Luana accoltellata e gettata nel pozzo
in provincia di Napoli: fermato un 34enne

Venerdì 4 Settembre 2020 di Rossella Liguori
Luana Rainone

Luana, accoltellata e gettata nel pozzo. E’ stato fermato N.D.S., 34 anni, che vive a pochi metri dal luogo del ritrovamento del cadavere. Una tragica morte quella di Luana Rainone, 31 anni, originaria di Sarno, residente a San Valentino Torio, madre di una bambina. La donna era  scomparsa da oltre un mese ed  il corpo senza vita è stato ritrovato questa mattina  in pozzo.

LEGGI ANCHE Luana scomparsa in Campania da un mese: il cadavere in un pozzo, forse accoltellata

Un omicidio probabilmente per motivi passionali, con ancora alcuni lati oscuri da chiarire. Il 34enne convocato dai carabinieri che già da tempo seguivano una posta ben chiara, avrebbe confessato in nottata e sarebbe stato proprio lui a fornire i dettagli della morte della donna facendone ritrovare il corpo.
 

 

Luana sarebbe stata prima accoltellata e, poi, il corpo, avvolto in sacchi neri e coperte, gettato in un pozzo profondo diversi metri, nelle campagna di via Fontanelle, una zona tra il comune di San Valentino Torio e Poggiomarino. Per recuperare il cadavere è stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco ed una pala meccanica. Una morte che sarebbe avvenuta il giorno stesso della scomparsa.

Ultimo aggiornamento: 5 Settembre, 08:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA