BOLLETTINO

Bollettino Covid: 320 casi e 4 morti. Aumentano ricoverati e terapie intensive, tamponi in calo

Lunedì 17 Agosto 2020
1
Coronavirus, bollettino: 320 casi e 4 morti. Aumentano ricoverati e terapie intensive, tamponi in calo

Coronavirus, il bollettino di oggi lunedì 17 agosto 2020. I nuovi contagi da Covid 19 nelle ultime 24 ore sono 320, in calo rispetto ai giorni precedenti. Le vittime registrate oggi sono 4. In calo, dunque, i nuovi casi di Covid19 registrati nelle ultime 24 ore: sono 320, 159 in meno rispetto al giorno precedente. Ma ancora in diminuzione anche i tamponi: 30.666, seimila in meno di ieri. Costante il numero dei morti: 4. I maggiori incrementi di contagiati si sono verificate in Lazio (51), Veneto (46) e Lombardia (43). I casi totali salgono così a 254.235-.Le vittime a 35.400. Molise e Basilicata sono le uniche regioni senza nuovi positivi. Questi i dati del ministero della Salute.
 

Aumentano ricoverati e terapie intensive


In aumento le persone ricoverate con sintomi per Covid: sono 810, 23 in più nelle ultime 24 ore. Su anche le terapie intensive (da 56 a 58) ed i soggetti in isolamento domiciliare (13.999, 109 in più di ieri). Gli attualmente positivi sono 14.867 (+134). I dimessi ed i guariti sono saliti a 203.968 (+182). In Lombardia il maggior numero di pazienti in terapia intensiva (14), nel Lazio i ricoverati con sintomi (212). Questi i dati del ministero della Salute.

Covid, studio inglese su Lancet: «Con la riapertura delle scuole si rischia una seconda catastrofica ondata»

Coronavirus, virologo Palù: «Vietato rilassarci, ci conviveremo per generazioni»

 


 

I dati


Lombardia, 43 nuovi casi e nessun morto

Nelle ultime 24 ore si registrano in Lombardia 43 nuovi casi positivi al coronavirus, di cui 6 'debolmente positivi' e uno a seguito di test sierologico). Lo rende noto Regione Lombardia. Nessuna vittima: i decessi complessivi restano stabili a 16.840. Nessun decesso, aumentano guariti e dimessi (+85) e nessun contagio a Cremona, Lecco e Sondrio. Resta sostanzialmente stabile il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva (14, +1 rispetto a ieri) in Lombardia a causa del coronavirus. Lo rende noto la Regione Lombardia fornendo i dati sull'emergenza sanitaria. Sale la cifra dei guariti/dimessi complessivi: 75.248 (+85), di cui 1.321 dimessi e 73.927 guariti. I ricoverati non in terapia intensiva sono stabili a 147. I tamponi effettuati sono 4.174, il totale complessivo sale a 1.417.928.

Lazio, 51 nuovi positivi in 24 ore

Sono 51 i casi registrati in 24 ore nel Lazio, zero i decessi. Lo comunica l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato: «La metà di questi nuovi positivi è di importazione. Sei i casi di rientro dalla Sardegna con link a una festa a Porto Rotondo, otto gli operatori sanitari riferiti al cluster della casa di cura delle Ancelle Francescane del Buon Pastore (Asl Roma 1). I casi di importazione o che riguardano giovani di rientro da vacanze provengono: dieci da Grecia (quattro da Corfù), otto i casi di rientro da Spagna, tre i casi da Croazia, due casi da Ucraina, due casi da Malta e un caso da Francia. Dopo l’aeroporto di Fiumicino sono partiti anche a Ciampino i test rapidi, i viaggiatori ringraziano i nostri operatori sanitari per la professionalità che stanno dimostrando. Il sistema sta funzionando e siamo pronti ad esportare il ‘modello di Roma’ per la sicurezza in aeroporto a chi ce lo richiede. Un ringraziamento particolare alla società Aeroporti di Roma (ADR) e al Ministero della Salute. Per i casi di rientro da Grecia, Croazia, Spagna e Malta sono attivi sul territorio anche 18 drive-in ad accesso diretto senza prenotazione e gratuiti. Nella Asl Roma 1 sono ventinove i casi nelle ultime 24h e tra questi sei sono casi di rientro dalla Sardegna con un link ad una festa a Porto Rotondo. Undici i casi intercettati ai drive-in e di rientro dalle località turistiche, sei dalla Spagna, quattro dalla Grecia e uno dalla Croazia. Due i casi individuati in accesso al Pronto soccorso. Sono 8 i casi di operatori sanitari riferiti al cluster individuato nella casa di cura delle Ancelle Francescane del Buon Pastore dove è in corso l’indagine epidemiologica e si stanno completando i trasferimenti dei pazienti positivi dalla struttura che è posta in isolamento. Nella Asl Roma 2 sono sei i casi nelle ultime 24h e tra questi due i casi da Ucraina, un caso da Grecia e un caso con un link ad un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 3 sono sei i casi nelle ultime 24h e tra questi un caso di una ragazza originaria dell’Equador e di rientro da un viaggio a Malta. Un caso di un uomo originario del Perù e di rientro da un viaggio a Malta. Un caso di un ragazzo di 19 anni di rientro dalla Croazia, una donna di 87 anni e un uomo di 82 anni individuati in accesso al Pronto soccorso e un caso di un ragazzo di 25 anni di rientro da un viaggio in Francia. Nella Asl Roma 5 sono due i casi nelle ultime 24h e tra questi un caso di una donna di rientro da un viaggio in Croazia con un passaggio a Vienna, in corso il contact tracing internazionale. Nella Asl Roma 6 sono otto i casi nelle ultime 24h e tra questi tre ragazze e un ragazzo di rientro dal viaggio scolastico a Corfù (Grecia) riferibile all’associazione Scuolazoo. Un caso di una bambina di 8 anni residente in Spagna  è in corso l’indagine epidemiologica. Un caso di una donna di rientro da un viaggio in Spagna (Malaga) e un caso di una ragazza di rientro da un viaggio in Grecia. Infine per quanto riguarda le province si registrano zero casi e zero decessi nelle ultime 24h».

