«Anche sul caffè un'etichetta che deve indicare il rischio cancro», appello associazione Usa

Sabato 3 Febbraio 2018
Il caffè come le sigarette, un'etichetta deve indicare il rischio di cancro. E' quanto viene richiesto tramite un'azione legale in California contro le principali catene di caffe', tra cui Starbucks e 7-Eleven. Secondo, infatti, l'associazione non profit The Council for Education and Research on Toxics, c'e' un potenziale di rischio a causa dell'esposizione di una sostanza chimica, l'acrilammide, che viene generata durante la torrefazione ad alte temperature.

L'acrilammide e' potenzialmente una sostanza carcinogena. Il National Cancer Institute (Nci) elenca il caffe' come una delle maggiori fonti di acrilammide, cosi come lo sono anche le patatine fritte, i salatini, i biscotti, i cracker e diversi altri prodotti. La stessa Nci raccomanda di diminuire il tempo di cottura per ridurre il contenuto di acrilamminde nel cibo. Tuttavia, in termini di malattia, numerosi studi non sono stati in grado di provare che l'esposizione nel cibo all'acrilammide porti con se' il rischio di cancro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il ritorno della grillina Alisia dall’Olanda a Strasburgo

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma