Covid Italia, bollettino 6 agosto: oggi 6.599 casi e 24 morti: Rezza: «Con Green pass estate quasi normale»

Covid Italia, bollettino 6 agosto: oggi 6.599 casi e 24 morti: Rezza: «Con Green pass estate quasi normale»
7 Minuti di Lettura
Venerdì 6 Agosto 2021, 17:01 - Ultimo aggiornamento: 7 Agosto, 11:11

Il bollettino Covid in Italia di oggi venerdì 6 agosto 2021. Sono 6.599 i positivi ai test individuati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 7.230. Sono invece 24 le vittime in un giorno (ieri erano state 27).  Sono 244.657 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 212.227. Il tasso di positività è del 2,7%, in calo rispetto al 3,4% di ieri.

Bollettino Lazio, oggi 6 agosto: 762 casi (344 a Roma) e 2 morti. Contagi soprattutto tra i giovani (fascia 20-30 anni)

Covid, il bollettino di oggi in Italia: il dato dei ricoveri

In Italia sono 104.685 gli attualmente positivi al Covid, con un incremento di 3.639 rispetto a ieri. Dall'inizio della pandemia i casi sono 4.383.787, i morti 128.187. I dimessi e i guariti sono invece 4.150.915, con un incremento di 2.936 rispetto a ieri. Sono 277 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, 9 in più rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono 32 (ieri erano 25). I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 2.449, 40 in più rispetto a ieri.

Rezza: con Green pass estate quasi normale

«L'aumento sembra aver decelerato, ma l'incidenza tende a crescere anche se più lentamente rispetto al passato: quindi è bene continuare a mantenere comportamenti prudenti e misure come il green passo possono evitare in questo momento conseguenze permettendo alle attività di continuare e vivendo una estate quasi normale». Così il direttore della Prevenzione del ministero della salute Gianni Rezza in conferenza stampa. «Il messaggio è positivo per l'andamento dell'Rt ,c'è cauto ottimismo per la diminuzione della velocità di aumento dell'incidenza ma dall'altra parte bisogna continuare a mantenere comportamenti prudenti».

Riccione, 12 positivi al rientro dalla vacanza spensierata. «Non andateci»

Iss: variante Delta a 85,66% in Italia

In Italia negli ultimi 45 giorni il 69,2% dei tamponi sequenziati è risultato positivo alla variante delta, che ha superato la alfa, ferma al 17,3% e al 2 agosto il valore ha raggiunto l'85%. Nuovi casi di infezione causati dalla variante delta sono stati segnalati in tutte le Regioni/PPAA. I dati sono contenuti nel sesto bollettino dell'ISS Nel mese di luglio è stato sequenziato il 6,6% dei tamponi positivi per Sars-CoV-2. La percentuale di sequenze ascrivibili alla variante delta, è risultata pari al 2,09% ad aprile, al 7,48% a maggio, al 40,15% a giugno, al 85,66% a luglio (dati al 2 agosto 2021) con un andamento in crescita. Negli ultimi 45 giorni nuovi casi di infezione causati dalla variante delta sono stati segnalati in tutte le Regioni/PPAA. Si osservano casi di infezione causati dalla variante delta in tutte le fasce di età, con una percentuale maggiore di casi in soggetti di età compresa tra i 10 ed i 29 anni. La frequenza dei casi causati dalla variante alfa, spiega l'Iss, è in forte diminuzione, mentre rimane stabile la loro diffusione territoriale. Anche la frequenza di casi causati dalla variante gamma (lignaggio P.1) del virus SARS-CoV-2 è in diminuzione, con una diffusione maggiore in alcune Regioni/PPAA italiane. Dal 29 aprile 2021 è attiva la piattaforma per la sorveglianza genomica delle varianti di SARS-oV-2 (I-Co-Gen), sviluppata e coordinata dall'ISS. Il modulo, dedicato all'analisi e condivisione dei dati di sequenziamento del SARS-CoV-2 a livello nazionale, conta più di 21.000 sequenze.

Brusaferro: 4% occupazione area medica, 3% in terapia intensiva

«In termini di impatto assistenziale abbiamo una lenta crescita dei casi». Lo ha detto il presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss), Silvio Brusaferro, durante la conferenza stampa sui dati del monitoraggio Covid-19. «In area medica abbiamo circa il 4% di occupazione dei letti rispetto al 2,9% della settimana scorsa. Invece in caso della terapia intensiva siamo al 3% rispetto al 2,2% della settimana scorsa. Ci sono alcuni casi - ha evidenziato Brusaferro - che stanno sfiorando il 10%, ma ci sono valori molto diversi tra di loro nelle diverse regioni».

Focolaio alle nozze di Ascoli: gli invitati sfuggono ai test per paura della quarantena a Ferragosto

I contagi nelle Regioni

 

Lombardia: crescono di poco le terapie intensive (+4) e 664 nuovi positivi

Secondo quanto riporta il quotidiano bollettino diramato dalla Regione Lombardia sulla diffusione del coronavirus, diminuiscono i ricoverati nei reparti (-6, per un totale di 248), mentre aumentano, seppur di poco, i ricoverati nelle terpia intensive, dove oggi si trovano 4 pazienti più di ieri, per un totale di 35. A fronte di 39.651 tamponi effettuati, sono 664 i nuovi positivi (1,6 per cento), mentre viene segnalato un solo decesso.

Veneto

Si abbassa di poco il trend dei nuovi contagi Covid, 564 quelli registrati nelle ultime 24 ore (contro gli 888 di ieri). Nessun nuovo decesso, invece, col il totale delle vittime fermo a 11.645. Quello degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 440.420. Lo riferisce il bollettino della Regione. I soggetti attualmente positivi e in isolamento sono 13.386 (+83). Tornano a salire anche i dati clinici. I pazienti Covid ricoverati nelle aree non critiche sono 175 (+7), quelli nelle terapie intensive 20 (+2).

Sardegna

Sono 312 i nuovi casi di Coronavirus in Sardegna, su 2.917 persone testate. Aumentano ancora i ricoveri, 94 (+7) nell'aggiornamento dell'Unità di crisi regionale, 21 (+2) in terapia intensiva. Si registra il decesso di un uomo di 90 anni, della Città Metropolitana di Cagliari. In isolamento domiciliare ci sono 6.183 persone (+183 rispetto a ieri).

Sicilia

Sicilia ancora prima in Italia per contagi da Covid 19. Sono 789 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, 9 i morti e 348 i pazienti dimessi o guariti. Nell'isola, in totale, ci sono 12.979 positivi - 432 in più rispetto a ieri - e di questi 375 sono ricoverati in regime ordinario, 42 in terapia intensiva e 12.562 in isolamento domiciliare. 

Toscana

Sono complessivamente 831 su 21.921 tamponi processati i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Sicilia, dove gli attuali positivi salgono a quota 12.547. L'Isola è seconda in Italia per nuovi contagi giornalieri dopo il Veneto. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che in un solo giorno i guariti sono stati 374 e le vittime 5 (6.067 dall'inizio dell'emergenza sanitaria). Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 362, mentre si trovano in terapia intensiva 40 pazienti. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 209 a Palermo, 203 a Catania, 2 a Messina, 72 a Ragusa, 73 a Trapani, 37 a Siracusa, 77 a Caltanissetta, 128 ad Agrigento e 30 a Enna.

Calabria

Nuovo balzo in avanti dei positivi in Calabria. Sono 235 i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore, ieri erano 164, con 3.126 tamponi e un tasso di positività pari quasi all'8% (7,54). Nessun decesso. Solo un ricoverato in più nei reparti di cura (76), situazione che rimane stabile nelle terapie intensive. I guariti sono 93 (67.885) mentre gli attualmente positivi 142 in più (2.671). In isolamento ci sono 141 soggetti per un totale di 2.590. Dai dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle Aziende sanitarie provinciali della Regione risulta che in Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti è di 1.007. 736. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 71.821. Territorialmente, dall'inizio dell'epidemia, i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: Casi attivi 203 (5 in reparto, 0 in terapia intensiva, 198 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 10306 (10161 guariti, 145 deceduti); Cosenza: Casi attivi 987 (34 in reparto, 1 in terapia intensiva, 952 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 22904 (22325 guariti, 579 deceduti); Crotone: Casi attivi 241 (5 in reparto, 1 in terapia intensiva, 235 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 6654 (6553 guariti, 101 deceduti); Reggio Calabria: Casi attivi 931 (28 in reparto, 2 in terapia intensiva, 901 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 23277 (22932 guariti, 345 deceduti); Vibo Valentia: Casi attivi 72 (2 in reparto, 0 in terapia intensiva, 70 in isolamento domiciliare); Casi chiusi 5599 (5507 guariti, 92 deceduti). L'Asp di Catanzaro comunica che dei 22 soggetti positivi di oggi 2 sono soggetti fuori regione. L'Asp di Crotone fa sapere che dei 36 soggetti positivi di oggi 5 sono migranti. Due soggetti positivi di ieri sono stati spostati nel setting fuori regione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA