Covid, Bassetti: «Il 2021 sarà l'anno del vaccino e della rinascita». Lopalco: «In estate fine dell'incubo»

Covid, Bassetti: «Il 2021 sarà l'anno del vaccino e della rinascita». Lopalco: «In estate fine dell'incubo»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Dicembre 2020, 09:55 - Ultimo aggiornamento: 11:39

Ne è convinto Matteo Bassetti: «Il 2021 sarà molto meglio del 2020: sarà l'anno del vaccino e della vaccinazione di massa, se saremo bravi tutti noi a convincere chi è scettico. Se lo faremo arriveremo tra l'estate e l'autunno ad avere 40 mln di persone immunizzate». Così l'infettivologo, direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova e componente dell'Unità di crisi Covid-19 della Liguria, fa il punto sull'anno che verrà. «Sarà un anno di rinascita e speranza dal punto di vista umano, ma anche di ripartenza per l'economia - auspica Bassetti - Avremo dei casi, si parlerà di ondate almeno per gennaio-febbraio. Ma sarà anche l'anno della consapevolezza: ci saranno tanti vaccini e questo deve farci sperare per il meglio».

 

«Un infetto contagia in media il 30% dei familiari»: lo studio di “Nature” ricorda le regole in casa

«Il 2021, già in estate, potremo considerarlo l'anno della svolta. I vaccini ci aiuteranno a lasciare alle nostre spalle questo incubo». Ne è convinto anche Pier Luigi Lopalco, epidemiologo e assessore regionale alla Sanità della Puglia che spiega di «guardare con ottimismo all'anno che sta arrivando». Questo grazie soprattutto ai vaccini: «Gli elementi per confidare nel fatto che la vaccinazione possa mettere la parola fine alla pandemia ci sono tutti», dice. Ma proprio per questo serve, ora, avere un supplemento di attenzione nelle feste. «Davvero l'invito a tutti è al massimo della prudenza. Il fatto che persone che non si sono frequentate nelle scorse settimane o mesi si riuniscano al chiuso magari mangiando insieme è una opportunità di diffusione del contagio enorme. Serve un pò di (ulteriore) pazienza e prudenza».

Covid, l'affondo di Guariniello: «Chi non si vaccina può essere licenziato»

Natale, due ospiti over 14 e niente brindisi: ecco le regole per cenone e pranzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA