Carta di identità lasciata a casa? A Fiumicino la puoi rifare in aeroporto: anche quella elettronica

Lunedì 5 Agosto 2019 di Mirko Polisano
2
Carta di identità lasciata a casa? A Fiumicino la puoi rifare in aeroporto: anche quella elettronica

Biglietti presi, carta di imbarco ok, check in on line fatto. Pronti, si parte per la vacanza. Arrivati in aeroporto però può capitare di accorgersi all'improvviso di aver lasciato la carta d’identità a casa oppure che il documento è scaduto. Ma niente paura. L'incubo ricorrente per i viaggiatori più smemorati non è un male irrimediabile. All'aeroporto "Leonardo Da Vinci" di Fiumicino c'è una soluzione rapida e che non arreca troppe preoccupazioni.

È "Carte d'Identità al Volo", uno sportello per tutti i passeggeri in transito allo scalo internazionale della Capitale che rappresenta un segno concreto del lavoro sinergico e collaborativo, tra il Comune di Fiumicino e ADR.
 

Un servizio prestato per risolvere l'impossibilità d'imbarco di passeggeri che, pur muniti di titolo di viaggio, non dispongono di un documento d'identità in corso di validità o non valido per l'espatrio che potrà essere emesso subito rivolgendosi direttamente al personale del comune presente allo sportello. Una prestazione che permette, soprattutto ai viaggiatori, di poter partire comunque, regolarizzando con l'emissione a vista e quindi "all'ultimo secondo" di un nuovo documento.

Ricordiamo che per tutti i voli nazionali, i passeggeri italiani possono viaggiare anche solo con la patente di guida.

Possono rivolgersi allo sportello tutti i cittadini italiani e non solo i cittadini residenti a Fiumicino. Gli orari sono: dal lunedì al venerdì: 08.30-13.30 e dalle 14 fino alle 15.30 

Le modalità di rilascio sono le seguenti: è sufficiente restituire il documento scaduto o deteriorato oppure presentare denuncia di smarrimento unitamente ad altro documento di riconoscimento alla presenza di due testimoni.

Si effettua anche la prima emissione del documento di identità. Al momento della richiesta vanno presentate 3 fototessere del titolare della carta d'identità. Per conoscere le caratteristiche delle fototessere, scarica la circolare ministeriale.

Il servizio “Carte d'Identità al volo” è rivolto ai soli passeggeri dell’aeroporto di Fiumicino previamente muniti di carta d’imbarco. E’ possibile usufruire del servizio fino a 7 giorni dalla data di partenza del volo con le seguenti priorità: verranno prese in carico prima le richieste presentate per i voli in giornata, a seguire le richieste effettuate  2 o 3 giorni prima della partenza ed in ultimo prese in carico le richieste fino a 7 giorni prima della data di partenza del volo.

Informiamo inoltre che lo sportello Carte d’identità al Volo osserva il calendario delle festività e delle chiusure degli uffici pubblici.

I viaggiatori che transitano nello scalo romano potranno identificare l'ufficio situato al T3 Partenze, davanti alla porta 1 e facilmente raggiungibile grazie a una segnaletica d'indirizzo adeguata. Lo sportello dispone logisticamente di una piattaforma informatica in grado di connettersi e attingere alla banca dati dei vari comuni italiani, che aderiscono alla rete, per redigere i documenti richiesti. Il box ha anche funzione di punto cortesia al pubblico e svolge altri servizi non solo a carattere amministrativo, ma anche di promozione turistica e storico-culturale.

Solo nel 2018, lo sportello “Carte di identità al volo” collocato all’interno dell’Aeroporto Leonardo da Vinci ha emesso circa 5000 documenti di identità, ben 1000 in più rispetto all’anno precedente. E da quest'anno si potrà richiedere anche la CIE, la carta di identità elettronica. 

Naturalmente, com’è stato finora, la richiesta può essere fatta presentando un titolo di viaggio (il biglietto aereo o la carta d’imbarco). Attenzione, però: richiedendo la CIE lo sportello rilascerà una ricevuta mentre la carta vera e propria arriverà direttamente a casa in un secondo momento. La ricevuta sarà riconosciuta dagli aeroporti italiani, ma non è accettata dagli scali europei.

Pertanto, in caso di viaggio fuori dall’Italia, ma in area Schengen, bisognerà richiedere il vecchio documento d’identità cartaceo. 

 

Ultimo aggiornamento: 17:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA