La salute degli alberi e quella dei cittadini

La salute degli alberi e quella dei cittadini
di Paolo Graldi
2 Minuti di Lettura
Martedì 24 Gennaio 2023, 00:05 - Ultimo aggiornamento: 31 Gennaio, 20:20

Se abitate a Trastevere, se non abitate a Trastevere ma avete necessità di andarci dovete sapere, da subito, che vi servirà pazienza, calma, riflessi pronti e senso dell’umorismo per non mettervi a piangere.

Questo è il contesto, il quadro d’insieme: il Comune, ufficio cura del patrimonio verde della città, ha deciso di procedere alla potatura di tutti gli alberi, dal 23 gennaio in poi, nelle piazze Belli, Sonnino, Mastai con affaccio su Ponte Garibaldi, da via Arenula in direzione di Trastevere. Stesse operazioni, nei giorni scorsi, in via Nomentana con gli stessi disagi mentre i lavori prevedono altre chiusure e deviazioni.

Gli effetti: bene per gli alberi che vivranno di più e meglio, ringiovaniti dal trattamento di taglio dei rami vecchi, ottimo per la sicurezza in generale perché così si evita che s’abbattano su persone e auto causa vento o pioggia. Molto meno bene per chi deve muoversi in quelle zone trafficatissime. Autobus deviati, tram tenuti fermi, auto infilate in una gigantesca, micidiale gimkana, un ginepraio, un labirinto inestricabile.

Dicono gli uffici preposti che “la cura del verde verticale” comporta deviazioni e disagi, due parole che si possono anche tradurre in rabbia e rassegnazione. In più le scuole vengono chiuse e i ragazzi tenuti a casa. Il buon senso, per lo meno riguardo alle scuole, avrebbe suggerito di procedere alla potatura durante le vacanze natalizie ma in quei giorni si è pensato alle palle luminose dell’albero a piazza Venezia. Il buon senso, anch’esso, avrebbe bisogno di manutenzione.


graldi@hotmail.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA