Choc anafilattico, i sintomi e cosa fare in caso di attacco

Martedì 15 Gennaio 2019
1
Federica Stiffi, una ragazza di 16 anni, è morta per choc anafilattico a Roma. Ma cos'è lo choc anafilattico? Si tratta di una grave reazione allergica a rapida comparsa e che può causare la morte, causato da una particolare forma di ipersensibilità verso una determinata sostanza.

Roma, Federica uccisa dal latte che non doveva essere nel suo drink

Le cause più comuni di choc anafilattico comprendono punture di insetti, alimenti e farmaci. I primi sintomi a cui bisogna fare attenzione sono prurito e gonfiore della faccia e della gola, difficoltà a respirare, oltre a un rapido calo della pressione arteriosa sistemica.

L'esposizione alla sostanza a cui siamo allergici può avvenire per inalazione, ingestione, contatto o inoculazione dell'allergene. La reazione di anafilassi propriamente detta avviene nei confronti di un antigene con cui il soggetto è già entrato in contatto precedentemente. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La maledizione del marchio dopo il flop di Rome & You

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma