Sorpresa per i passeggeri: check in sulle note del jazz con la marching band

Venerdì 28 Settembre 2018 di Mirko Polisano
Aeroporto Leonardo Da Vinci, sorpresa per i passeggeri di Fiumicino con l'esibizione della jazz band itinerante
Dopo l'esibizione degli artisti del teatro dell'Opera, l'aeroporto "Leonardo Da Vinci" di Fiumicino incanta i passeggeri con la musica jazz, soul e funky. 

Il Terminal 3 partenze nei giorni scorsi si è "colorato" di rosso con le calde note musicali dei Funkoff, storica ventennale marching band nata a Vicchio nel 1998 da un'idea del sassofonista Dario Cecchini, che si è esibita nello scalo romano con centinaia di passeggeri in delirio, rallegrati dai coinvolgenti ritmi funky, soul, jazz, latin e rock. Il gruppo, composto da 15 elementi tra fiati e percussionisti, in jeans e t-shirt rossa, ha più volte percorso l'area del terminal Partenze, suonando diverse musiche originali di repertorio, poco prima di partire per il Giappone per esibirsi al "Blue Note" di Tokyo, distaccamento giapponese (presente anche in a Milano) del famoso club newyorkese 'specializzato' in concerti jazz e blues.

L'appuntamento
L'evento nello scalo di Fiumicino è stato organizzato dalla società di gestione Aeroporti di Roma nell'ambito della serie di intrattenimenti creati appositamente per allietare la permanenza dei viaggiatori in aeroporto. «Dopo il Giappone ci recheremo a Changsha, in Cina - ha spiegato poco prima di partire Dario Cecchini, leader della band - per un festival di musica organizzato dall'Umbria Jazz. E' la quarta volta che ci esibiamo in Cina, la prima in Giappone e la prima anche in una location particolare e suggestiva come l'aeroporto. Ben lieti di farlo».  © RIPRODUZIONE RISERVATA