Dieta, come perdere peso? Dagli Stati Uniti arrivano novità sull'uso del farmaco «semaglutide»

Gli scienziati lavorano su questo farmaco da 30 anni

Gli scienziati lavorano su questo farmaco da 30 anni
7 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Gennaio 2023, 18:27 - Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio, 12:36

Dieta. Gli Stati Uniti hanno approvato l'uso di semaglutide, il primo farmaco anti-obesità per adulti e adolescenti. Gli scienziati lavorano su questo farmaco da 30 anni. Gli studi clinici sono stati condotti in otto paesi, tra cui la Russia.
Nel tempo sono emerse prova che il corpo di ogni persona cerca di mantenere il proprio peso corporeo, il quale è determinato principalmente dal metabolismo interno.


Cos'è «Semaglutidine»

La semaglutide è un farmaco utilizzato come antidiabetico e studiato per la terapia dell'obesità. È commercializzato dall'azienda farmaceutica Novo Nordisk come Ozempic (siringhe preriempite per iniezione sottocutanea) e Rybelsus (compresse). Tra gli effetti indesiderati più frequenti vi sono nausea (20%), vomito (7%) e diarrea (12%), solitamente di breve durata e intensità ma che in alcuni soggetti hanno portato all'interruzione della terapia. 

Lo studio

La causa principale dell'obesità è la «violazione» di specifici processi fisiologici. Quindi, è una malattia e può essere curata. Gli specialisti sono impegnati nello studio delle basi biologiche per l'accumulo di grassi nei tessuti e nella ricerca di metodi farmacologici per combatterlo. Oggi l'obesità è vista come una malattia metabolica cronica che porta a una serie di problemi di salute, sia fisici che mentali. E, naturalmente, riduce la qualità della vita. 

Limitare l'ormone

Per i sistemi sanitari di molti paesi, le decisioni del principale regolatore dei farmaci degli Stati Uniti - la Food and Drug Administration (Fda) - stanno diventando decisive. Negli anni 2000, l'organizzazione ha iniziato ad approvare farmaci per il trattamento del diabete di tipo 2 che imitano l'azione dell'ormone Glp-1.

I primi segni sono stati exenatide nel 2005 e liraglutide nel 2010. Durante le prove, gli scienziati hanno notato che i partecipanti allo studio hanno perso peso a causa dell'effetto del Glp-1 sui recettori che regolano l'appetito e rallentano la digestione. Successivamente, le aziende farmaceutiche hanno deciso di verificare se i farmaci per il diabete possono essere utilizzati per la perdita di peso. Ma i primi farmaci avevano molti effetti collaterali, incluso un cancerogeno non provato.

 

A un ampio gruppo di pazienti con problemi digestivi non dovrebbero essere prescritti tali farmaci. Inoltre, non differiscono per l'alta efficienza. Quindi, liraglutide provoca una perdita di peso media dell'otto percento, solo cinque punti in più rispetto alle persone che hanno assunto un placebo. Nonostante questo risultato marginale, nel 2014 la Fda ha approvato il farmaco per un uso limitato nel trattamento dell'obesità e nel controllo del peso. È ancora ampiamente prescritto negli Stati Uniti e nella primavera del 2016 è stato registrato in Russia.

Farmaco di nuova generazione

All'inizio del 2021, la società danese Novo Nordisk ha annunciato il completamento con successo degli studi clinici della terza fase di una nuova sostanza per il trattamento dell'obesità: semaglutide. Coloro che hanno ricevuto iniezioni settimanali hanno perso in media il 14.9% del loro peso corporeo dopo 16 mesi. Inoltre, il farmaco non ha praticamente effetti collaterali. È stato un evento importante. Mai prima d'ora i metodi farmacologici sono stati in grado di ridurre in modo sicuro il peso di una quantita così significativa. A quel punto, il semaglutide era stato usato contro il diabete per quattro anni e ora la Fda lo ha approvato per la perdita di peso negli adulti obesi. Il farmaco è molto vicino alla liraglutide per composizione e meccanismo biologico. Imita anche l'azione dell'ormone GLP-1, ma, in primo luogo, ha un'azione prolungata, il che significa che ci sono molti meno effetti collaterali e, in secondo luogo, ha un migliore accesso alle aree del cervello che regolano l'appetito. Ma la vera svolta rivoluzionaria in farmacologia è stata l'approvazione da parte della Fda del semaglutide per il trattamento dell'obesità negli adolescenti dai 12 anni in su.
 

Ora anche per i bambini

Secondo le stime dell'Oms, nel 2016, 124 milioni di bambini e adolescenti nel mondo erano obesi e altri 257 milioni erano in sovrappeso. In totale, si tratta di oltre il 18 percento di tutti gli abitanti del pianeta di età inferiore ai 19 anni. Per fare un confronto: nel 1975 questa cifra era inferiore al cinque percento. E la situazione peggiora di anno in anno. I prerequisiti per la maggior parte delle malattie croniche vengono posti in tenera età e l'obesità non fa eccezione. Il compito dei medici è interrompere il processo in una fase iniziale. È più difficile per gli adolescenti cambiare le loro abitudini alimentari e il loro stile di vita, il loro corpo è più resistente all'esposizione ai farmaci. Inoltre, tutti i farmaci esistenti per combattere il sovrappeso possono ancora essere utilizzati solo dagli adulti. Gli studi clinici condotti da Novo Nordisk hanno dimostrato che con un'iniezione settimanale per 16 mesi, più di un terzo degli adolescenti ha perso almeno il 20 percento del proprio peso corporeo. Nel sangue, i livelli di zucchero e colesterolo a bassa densità sono tornati alla normalità e gli indicatori del sistema cardiovascolare sono migliorati. È importante sottolineare che il 79% dei destinatari di semaglutide ha manifestato effetti collaterali come disturbi gastrointestinali, abbassamento della pressione sanguigna, eruzioni cutanee e prurito. Ma la gravità dei sintomi era generalmente inferiore rispetto ai trattamenti precedenti.

Rimangono le domande

Gli sviluppatori di farmaci non possono ancora dire quanto sarà sostenibile il risultato ottenuto dopo il trattamento con semaglutide: la maggior parte dei partecipanti è cresciuta circa i due terzi del peso perso dopo un anno. Potrebbe essere necessario assumere il farmaco per il resto della vita. Questa è ora la questione più importante, dato che un ciclo mensile di iniezioni costa più di 1.300 dollari americani e nessuno ha ancora valutato l'effetto cumulativo di effetti collaterali anche piccoli. Inoltre, non è del tutto chiaro come le persone con malattie croniche, come i diabetici che assumono insulina oi pazienti con steatosi epatica, risponderanno a tali agenti ormonali. Questo resta da vedere. Tuttavia, secondo un comunicato stampa , Novo Nordisk prevede di produrre in serie semaglutide molto presto. Tuttavia, non aspettarti un miracolo. In conclusione, secondo i risultati degli studi clinici, si dice che il farmaco sia efficace solo "in combinazione con un programma dietetico a ridotto contenuto calorico e con una maggiore attività fisica".

 


In futuro, nuovi farmaci

Ora l'attenzione degli scienziati è rivolta a un farmaco potente ancora più efficace e sicuro: la tirzepatide. È il primo farmaco che attiva simultaneamente i recettori Glp-1 e Gip, con conseguente miglioramento del controllo della glicemia. Nel maggio 2022, il farmaco è stato approvato per il trattamento del diabete di tipo 2 negli Stati Uniti e, nell'autunno dello stesso anno, nell'Unione Europea, in Canada e in Australia. I ricercatori non sono ancora in grado di spiegare perché l'attivazione del recettore di entrambi gli ormoni funzioni meglio di uno, ma resta il fatto. I risultati degli studi clinici di fase 3a condotti dalla società americana Eli Lilly, che ha sviluppato il farmaco, hanno mostrato che dopo sei mesi, durante i quali i pazienti hanno ricevuto iniezioni sottocutanee settimanali, il loro peso corporeo è diminuito in media del 21% . E in alcuni casi - di 30 o più e mantenuto al livello raggiunto per uno o due anni. In precedenza, questo effetto veniva ottenuto solo con l'aiuto della chirurgia bariatrica. Dopo gli studi di fase 3b che dovrebbero concludersi nell'aprile 2023, l'azienda prevede di richiedere l'uso della tirzepatide per il trattamento dell'obesità. E gli scienziati stanno già lavorando alla creazione di «tripli agonisti» - farmaci che imitano l'azione simultanea di Glp-1, Gip e glucagone (questo ormone stimola la secrezione di insulina e influenza l'appetito).

Guardi il telefono al letto appena sveglio? Il neurologo: «Aumentano ansia e stress. Questi i sintomi a cui fare attenzione»

© RIPRODUZIONE RISERVATA