BOLLETTINO

Covid Italia, bollettino oggi: 12.030 contagi e 491 morti. L'indice Rt risale a 0,89

Lunedì 14 Dicembre 2020
Covid Italia, bollettino oggi: 12.030 contagi e 491 morti. L'indice Rt risale a 0,89

Coronavirus in Italia, il bollettino di lunedì 14 dicembre. In Italia l'indice di contagiosità del virus SarsCoV2 torna a salire a 0,89 e, sebbene i 12.030 casi registrati dal ministero della Salute nelle ultime 24 ore indichino un calo, la situazione epidemiologica nel nostro Paese è indubbiamente difficile. I 491 morti in più rispetto a ieri hanno spinto il totale delle morti oltre la soglia di 65.000, con 65.011. Un'analisi dell'andamento della mortalità fatta dal ministero della Salute indica inoltre che, dopo il calo delle settimane precedenti, dal 25 novembre al primo dicembre la mortalità da Covid in Italia rimane stabile o in lieve aumento nelle città del Nord. Non induce all'ottimismo la situazione stazionaria degli ingressi nelle unità di terapia intensiva, né il rapporto fra casi positivi con 103.584 tamponi eseguiti, risalito all'11,6%.

Spostamenti a Natale, l’Italia verso la zona rossa nei giorni festivi e prefestivi

Torna a salire l'incide Rt. L'indice di contagio Rt è tornato a salire in Italia a 0,89, mentre due giorni fa era 0,82 e ieri 0,85: è quanto risulta dai calcoli del fisico Roberto Battiston, dell'Università di Trento, basati su una tecnica simile a quella alla base delle analisi condotte dall'Istituto Superiore di Sanità (Iss). «Oggi - ha detto Battiston all'ANSA - mi sarei aspettato una discesa dell'indice Rt, invece è a 0.89. È una notizia non bella» e indica che ci troviamo in un fase delicata e che richiede la massima attenzione prima della riapertura delle scuole.

SCARICA QUI IL BOLLETTINO

Ricoveri e tasso di positività

Il tasso di positività è dell'11,6%, stabile rispetto all'11,7% del giorno precedente. I pazienti in terapia intensiva per il Covid-19 in Italia sono 3.095 , con un saldo di -63 unità nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati 138. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 27.765, in aumento di 30 unità rispetto a ieri. La curva dei contagi scende quindi ai livelli di metà ottobre, all'inizio della seconda ondata della pandemia. Il 18 ottobre, infatti, erano stati registrati 11.705 nuovi casi in 24 ore , poco meno dei 12.030 di oggi. Il picco è stato raggiunto il 13 novembre con 40.902 casi in un solo giorno.

Covid, Governo orientato a una stretta nazionale per il periodo di Natale

Le regioni

In Veneto sono stati rilevati 2.829 casi, in Emilia Romagna 1.574 e nel Lazio 1.315. In totale i casi da inizio epidemia in Italia sono 1.855.737. Gli attualmente positivi sono 675.109 (-10.922), i guariti e dimessi 1.115.617 (+22.456). In isolamento domiciliare ci sono 644.249 persone (-10.889).

 

Veneto

Sono oltre tre milioni i tamponi molecolari fatti, oltre un milione e 300mila i test rapidi eseguiti, mentre i positivi da inizio pandemia in Veneto sono ad oggi 193. 470, di cui 2.829 nelle ultime 24 ore: i decessi da inizio epidemia, il 21 febbraio scorso  sono ad oggi 4.827 (+26 nelle ultime 24 ore), 3.267 le persone ricoverate nelle strutture ospedaliere ad oggi: 2.894 in area non critica (+36) 373 in terapia intensiva (+4).

Google, disservizi risolti: la causa era nei servizi di autenticazione

Toscana

In Toscana sono 112.789 i casi di positività al Coronavirus, 445 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,4% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dell'1,1% e raggiungono quota 92.117 (81,7% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.725.291, 7.132 in più rispetto a ieri, di cui il 6,2% positivo. Sono invece 2.614 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 17% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 496 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 17.479, -3,5% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.403 (4 in più rispetto a ieri), di cui 210 in terapia intensiva (9 in meno). Oggi si registrano 42 decessi: 24 uomini e 18 donne con un'età media di 82,4 anni.

 

 

Marche

Sono 174 i positivi rilevati nelle Marche nelle ultime 24 ore nel percorso nel percorso nuove diagnosi, un numero basso legato, come ogni lunedì, a quello ridotto dei tamponi analizzati. Sono 1.075 quelli analizzati nelle ultime 24 ore, rende noto il Servizio Sanità della Regione Marche: 582 nel percorso nuove diagnosi (di cui 56 nello screening con percorso Antigenico) e 493 nel percorso guariti. Tra i 56 test del percorso Screening Antigenico sono stati riscontrati 2 casi positivi, da sottoporre al tampone molecolare.

​Covid, Massimo Galli (Sacco): «Se si continua così da 15 gennaio nuovo aumento casi»

Campania

Sono 1.088 i nuovi casi di coronavirus emersi nelle ultime 24 ore in Campania dall'analisi di 15.472 tamponi. Dei 1.088 nuovi casi, 83 sono sintomatici e 1.005 sono asintomatici. Il totale dei casi di Covid-19 in Campania dall'inizio dell'emergenza è di 175.053, mentre il totale dei tamponi processati è 1.821.695. Nel bollettino odierno l'Unità di crisi della Regione Campania inserisce 30 nuovi decessi, specificando che si tratta di 9 decessi avvenuti nelle ultime 48 ore e 21 avvenuti in precedenza ma registrati ieri. Sono 1.648 i nuovi guariti: il totale dei guariti è 80.043.

Lombardia

Continua a scendere il numero delle persone ricoverate in Lombardia sia in terapia intensiva (-29, 685 in totale) che negli altri reparti (-106, 5.053 in totale). Con 11.317 tamponi effettuati, sono 945 i nuovi positivi con il rapporto in calo all'8,3% (ieri 9.1%). I decessi sono 67 per un totale di 23.877 morti in regione dall'inizio della pandemia. I guariti/dimessi sono 8.906. Per quanto riguarda le province, i numeri sono tutti in calo con 394 nuovi positivi nella città metropolitana di Milano, di cui 133 a Milano città, 141 a Brescia, 91 a Bergamo, 66 a Mantova.


Puglia

In Puglia oggi sono stati effettuati 4.878 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 656 casi positivi: 212 in provincia di Bari, 43 in provincia di Brindisi, 61 nella provincia BAT, 262 in provincia di Foggia, 59 in provincia di Lecce, 13 in provincia di Taranto, 2 residenti fuori regione, 4 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 24 decessi: 6 in provincia di Bari, 7 in provincia BAT, 8 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 2 in provincia di Taranto.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 402 nuovi contagi (il 12,03 per cento dei 3.342 tamponi eseguiti, tra cui è compresa una quota di test antigenici rapidi). I ricoveri in terapia intensiva sono 58, mentre i pazienti nei reparti di degenza ordinaria sono 660. Sono inoltre stati registrati 13 decessi da Covid-19, a cui si aggiunge una morte pregressa avvenuta in data 8 dicembre.

 

 

Abruzzo

Sono complessivamente 32.275 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 192 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 93 anni). Il bilancio dei pazienti deceduti registra 19 nuovi casi e sale a 1057 (di età compresa tra 58 e 97 anni, 5 in provincia dell'Aquila, 3 in provincia di Pescara e 11 in provincia di Teramo). Del totale odierno, 12 casi riguardano decessi dei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalla Asl.

Umbria

Sono stati 49 i nuovi positivi al Covid registrati in Umbria nell'ultimo giorno, 26.239 totali a fronte di 117 guariti, 20.973. Emerge dai dati aggiornati della Regione. Salgono a 531, cinque in più, i morti, mentre gli attualmente positivi sono 4.735, 73 in meno di ieri. I tamponi analizzati sono stati 308, 456.414, con un tasso di positività del 15,9 per cento in forte salita rispetto ai giorni scorsi ma come avviene per i dati diffusi ogni lunedì. Tornano ad aumentare i ricoverati Covid in ospedale, 347, otto in più, 41 dei quali (meno quattro) in rianimazione.

Val d'Aosta

Nessun nuovo decesso e 588 casi positivi attuali, - 34 rispetto a ieri, di cui 74 ricoverati in ospedale, 9 in terapia intensiva e 505 in isolamento domiciliare. Sono i numeri dell'emergenza Coronavirus in Valle d'Aosta, diffusi oggi dal bollettino di aggiornamento sanitario della Regione. Da inizio epidemia, i casi positivi sono 6.885, +14, i guariti 5944, +48 rispetto a ieri e i tamponi finora effettuati 65975, + 367.

 

 

Sardegna

Scende ancora la curva dei contagi in Sardegna, dopo l'impennata di ieri dovuta ad un riallineamento dei dati in provincia di Nuoro. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati 228 nuovi casi che fanno salire a 26.506 i positivi al Covid-19 complessivamente accertati nell'Isola dall'inizio dell'emergenza. Si registrano anche 11 decessi (588 in tutto), otto uomini e tre donne tra i 59 e 93 anni. Si tratta di quattro residenti nella provincia di Sassari, tre nella provincia di Nuoro, due nella Città Metropolitana di Cagliari e due rispettivamente nelle province di Oristano e Sud Sardegna.

Emilia Romagna

Ancora su i contagi da coronavirus in Emilia-Romagna ma soprattutto i ricoveri: nelle ultime 24 ore, in base ai dati comunicati dalla Regione, sono stati rilevati 1.574 nuovi positivi su poco più di 10.500 tamponi, con età media 45 anni. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 222 (+2 rispetto a ieri), 2.831 quelli negli altri reparti Covid (+12). Sono altre 73 le vittime in regione, tra cui anche cinque pazienti cinquantenni. La provincia che paga il tributo più alto è Bologna, con 41 morti.

Lazio

«Oggi su oltre 13mila tamponi nel Lazio (-1.250) si registrano 1.315 casi positivi (-24), 38 i decessi (+11) e +2.037 i guariti. La discesa dei casi rallenta, sono stabili i ricoveri e aumentano le terapie intensive e i decessi». Così l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato.«Roma città torna sotto ai 600 casi (590) - aggiunge -. Il raffronto con i lunedì delle ultime due settimane di novembre evidenzia un rallentamento nella discesa. Erano -752 i casi tra il 23 novembre e il 30 novembre, mentre nei lunedì delle prime due settimane di dicembre il dato scende a -57 casi (7 dicembre-14 dicembre)».

Calabria

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 385.776 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 399.500 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 19.962 (+166 rispetto a ieri), quelle negative 365.814. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare 346 ricoverati (+7), 21 persone in terapia intensiva (-2), 10.244 guariti/dimessi (+222) e 396 deceduti (+4).

Liguria

Risalgono i ricoveri covid in Liguria: Sono 10 in più gli ospedalizzati segnalati nel bollettino quotidiano, per un totale di 853, con 73 malati in terapia intensiva, 2 in meno di ieri. L'epidemia causa altri 17 morti, portando il totale della regione a 2.674 vittime dall'inizio della crisi. Si tratta di decessi registrati tra il 6 e il 13 dicembre, di persone che vanno da un minimo dei 67 anni di un uomo scomparso all'ospedale di Sarzana, fino ai 91 di una donna spirata al San Martino di Genova. I nuovi contagi sono 233 su 2.533 tamponi effettuati, con un'incidenza che torna significativa nel capoluogo: a Genova i nuovi casi sono 121 (118 in Asl 3), mentre a Savona 71, a Imperia 3 e a La Spezia 22.

Molise

In Molise nelle ultime 24 ore si sono registrati 3 decessi, 166 dall'inizio dell'emergenza. Le vittime, due uomini e una donna di 81, 91 e 85 anni, erano ospiti delle Rsa di Castel del Giudice (Isernia) e Larino (Campobasso) e della Casa di riposo di Ripabottoni (Campobasso). I nuovi contagi da Covid-19 sono 37, in leggera diminuzione rispetto a ieri (40), a fronte di 503 tamponi processati, ieri 337, 3 i ricoverati nel reparto di malattie infettive dell'ospedale Cardarelli di Campobasso, 69 guariti.

 

Video
 

Ultimo aggiornamento: 15 Dicembre, 10:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA