Caffè in capsule, allarme salute. «Rischi dal rilascio di ftalati nell'acqua»

Martedì 23 Luglio 2019

Quante di voi si sono lasciate abbindolare, qualche anno fa, dallo sguardo sexy di George Clooney che vi invitava, con voce suadente, a buttare la moka e passare al caffè in capsule? Il boom dell’oro nero bevuto per l’appunto in capsule o cialde è sotto gli occhi di tutti: d’altronde, anche se costa più di un caffè fatto in modo tradizionale (circa 40 cent. contro i 15 della moka), è più pratico e veloce e offre una vastissima gamma di gusti e miscele per accontentare anche i palati più sofisticati. Eppure sono emersi da uno studio tutto italiano condotto da un team dell’Università di Padova dati allarmanti, soprattutto per gli uomini, sulle sostanze che il caffè in capsule o in cialde rilascerebbe nell’acqua: stando agli esami su diverse capsule analizzate, è stato notato un effettivo rilascio di ftalati nell’acqua: ecco i rischi per la nostra salute Foto@Kikapress

LEGGI ANCHE: >> Zanzare, il trucchetto col caffè che non conoscevi: ecco come utilizzarlo

Ultimo aggiornamento: 13:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Se il figlio non sta mai fermo la soluzione è tre sport in uno

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma