Estate, uno su due con “tristezza da post vacanze”: come superarla

Martedì 27 Agosto 2019
 Ferie concluse e rientro al lavoro, ma sempre più spesso la ripresa non si affronta in stato di relax. È infatti almeno un italiano su 2 a soffrire della sindrome da Post Vacation Blues”, tristezza da post vacanze. E a lamentare, una volta tornato in ufficio, mal di testa, fiacchezza, mancanza di sonno, stordimento: in una sola parola stress, che può accompagnare il primo periodo di attività.

«Nei primi giorni dopo le vacanze, per un consistente numero di persone si registrano disturbi del sonno a cui si associano nella maggior parte dei casi un'irritabilità elevata e difficoltà a riprendere la gestione del quotidiano», spiega Paola Vinciguerra, psicoterapeuta, presidente Eurodap (Associazione europea per il disturbo da attacchi di panico) e direttore scientifico del centro Bioequilibrium. «Pensare di dover tornare sui libri o al lavoro e avere poco spazio da dedicare a noi stessi - evidenzia l'esperta - può tradursi in un malessere fisico generalizzato reale che rende ancora più difficile il ritorno alla routine. Il cambiamento repentino delle abitudini può indurre il nostro organismo a manifestare questi disturbi».

Da un sondaggio svolto dall'Eurodap, emerge come il 58% delle persone al ritorno si senta stanco al pensiero di ricominciare, ma felice per come sono trascorse le vacanze; il 47% sottolinea quanto sia eccessivamente stressante la ripresa delle attività quotidiane; il 79% dichiara che dalle vacanze cercava svago e relax, mentre per il 54% il periodo di stop non ha apportato alcun miglioramento alla situazione attuale.

Ecco allora i consigli dello staff di Bioequilibrium per mitigare gli effettivi psicofisici del rientro delle vacanze: 1) Rientrare in città qualche giorno prima di ricominciare le attività consuete, in modo da poter fare abituare l'organismo all'ambiente, all'alimentazione e all'aria; 2) Fare tutto con calma, raggiungendo con i propri tempi gli obiettivi prefissati, senza affaticarsi troppo di modo da non immergersi completamente nello studio o nel lavoro troppo velocemente; 3) Modificare l'alimentazione, soprattutto se ci si è nutriti in maniera poco ordinata e bilanciata, introducendo nella dieta molta frutta e verdura e bevendo molta acqua, in modo da depurare il corpo e prepararlo ad alimenti più idonei all'organismo; 4) Riprendere gradualmente l'attività fisica; 5) Continuate a coccolarsi anche quando la vacanza è finita.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma