Roxy Bar schiacciato dalla morsa dei talent

Lunedì 2 Gennaio 2017 di Marco Castoro
Red Ronnie
Il 2017 nasce orfano di un programma come Roxy Bar, che negli ultimi anni ha fatto registrare sul web picchi d'ascolto elevati che hanno sorpreso lo stesso Red Ronnie, il vero animatore di un contenitore musicale che anche in streaming è riuscito a ospitare grandi star della musica nazionale e internazionale. E tutti gratis, come ha sempre sottolineato Red Ronnie, fiero di una amicizia pluriennale con Vasco, Jovanotti, De Gregori, Morandi e compagnia bella.

Ronnie è stato costretto a chiudere il suo storico programma (nato nel dicembre del 1992) perché "un’avventura del genere, che negli anni ha dato fastidio a tanti gruppi televisivi, non è più sostenibile finanziariamente", è il Red-pensiero. Che lascia inevitabilmente un retrogusto molto amaro, in quanto viene da chiedersi come mai su internet la pubblicità non decolli neanche in programmi che collezionano ascolti molto vicino al milione (oltre 750 mila gli spettatori dell'ultima puntata) e lo superano con Jovanotti e Vasco Rossi. Sempre in onore di quello spirito di amici che si divertono (il nome Roxy Bar nasce dalla canzone Vita Spericolata) cantando tutti assieme, big e giovani alle prime armi.

Fa riflettere il fatto che proprio nel momento in cui la tv generalista riscopre la musica in tv (non più solo Sanremo e i talent ma anche gli speciali sugli artisti e le esibizioni dal vivo) una trasmissione come Roxy Bar debba chiudere i battenti e non trovare uno spazio settimanale su qualche emittente. I misteri della musica. Ronnie ha una sua idea: "L'Auditel condiziona troppo la tv. Non è facile accettare sullo stesso palco i big e gli attori emergenti che cantano divertendosi. La televisione vuole i talent perché drogano le emozioni con un falso successo per i ragazzi, portando la sfida all'esasperazione e facendo passare il messaggio che per diventare un artista conti solamente la voce. Non è certo questo lo spirito di Roxy Bar. Ha ragione Paul McCartney quando dice che ai talent nemmeno i Beatles sarebbero emersi". Ecco spiegato perché pure Arbore fatichi non poco a riconquistare spazio nei palinsesti.

Sul web invece è un'altra cosa. Ci sono fattori diversi che fanno la differenza. Poi però anche Roxy Bar si deve arrendere: "Più fai ascolti e più diventi scomodo e pericoloso. Musicalmente parlando non c'è spazio per un terzo polo indipendente. Oggi Roxy Bar chiude perché economicamente non è più sostenibile. Continuiamo con Optima Red Alert". © RIPRODUZIONE RISERVATA