12 maggio 1945 Junio Valerio Borghese portato dalla Polizia a Roma

Sabato 12 Maggio 2018 di Enrico Gregori
Junio Valerio Borghese, in divisa americana, scortato da James Jesus Angleton, Carlo Resio e il commissario di Ps Umberto Federico D’Amato, abbandona Milano ed è portato a Roma. Borghese è stato un militare e politico italiano, membro della principesca famiglia Borghese.
Ufficiale della Regia Marina, durante la seconda guerra mondiale, avendo intrapreso la carriera militare giovanissimo all'Accademia Navale di Livorno, specialista dei sommergibilisti, entrò a far parte della Xª Flottiglia MAS di cui fu poi comandante e divenne noto per alcune audaci imprese nel Mediterraneo. Dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943 proseguì la guerra combattendo al fianco dei tedeschi contro l'esercito anglo-americano sempre al comando del troncone della Xª Flottiglia MAS rimasto al nord. Aderì alla Repubblica Sociale Italiana svolgendo inoltre la funzione di sottocapo di Stato Maggiore della Marina Nazionale Repubblicana.
Nel dopoguerra si fece promotore di un fallito colpo di Stato, passato alla storia come "Golpe Borghese".
È stato Presidente del Movimento Sociale Italiano dal 1951 al 1953.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA