Roma, piccoli campioni crescono vicino ai grandi (come Marcell Jacobs)

Parla l’allievo triplista Aldo Rocchi classe 2006, da poco trasferitisi a Roma nei pressi di San Giovanni

Roma, piccoli campioni crescono vicino ai grandi (come Marcell Jacobs)
di Raffaele Marra
3 Minuti di Lettura
Sabato 26 Novembre 2022, 11:19

Piccoli campioni crescono vicino ai grandi. Eh sì parliamo proprio di lui, il più grande, l’olimpionico Marcell Jacobs campione “a cinque cerchi” dei 100 metri piani e della staffetta 4×100 metri ai Giochi di Tokyo 2020, campione mondiale indoor dei 60 metri piani a Belgrado 2022 ed europeo dei 100 a Monaco di Baviera sempre nel 2022. Marcell, da ottobre, tornatosi ad allenare sulla pista del Paolo Rosi di Roma, dove va quotidianamente per centrare il suo prossimo obiettivo, il titolo mondiale sui 100 metri unico alloro che manca al suo palmares, ha avuto modo in una sua sessione di incontrare due gioiellini dell’atletica laziale nonché suoi fans e tifosi parliamo dei due gioiellini tiburtini, i due cavalli di razza di Alighieri Tarquini (Atletica Tiburtina): l’allievo triplista Aldo Rocchi classe 2006 da poco trasferitisi a Roma nei pressi di San Giovanni e il lo junior, il velocista Daniele Groos classe 2005 (entrambi tesserati per l’Atletica Futura Roma) talenti e promesse laziali e azzurri.

«Abbiamo deciso di allenarci al Paolo Rosi tutti i giovedì e lo troviamo sempre lì - esordisce sorridendo e con orgoglio Aldo - ci segue il nostro allenatore Alighieri che viene da Tivoli, con Daniele ci stiamo allenando sulla velocità, scatti e i 200 metri come prova finale per adesso. Marcell l’ho conosciuto qualche anno fa a Forte dei Marmi quando venne invitato a presenziare come ospite ad una manifestazione sportiva, ma ci scriviamo spesso anche su Instagram». I due azzurrini, sono reduci dal collegiale nazionale giovanile della Fidal a Formia presso il Centro di preparazione olimpica “Bruno Zauli” di inizio novembre dove sono stati insieme ai migliori 119 atleti azzurri nati tra il 2004 e il 2006. Aldo è il terzo lunghista in Italia della sua categoria con 7,24 metri e secondo triplista azzurro con 15,17, Daniele ha il miglior tempo italiano della sua categoria sui 400 metri con 48’57 ed è il secondo azzurro sui 200 metri con 21’68. Due speranza azzurre insomma. Per quanto riguarda Marcell Jacobs e sua moglie Nicole Daza si esibiranno questa sera nella semifinale di Ballando con le stelle, il programma di Milly Carlucci in onda su Rai Uno (dalle 22, subito dopo il match tra Giappone e Spagna dei Mondiali in Qatar) sulla pista dell’Auditorium Rai del Foro Italico, in una coreografia realizzata ad hoc per loro, che verrà giudicata dalla giuria in studio. La performance di Marcell e Nicole frutterà un "bonus" a una delle coppie in gara, che potrà migliorare la sua posizione in classifica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA