Usa, è boom
di interventi alle braccia

Barack e Michelle Obama (usmagazine.com)
1 Minuto di Lettura
Lunedì 6 Maggio 2013, 15:01 - Ultimo aggiornamento: 13 Maggio, 21:32

NEW YORK - Eliminare dalle braccia i segni del tempo come le star di Hollywood e, più ancora, come la first lady Michelle Obama. E' questa la nuova frontiera della chirurgia estetica d'Oltreoceano.

Lo rivelano i dati resi noti dall'American Society of Plastic Surgeons che attribuiscono a questa tipologia di interventi, comunemente definiti brachioplastica, una crescita superiore al 4000% negli ultimi dieci anni. Nel 2012 il numero dei soggetti che si sono sottoposti al rimodellamento degli arti superiori ha superato di poco le 15.000 unità e il 98% del campione è di sesso femminile.

Da segnalare che il 43% ha un'età compresa tra i 40 e i 54 anni, mentre il 33% appartiene alla categoria degli over 55. Tali cifre hanno fatto lievitare il numero dei lifting alla braccia, dal 2000 ad oggi, del 4473%. Da segnalare che all'inizio della serie storica negli Usa gli interventi di branchioplastica erano appena 300 l'anno.

Per ottenere una pelle elastica e soda, le americane non badano a spese: secondo l'ASPS la spesa per singolo intervento è di circa 4000 dollari ma, secondo altre fonti, i costi sarebbero in aumento fino a 12000 dollari. La tecnica più diffusa è quella della lipoaspirazione, che consente di eliminare inestetismi talvolta evidenti come la pelle cadente o quella a buccia d'arancia.

A giudizio degli osservatori questa tendenza va attribuita alla crescente influenza esercitata da alcune tra le star più in vista del panorama hollywoodiano, celebri per la bellezza delle loro forme e ora anche per la tono degli arti superiori: su tutte Demi Moore, Jennifer Aniston e Jennifer Lopez.

© RIPRODUZIONE RISERVATA