riguarda gli stati clinici, il 46% è risultato asintomatico, il 46% pauci-sintomatico e l'8% con sintomatologia lieve. Sono 12 i casi di rientro dall'estero, di cui 9 provenienti da periodi di vacanza (più 3 contatti). 1 caso è collegato al cluster della discoteca seven apples (più 2 contatti). Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri. Sono 3.378 i casi complessivi ad oggi a Firenze (18 in più rispetto a ieri), 579 a Prato (3 in più), 772 a Pistoia (1 in più), 1.078 a Massa, 1.440 a Lucca (10 in più), 974 a Pisa (2 in più), 498 a Livorno (2 in più), 734 ad Arezzo, 451 a Siena, 424 a Grosseto (2 in più). Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

Sardegna, 5 nuovi contagi.
Sono 1.489 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano cinque nuovi casi: nel Sud Sardegna, quattro cittadini extracomunitari, migranti, e nella Città Metropolitana di Cagliari, il caso di un residente in Sardegna testato al rientro dalla Spagna. Nella giornata di oggi è stata apportata una correzione: il caso registrato ieri per la Città Metropolitana di Cagliari è stato riportato nella provincia del Sud Sardegna. Resta invariato il numero delle vittime, 134 in tutto. In totale sono stati eseguiti 117.404 tamponi. I pazienti ricoverati in ospedale sono 8, nessuno in terapia intensiva, mentre 93 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.249 pazienti guariti (+7 rispetto al dato precedente), più altri 5 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 1.489 casi positivi complessivamente accertati, 277 (+1) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 164 (+4) nel Sud Sardegna, 62 a Oristano, 85 a Nuoro, 901 a Sassari.

Piemonte, 46 guariti in più da ieri.
L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 26.440 (+46 rispetto a ieri), 3275 (+7) ad Alessandria, 1594 (+3) ad Asti, 848 a Biella, 2498 (+5) a Cuneo, 2378 (+3) a Novara, 13.587 (+22) a Torino, 1117 (+3) a Vercelli, 969 (+3) nel Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 174 provenienti da altre regioni. Altri 585 sono 'in via di guarigionè, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell'esito del secondo.

Emilia Romagna, 4 morti nelle ultime 24 ore.
In seguito ad una verifica interna dei suoi dati la Regione Emilia Romagna ha conteggiato oggi 154 decessi per Coronavirus avvenuti tra marzo, aprile e maggio e finora non considerati. A parte questi, i nuovi morti nelle ultime 24 ore sono 4. Il totale delle vittime, secondo i dati del ministero della Salute, sale così a 35.392, quasi la metà in Lombardia (16.837) .

Lombardia, 94 nuovi positivi e un morto
Sono 94 i nuovi casi positivi (tre meno di ieri) per coronavirus in Lombardia, di cui 10 'debolmente positivì e 3 a seguito di test sierologico. I tamponi effettuati sono 7.028, per un totale complessivo di 1.408.872. Un decesso porta a 16.837 il totale complessivo delle vittime dall'inizio della pandemia. Lo rende noto Regione Lombardia. Aumentano guariti e dimessi (+113). Restano 12 le persone ricoverate in terapia intensiva, mentre sono 149 quelle non in terapia intensiva (-4). Per quanto riguarda le province, 34 casi si sono verificati a Milano (di cui 16 in città), 5 a Bergamo, 19 a Brescia, 3 a Cremona, 10 a Mantova, 2 a Monza Brianza, 6 a Pavia, 2 a Sondrio e 7 a Varese. Nessun caso nella provincia di Como e in quella di Lodi.

 


Veneto, i soggetti in isolamento aumentano di 522 unità
Forte balzo in avanti in Veneto dei soggetti in isolamento domiciliare perchè positivi al Covid 19. Nelle ultime 24 ore - secondo il bollettino della Regione - sono cresciuti di 522 unità, passando da 5.963 a 6.485, dei quali 122 con sintomatologia. È l'effetto dei nuovi focolai, scoperti in particolare nel trevigiano, e della catena di contatti che questi hanno generato. La provincia con il più alto numero di isolamenti è Verona, con 1.905. seguita da Padova (1.218) e Treviso (1.207). 

Coronavirus Veneto, bollettino: 120 contagi e un morto. In isolamento altre 522 persone

Basilicata, 5 nuovi positivi
Cinque nuovi casi positivi, di cui quattro di rientro dall'estero, sono stati rilevati in Basilicata su un totale di 230 tamponi processati ieri. Si tratta di cittadini lucani residenti nei Comuni di Lauria (1), Lagonegro (1), Castelluccio (1) e Tricarico (1) di rientro dall'estero. Lo rende noto la task force sanitaria regionale. L'altro lucano positivo è residente in Lombardia dove è conteggiato. Sempre ieri, inoltre, sono guariti due cittadini stranieri in isolamento nelle strutture di accoglienza per migranti. Con questo aggiornamento i residenti in Basilicata attualmente positivi sono 12 e si trovano tutti in isolamento domiciliare (riepilogando sono 28 le persone decedute e 374 i guariti). Ai casi lucani si aggiungono 36 migranti ospitati nelle strutture di Potenza, Irsina e Ferrandina e qui in isolamento; altri cinque stranieri domiciliati in Basilicata e in isolamento domiciliare; una donna moldava ricoverata all'ospedale di Potenza nel reparto di malattie infettive, negativa al secondo tampone di conferma, quindi guarita, ma non ancora dimessa; il cittadino lucano residente in Lombardia e in quarantena in Basilicata. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati analizzati 50.856 tamponi, di cui 50.251 risultati negativi. Immutato il tasso di positività rispetto al numero dei tamponi effettuati (1%). Il tasso di letalità è sceso al 5,8% uno dei più bassi in Italia: fanno meglio solo Molise (4,7%) e Umbria (5,2%). 
 

Puglia, 22 nuovi casi
Risale rispetto a ieri il numero di nuovi casi di Covid-19 in Puglia. Oggi, secondo quanto rende noto il bollettino epidemiologico quotidiano stilato sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, ce ne sono 22 in più su 1.745 test per l'infezione. Si tratta di 7 residenti in provincia di Bari, 13 residenti in provincia di Foggia, 2 casi in provincia di Taranto. Ieri erano stati 12 i nuovi contagi su 1701 test. Non sono stati registrati decessi come da una settimana a questa parte. In tutto i morti rimangono 554. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 266.293 test. Sono 3.981 i pazienti guariti (dato stabile rispetto a ieri) e 308 i casi attualmente positivi (+22), dei quali 47 ricoverati (+1). Di tutti i positivi, lo 0,3% è in terapia intensiva. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia dall'inizio dell'emergenza è di 4.843, così suddivisi: 1.578 nella provincia di Bari; 390 nella provincia di Bat; 681 nella provincia di Brindisi; 1.266 nella provincia di Foggia; 606 nella provincia di Lecce; 290 nella provincia di Taranto; 32 attribuiti a residenti fuori regione. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.

Alto Adige, 9 nuovi casi
Nelle ultime 24 ore l'Azienda sanitaria dell'Alto Adige ha identificato 9 nuove infezioni da coronavirus, su 1.463 tamponi effettuati. Sono 1.453 le persone in isolamento domiciliare. Nei normali reparti ospedalieri sono ricoverate 7 pazienti e in terapia intensiva un paziente.

Ultimo aggiornamento: 16 Agosto, 12:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA