Covid, il bollettino di oggi 26 gennaio: 167.206 nuovi casi e 426 morti, tasso di positività al 15,2%

I dati regione per regione nelle ultime 24 ore

Covid, il bollettino di oggi 26 gennaio
6 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Gennaio 2022, 17:14 - Ultimo aggiornamento: 18:52

Il bollettino Covid di oggi 26 gennaio 2022. Sono ​167.206 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 186.740. Le vittime sono invece 426, mentre ieri erano state 468. Sono 1.097.287 tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 1.397.245. Il tasso di positività è al 15,2% rispetto al 13,36% di ieri. Calano i pazienti in terapia intensiva (-26) e i ricoverati con sintomi (-36). In particolare sono 1.665 i posti occupati in rianimazione mentre nei reparti Covid ci sono 20.001 persone. Dall'inizio della pandemia sono 10.383.561 gli italiani contagiati dal Covid. Gli attualmente positivi sono 2.716.581, in aumento di 27.319 nelle ultime 24 ore mentre i morti sono 144.770. I dimessi e i guariti sono invece 7.522.210 con un incremento di 139.421 rispetto a ieri.

IL BOLLETTINO IN PDF

Covid, i dati delle regioni

Lazio

Oggi su 99.351 tamponi, si registrano 14.987 nuovi casi positivi (-2.178), sono 18 i decessi (-13), 2.102 i ricoverati (+37), 205 le terapie intensive (-1) e +10.167 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15%. I casi a Roma città sono a quota 7.968. 

Veneto

Scendono di qualche migliaio nelle ultime 24 ore i contagi Covid in Veneto, 19.820, rispetto ai 24.312 di ieri. Un dato che porta il numero complessivo degli infetti da inizio pandemia a 1.083.850. Sempre alto il numero delle vittime, 36, per un totale di 13.044 decessi. Lo riferisce il bollettino della Regione. Sul fronte ospedaliero si segnalano,1.854 (+24) pazienti in area medica, e 189 (-5) in terapia intensiva. Sono invece 34.251 le dosi di vaccino inoculate ieri nella regione, dato che porta il totale a quota 10.210.750.

Green pass in scadenza? Governo verso estensione dopo terza dose. Viaggi, no a proroga ordinanza su tampone al rientro in Italia

Piemonte

L'Unità  di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 14.207 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 12.097 dopo test antigenico), pari al 15% di 94.497 tamponi eseguiti, di cui 82.755 antigenici. Dei 14.207 nuovi casi gli asintomatici sono 12.137 (85,4%). I casi sono 11.662 di screening, 2.002 contatti di caso, 543 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa 833.771,di cui  68.428 Alessandria, 38.482 Asti, 31.428 Biella, 115.670 Cuneo, 64.729 Novara, 437.551 Torino, 29.498 Vercelli, 30.509 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 4.083 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 13.393 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 139 (-5 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 2.119 (+4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 164.660. I tamponi diagnostici finora processati sono 13.902.320 (+94.497 rispetto a ieri). Sono 12, 7 di oggi, i decessi.

Sardegna

In Sardegna si registrano oggi 1.461 ulteriori casi confermati di positività al covid, sulla base di 4636 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 29904 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 32 (+ 1 rispetto a ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 327 (tre in meno rispetto a ieri ). Sono 22.577 i casi di isolamento domiciliare ( 29 in meno di ieri). Si registrano 10 decessi: 1 uomo di 67 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari; 1 uomo di 67 anni, 1 donna di 87 anni e 1 di 96, residenti nella provincia del Sud Sardegna; 1 donna di 78 anni, residente nella provincia di Oristano; 4 uomini di 58, 60, 88 e 90 anni e una donna di 81 anni, tutti residenti nella provincia di Sassari.

Puglia

Oggi in Puglia si registrano 8.759 nuovi casi di contagio su 65.736 test eseguiti (incidenza del 13,3%). Sono 15 i morti nelle ultime 24 ore. Delle 122.990 persone attualmente positive, 685 sono ricoverate in area non critica (ieri 714) e 61 in terapia intensiva (ieri 67). I nuovi casi sono così distribuiti: in provincia di Bari 2.717; in provincia di Bat 923; in provincia di Brindisi 802; in provincia di Foggia 1.446; in provincia di Lecce 1.618, in provincia di Taranto 1.148. I residenti fuori regione sono 53, quelli per cui la provincia è in definizione 52.

Toscana

I nuovi casi Covid registrati in Toscana sono 10.535 su 65.769 test di cui 16.499 tamponi molecolari e 49.270 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 16,02% (73,8% sulle prime diagnosi). Lo rende noto il governatore Eugenio Giani. Il numero dei contagi giornalieri, rispetto a ieri, è in calo così come i tamponi effettuati, ma sale il tasso di positività: nel precedente report i contagi erano 13.810 su 94.629 test, con un'incidenza di nuovi positivi del 14,59% (77,3% sulle prime diagnosi).

Calabria

Secondo il bollettino sull'emergenza Covid-19 diffusi dal dipartimento Tutela della salute della Regione Calabria, sono 1.569 i nuovi contagi registrati (su 10.475 tamponi effettuati), +2.291 guariti e 10 morti (per un totale di 1.826 decessi). Il bollettino, inoltre, registra -732 attualmente positivi, -19 ricoveri (per un totale di 411) e, infine, -1 terapie intensive (per un totale di 34).

Abruzzo

Sono 3.551 (di età compresa tra 2 mesi e 100 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza - al netto dei riallineamenti - a 201342. Dei positivi odierni, 2062 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 12 nuovi casi (di età compresa tra 75 e 96 anni, 4 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Teramo, 2 in provincia dell'Aquila, mentre 5 risalgono ai giorni scorsi e sono stati comunicati solo oggi dalla Asl) e sale a 2777. Lo comunica l'Assessorato regionale alla Sanità.

Marche

Un altro record di decessi nelle Marche per l'ultima ondata Covid: 15 in un giorno (7 uomini e 8 donne), persone tra i 71 e i 99 anni, alle prese anche con patologie pregresse. Lo comunica la Regione. Sul fronte ricoveri, +3 degenti rispetto a ieri e il totale si porta a 357. Mentre a livello di contagi: 6.196 in un giorno e incidenza su 100mila abitanti ancora in lenta crescita (2.691,01). Segnano il passo i ricoveri in Terapia intensiva (58; -1) e Semintensiva (72; -4) mentre si registrano +8 degenti in reparti non intensivi (227). Numeri che consegnano un'occupazione di pazienti Covid delle Intensive del 22,7% (oltre la soglia della zona arancione) e in Area medica (299 ricoverati su 1.010 posti) del 29,5%, dato che sfiora la soglia per il passaggio in 'arancionè. 25 i dimessi. Le persone decedute sono quattro donne della provincia di Ascoli Piceno (due 84enni di Cupra Marittima, una 91enne di San Benedetto del Tronto e una 92enne di Acquasanta Terme), tre uomini dell'Anconetano (un 82enne di Senigallia, un 71enne e un 82enne di Ancona); nel Fermano un 86enne di Montegiorgio e una 93enne di Monterubbiano; infine cinque persone della provincia di Pesaro Urbino (un 76enne di Fano, un 81enne di Vallefoglia, un 90enne di Urbino, una 97enne e una 99enne di Pesaro); una 83enne di Tolentino (Macerata). Il totale dei positivi (ricoveri più isolamenti) è attualmente 21.918 (+172) mentre risultano in sensibile calo gli isolamenti domiciliari (70.652; -3.313) mentre i guariti/dimessi si attestano a 213.095 (+6.009). Gli ospiti di strutture territoriali sono 225 e le persone in osservazione nei pronto soccorso sono 58.

Long Covid, ecco i quattro fattori che possono predire quanto sarà complesso

Alto Adige

Ancora un decesso in Alto Adige a causa del Covid: si tratta, secondo quanto riferisce l'Azienda sanitaria provinciale, di un uomo della classe di età fra gli 80 e gli 89 anni. Il totale delle vittime della pandemia, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, è ora di 1.344. Resta sempre elevato il numero dei nuovi casi positivi che sono 2.575: di questi 431 sono stati rilevati sulla base di 1.739 tamponi pcr e 2.144 sulla base di 13.041 test antigenici. Dopo l'aumento di ieri, si registra un calo deciso del numero dei pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: sono 106, dodici in meno rispetto ad ieri. Sono, invece, 15 (uno in più) i pazienti in terapia intensiva. Altri 62 pazienti (1 in meno) sono in isolamento nella struttura di Colle Isarco e 77 (ma il dato è aggiornato solo al 24 gennaio) sono ricoverati nelle strutture private convenzionate. Diminuiscono anche le persone in quarantena o in isolamento domiciliare che sono 33.620 (3.020 in meno), mentre quelle dichiarate guarite sono 3.770 per un totale di 125.495.

© RIPRODUZIONE RISERVATA