Veneto, 48 positivi

Sui 13.919 tamponi effettuati a chi è rientrato in questi giorni da Paesi considerati a rischio sono stati riscontrati 48 positivi, ovvero una percentuale dello 0,344 (rpt 0,344) sul totale dei tamponi effettuati in Veneto. Lo fa sapere la Regione, diffondendo un bollettino aggiornato a stamane. Il maggior numero di positivi (17) è stato riscontrato nel territorio a cui fa capo l'Azienda ospedaliera di Verona, che ha eseguito 2.386 test, seguita dall'Ulss 6 Euganea con 13, L'Ilss 9 Scaligera con 7, l'Ulss 2 Marca Trevigiana con 6, l'Azienda ospedaliera di Padova con 3 e l'Ulss 3 Serenissima con 2.

 

Toscana, 21 positivi

In Toscana salgono ancora i positivi al Coronavirus: ci sono 21 casi in più nelle ultime 24 ore, di età media di 40 anni, uno di loro è molto grave e presenta 'sintomatologia severà. Undici di questi sono rientri dall'estero (nove erano fuori per vacanza). La Regione segnala anche un nuovo decesso, un paziente di 77 anni all'ospedale di Pisa: è la vittima numero 1.139 in Toscana. Da inizio emergenza sono saliti a 10.854 i casi di positività al Coronavirus nella regione. Stabili, da ieri, le guarigioni a quota 9.028 (124 guariti clinici, gli altri 8.904 negativi al doppio tampone nelle due settimane). Quindi gli attualmente positivi sono 687 (+3% su ieri) di cui 672 in isolamento a casa con sintomi lievi o senza sintomi (+19 su ieri) e 15 ricoverati in ospedale (+1 su ieri) e 4 in terapia intensiva. In calo - sono 1.734 cioè 65 in meno rispetto a ieri (-3,6%) - le persone negative al Coronavirus ma isolate in 'quarantenà dalle Asl, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con contagiati.
 

Sardegna, 7 nuovi contagi
 
Sette nuovi casi positivi al coronavirus accertati oggi in Sardegna, dove ormai da settimane resta invariato invece il numero dei decessi, 134 in tutto. Gli ultimi contagi sono stati registrati 5 nel nord Sardegna, uno nella città metropolitana di Cagliari e uno nella provincia di Nuoro. È quanto emerge nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale. Complessivamente sono 1.500 i casi di positività al Covid-19 accertati nell'isola dall'inizio dell'emergenza. In totale sono stati eseguiti 118.084 tamponi. I pazienti ricoverati in ospedale sono 9, nessuno in terapia intensiva, mentre 101 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.251 pazienti guariti (+2), più altri 5 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 1.500 totali, 279 (+1) sono stati rilevati nella città metropolitana di Cagliari, 164 nel sud Sardegna, 61 a Oristano, 86 (+1) a Nuoro, 910 (+5) a Sassari.

Puglia, 4 contagi e un decesso

Su 920 test per l'infezione da Covid-19, oggi in Puglia sono stati registrati solamente 4 casi positivi, in calo rispetto alla media di 20 contagi delle ultime settimane: 3 in provincia di Bari ed 1 in provincia di Foggia. C'è stato un decesso in provincia di Lecce, salgono quindi a 555 le vittime del Coronavirus. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 268.294 test; sono 3.982 i pazienti guariti, mentre salgono a 325 i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4862. «Nella giornata odierna abbiamo registrato 3 nuovi casi di positività al Sars-Cov2. Di questi, una persona di rientro dalla Grecia, un caso di rientro dalla Repubblica Ceca e un caso sintomatico individuato nell'attività di triage in struttura sanitaria», spiega il direttore generale della Asl Bari, Antonio Sanguedolce. Il caso foggiano, invece, riguarda «un cittadino straniero presente sul territorio provinciale per il quale è stata attivata la sorveglianza attiva e il tracciamento dei contatti stretti», aggiunge il dg dell'Asl Foggia, Vito Piazzolla.

Calabria, altri 4 casi

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 134.570 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.352 (+4 rispetto a ieri), quelle negative sono 133.218. Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 3 in reparto; 1 in rianimazione; 4 in isolamento domiciliare; 186 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 2 in reparto; 25 in isolamento domiciliare; 437 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 2 in reparto; 44 in isolamento domiciliare; 273 guariti; 19 deceduti. Crotone: 6 in isolamento domiciliare; 114 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 4 in isolamento domiciliare; 82 guariti; 5 deceduti. Altra Regione o Stato Estero: 72. Il totale dei casi di Catanzaro comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi. Nei ricoveri segnalati presso l'ospedale di Catanzaro, 4 sono nel reparto di Malattie Infettive; due provengono dalla provincia di Vibo Valentia, di cui una è ricoverata in malattie infettive, successivamente al parto cesareo; uno proviene da fuori regione, mentre un altro è stato trasferito al reparto di rianimazione dell'Azienda ospedaliera universitaria I positivi rilevati dall'Azienda ospedaliera di Catanzaro sono di Crotone, mentre quelli rilevati dall'Azienda ospedaliera di Reggio Calabria sono riconducibili alla «festa giovani». Dall'ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 10.360.

Emilia Romagna, 41 nuovi positivi

Sono 41 i nuovi casi, da ieri, di coronavirus in Emilia-Romagna. Di questi 18 sono persone asintomatiche individuate dalle attività di screening sul territorio, mentre 12 contagi sono legati a rientri da fuori regione. Nella provincia di Reggio Emilia il maggior numero di nuove positività, 13: di questi, 8 casi sono riconducibili direttamente o indirettamente (contatti di caso) a rientri dall'estero (nello specifico da Corfù in Grecia e dall'India). In totale, secondo il bollettino quotidiano della Regione, ieri sono stati effettuati oltre 3mila tamponi e più di mille test sierologici. Non si registra nessuna nuova vittima. I casi attivi sono 1.814 (+9), quasi il 96% con sintomi lievi in isolamento a casa. Restano quattro i pazienti in terapia intensiva. Invariato anche il numero di quelli ricoverati negli altri reparti Covid: 74.

Piemonte, altri 16 casi e un decesso

Un decesso di persona positiva al test del Covid-19 è stato comunicato nel pomeriggio dall'Unità di Crisi della Regione, di cui 0 al momento registrati nella giornata di oggi. Il totale è di 4140 deceduti risultati positivi al virus, 681 Alessandria, 256 Asti, 208 Biella, 398 Cuneo, 373 Novara, 1830 Torino, 222 Vercelli, 132 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 40 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. Sono 32100 (+ 16 rispetto a ieri, di cui 11 asintomatici e dei 16 casi, 9 screening, 5 contatti di caso, 2 con indagine in corso mentre quelli importati sono 4 su 16, i casi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, 4140 Alessandria, 1900 Asti, 1057 Biella, 3016 Cuneo, 2874 Novara, 16.089 Torino, 1441 Vercelli, 1157 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 275 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 151 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 2, uno in meno rispetto a ieri, mentre i ricoverati non in terapia intensiva sono 75, cinque in meno rispetto a ieri. Le persone in isolamento domiciliare sono 797. I tamponi diagnostici finora processati sono 537.147, di cui 295.081 risultati negativi.

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 26.525 (+18 rispetto a ieri), 3300 (+7) Alessandria, 1597 (+2) Asti, 848 a Biella, 2503 a Cuneo, 2379 a Novara, 13.634 (+9) Torino, 1117 a Vercelli, 971 nel Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 176 provenienti da altre regioni. Altri 561 sono 'in via di guarigionè, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell'esito del secondo.

Friuli Venezia Giulia, 5 nuovi contagi

Oggi sono stati rilevati 5 nuovi contagi da coronavirus in Friuli Venezia Giulia, di cui 4 contratti fuori regione. Complessivamente, dall'inizio dell'emergenza, il totale delle persone risultate positive al Covid 19 in regione è pari a 3.512, mentre gli attualmente positivi sono 206 (5 più di ieri). Tre pazienti risultano in cura in terapia intensiva e 6 sono invece i ricoverati in altri reparti. Non si sono registrati nuovi decessi (348 in totale). Lo comunica il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Dall'inizio dell'epidemia sono stati riscontrati 1.433 casi a Trieste, 1.080 a Udine, 763 a Pordenone e 233 a Gorizia, ai quali si aggiungono tre persone da fuori regione. I totalmente guariti ammontano a 2.958, i clinicamente guariti sono 5 e le persone in isolamento 192. I deceduti sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 68 a Pordenone e 6 a Gorizia.

 

 
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 18 Agosto, 10:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA