16 febbraio 1987 Le manovre per il controllo del Casinò di Sanremo

Mercoledì 11 Febbraio 2015 di Enrico Gregori

A Roma, il parlamentare di Dp Guido Pollice presenta un’interrogazione parlamentare ed un libro bianco sulle vicende del casinò di Sanremo e particolarmente su oscure manovre per pilotare il passaggio di consegne dall’attuale commissario prefettizio a una SPA.

Il gennaio 1959 il vertice dell'ATA fu preso dall'avvocato Luigi Bertolini, proprietario dell'albergo Reale. Durante la gestione Bertolini scoppiò uno scandalo di tangenti che travolse l'amministrazione comunale, tra cui il sindaco Viale. Il 16 febbraio 1969 il casinò fu commissariato. Nell'estate del 1972 scoppiò un secondo scandalo relativo alla sparizione di circa due miliardi di lire all'anno, così, praticamente fallita la gestione pubblica del casinò tra scandali vari, nel 1981 fu affidato nuovamente ai privati per breve tempo.Il 1º dicembre 2001 fu istituita la società Casinò Spa e gestisce tuttora la casa da gioco, con un consiglio di amministrazione.

Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio, 00:08