Latte intero causa invecchiamento cellulare: ecco perché è meglio consumare quello magro

Mercoledì 22 Gennaio 2020

Il latte intero è finito nel mirino degli scienziati della Brigham Young University perché associato al rischio di invecchiamento precoce. L’autore dello studio apparso su “Oxidative Medicine and Cellular Longevity” è il dottor Larry Tucker che ha indagato abitudini e stili di vita di 5834 volontari esaminando con attenzione la loro predilezione per il latte intero o al contrario per quello magro o parzialmente scremato. Secondo il ricercatore bere del latte ricco di grassi può avere conseguenze molto significative sulla salute di un soggetto.
 

Il latte intero comporta una riduzione dei telomeri 

Più specificatamente, Tucker ha notato che i telomeri quando si assume del latte magro sono più lunghi rispetto a quei soggetti che assumono del latte intero o con grassi. L’1% di grassi in più nel latte comporta una riduzione notevole dei telomeri, per essere più precisi i dati riportano una riduzione dei telomeri di 69 coppie di basi negli adulti. Tutto ciò equivale a un invecchiamento biologico di 4 anni circa. 

Leggi anche: >> BEVI LATTE A COLAZIONE?SBAGLI ORARIO E RISCHI GROSSO
 

Ultimo aggiornamento: 16:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma