Bollettino Covid 7 agosto: oggi 6.902 contagi e 22 morti. Terapie intensive in crescita

Bollettino Covid 7 agosto: oggi 6.902 contagi e 22 morti
8 Minuti di Lettura
Sabato 7 Agosto 2021, 17:57 - Ultimo aggiornamento: 8 Agosto, 00:00

Coronavirus, il bollettino contagi e morti in Italia di ieri, sabato 7 agosto 2021. Sono 6.902 i positivi ai test Covid individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 6.599. Sono invece 22 le vittime in un giorno (ieri erano state 24). Sono 293.863 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 244.657. Il tasso di positività è del 2.3%, in calo rispetto al 2,7% di ieri.

Ragazze vaccinate vanno in vacanza a Gallipoli e si contagiano: «Non doveva finire così»

 

Bollettino 7 agosto, terapie intensive e ricoveri in aumento

Sono 288 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 11 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 29 (ieri erano 32). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2533, 84 in più rispetto a ieri.

Vacanze 2021 tra disdette e rinvii: fa paura la variante Delta (e gli stranieri sono pochi)

 

I dati in Lombardia

Sono 664 i nuovi positivi al Covid in Lombardia, a fronte di 39.651 tamponi effettuati. Il tasso di positività scende all'1,6% (ieri 2,2%). Scende anche il numero delle persone ricoverate nei reparti ordinari (248, -6), mentre sale il numero dei ricoverati nel reparto di terapia intensiva (35, +4). Una la persona deceduta a causa del virus, per un totale di 33.836 vittime dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda i nuovi casi per provincia, la più colpita è Milano con 195 contagi di cui 87 a Milano città, Brescia 73, Varese 94, Bergamo 64, Monza e Brianza 35, Mantova 44, Como 47, Pavia 21, Lodi 10, Cremona 34, Lecco 9, Sondrio 5.

I dati in Piemonte

Nessun decesso da Covid nelle ultime 24 ore in Piemonte, dove i ricoveri subiscono un lieve incremento: sono cinque in terapia intensiva, uno in più rispetto a ieri, e 85 negli altri reparti (+4). Sono 170 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19, lo 0,7% dei 24.967 tamponi eseguiti. Gli asintomatici sono 82 (48,2%), mentre i nuovi guariti sono 82. Le persone in isolamento domiciliare sono 2.964 (+83), gli attualmente positivi (+98). Dall'inizio della pandemia, dunque, il Piemonte ha registrato 371.255 positivi, 11.701 decessi e 356.500 guariti.

Covid, «nebbia nel cervello» tra gli effetti a lungo termine: ricerca del centro Alzheimer

 

I dati in Friuli

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 6.307 tamponi molecolari sono stati rilevati 96 nuovi contagi con una percentuale di positività dell'1,52%. Sono inoltre 1.284 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 15 casi (1,17%). Dall'analisi dei dati a disposizione, emerge che il 50 per cento dei nuovi contagi riguarda persone al di sotto dei 29 anni. Oggi non si registrano decessi; due persone sono ricoverate in terapia intensiva (con una percentuale di occupazione dei posti letto dell'1,1), mentre i pazienti in altri reparti sono 20 (occupazione dell'1,6% dei posti letto). Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.791, con la seguente suddivisione territoriale: 813 a Trieste, 2.013 a Udine, 672 a Pordenone e 293 a Gorizia. I totalmente guariti sono 103.885, i clinicamente guariti 81, mentre quelli in isolamento risultano essere 878. Dall'inizio della pandemia in Fvg sono risultate positive complessivamente 108.657 persone con la seguente suddivisione territoriale: 21.521 a Trieste, 50.863 a Udine, 21.642 a Pordenone, 13.193 a Gorizia e 1.438 da fuori regione.

Treno, collegamenti più rapidi e più frequenti soprattutto al Sud grazie al Pnrr, la mappa degli investimenti

 

I dati in Veneto

Sono stati 682 i nuovi contagi da Coronavirus nelle ultime 24 ore in Veneto, dato che porta il totale dei positivi a 441.102. Il bilancio conta anche una vittima, facendo salire a 11.647 i decessi. È Treviso la provincia con il numero maggiore di nuovi infetti, con 135 contagi, seguita da Verona, 132, Padova 129, Vicenza 103, Venezia, 95, Rovigo, 53, Belluno, 21. Sono 150 i ricoverati in area non critica, 18 quelli in terapia intensiva.

Covid, è di nuovo boom di casi a Tokyo: 4058 i nuovi positivi

 

I contagi in Sardegna

«In Sardegna si registrano oggi 414 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 3378 persone testate. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 20, (uno in meno rispetto a ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 108, (+14 rispetto a ieri). 6451 sono i casi di isolamento domiciliare (+268 rispetto a ieri). Si registrano 2 decessi: un uomo di 90 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari e una donna di 59 anni, residente nella provincia del Sud Sardegna». Lo comunica la Regione Sardegna.

 

I dati in Toscana

I nuovi casi di Coronavirus registrati in Toscana nelle ultime 24 ore sono 714 su 19.010 test di cui 9.410 tamponi molecolari e 9.600 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 3,76% (9,6% sulle prime diagnosi). Questi i dati diffusi dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani sui social. Rispetto a ieri il numero dei casi è minore (erano 734) mentre quello dei test effettuati è maggiore (erano 15.763) di conseguenza il tasso di positività è sceso (era 4,66%).

Covid, proteste contro il green pass in Francia

 

I dati in Puglia

Su 17440 test per l'infezione da Covid-19 eseguiti in Puglia sono stati registrati oggi 360 casi positivi con un tasso di positività del 2%. È stato registrato un decesso in provincia di Brindisi. I nuovi casi infetti sono stati registrati: 63 in provincia di Bari, 45 in provincia di Brindisi, 58 nella provincia BAT, 30 in provincia di Foggia, 118 in provincia di Lecce, 38 in provincia di Taranto, 5 casi di residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. I casi attualmente positivi sono 3260.

«Dobbiamo vaccinarci tutti». I romani sull’obbligo green pass in vigore dal 6 agosto

 

I dati in Calabria

Sono 238 (ieri erano 235), i nuovi positivi in riscontrati nelle ultime 24 ore in Calabria a fronte di 3.373 tamponi e un tasso che scende lievemente e si ferma al 7,06%. C'è un nuovo decesso, in provincia di Crotone, che porta il totale delle vittime a 1.266. In calo le degenze nei reparti di cura, -2 (74) e in terapia intensiva, -1 (4). I guariti sono 130 (68.015) mentre gli attualmente positivi aumentano di 107 (2.778). In 110 vanno in isolamento domiciliare (2.700). In Calabria, ad oggi - secondo quanto riportano i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali - il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1.011.109 e le persone risultate positive al Coronavirus 72.059. Territorialmente, dall'inizio dell'epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: Casi attivi 215 (5 in reparto, 0 in terapia intensiva, 210 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 10322 (10177 guariti, 145 deceduti); Cosenza: Casi attivi 977 (32 in reparto, 1 in terapia intensiva, 944 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 22979 (22400 guariti, 579 deceduti); Crotone: Casi attivi 247 (5 in reparto, 0 in terapia intensiva, 242 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 6669 (6567 guariti, 102 deceduti); Reggio Calabria: Casi attivi 1002 (27 in reparto, 2 in terapia intensiva, 973 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 23297 (22952 guariti, 345 deceduti); Vibo Valentia: Casi attivi 93 (2 in reparto, 0 in terapia intensiva, 91 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 5601 (5509 guariti, 92 deceduti). L'Asp di Catanzaro comunica che dei 29 soggetti positivi di oggi uno è soggetto residente fuori regione mentre l'Asp di Crotone fa sapere che, dei 27 soggetti positivi di oggi un è soggetto residente fuori regione. Cinque positivi di ieri, inoltre, sono stati spostati nel setting fuori regione. Dall'Asp di Cosenza si rileva che «oggi un caso, in precedenza compreso tra i ricoverati residenti in regione, viene riportato tra i guariti fuori regione, in quanto è stata accertata la reale residenza; un nuovo ricovero, non in terapia intensiva, riguarda un residente fuori regione».

Variante Delta contagiosa come «la varicella». Rapporto Cdc: si trasmette più di Sars ed Ebola

 

I dati in Basilicata

Sessantanove dei 1.168 tamponi analizzati in Basilicata nelle ultime 24 ore sono risultati positivi: lo ha reso noto la task force regionale nel bollettino quotidiano, che riporta in aumento anche il numero delle persone ricoverate in ospedale (da 22 a 23) e quello dei pazienti codiv in terapia intensiva (da uno a due). I nuovi guariti sono 14, mentre sono 878 coloro che sono in isolamento domiciliare. Dal punto di vista delle vaccinazioni, ne sono state somministrate 4.385: i lucani che hanno ricevuto la prima dose sono 364.980 (66 per cento) mentre quelli che hanno avuto anche la seconda sono 274.300 (49,6 per cento).

I dati in Abruzzo

Sono 83 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. Sono emersi dall'analisi di 2.170 tamponi molecolari: è risultato positivo il 3,82% dei campioni. L'incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti è a 43,1 (soglia limite 50). In aumento i ricoveri, che passano dai 42 di ieri ai 43 di oggi. Su base settimanale, la variazione delle ospedalizzazioni continua ad essere del +90%. Il tasso di occupazione dei posti letto è all'1% per le terapie intensive e al 3% per l'area medica, rispetto alle soglie da zona gialla rispettivamente del 10 e del 15%. Non si registrano decessi: il bilancio delle vittime è fermo a 2.515. I nuovi positivi hanno età compresa tra 2 e 100 anni. Gli attualmente positivi salgono a 1.711 (+51): 42 pazienti sono ricoverati in ospedale in area medica (+1) e uno è in terapia intensiva (invariato), mentre gli altri 1.668 sono in isolamento domiciliare (+50). I guariti sono 72.535 (+31). L'incremento più consistente di nuovi casi si registra nel Chietino (25), seguito dal Teramano (23), dal Pescarese (17) e dall'Aquilano (12); a questi numeri si aggiungono cinque persone residenti fuori regione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA