Centri invernali per bimbi durante le feste di Natale a scuola: dal Municipio VII 300mila euro per sostegno a genitori-lavoratori

La direttiva della giunta per realizzare i centri ricreativi sullo stile di quelli estivi

Centri "invernali" per alunni durante le feste di Natale: dal Municipio VII 300mila euro per sostegno a genitori-lavoratori
3 Minuti di Lettura
Martedì 27 Settembre 2022, 14:56 - Ultimo aggiornamento: 28 Settembre, 12:02

Siete dei genitori lavoratori che - archiviata da appena un mese la "tregua" della stagione estiva - già sono in fibrillazione perché non sanno come gestire i propri figli durante le (lunghe) vacanze di Natale con gli istituti chiusi da qualche giorno prima del 25 dicembre fino alla Befana? Niente paura. A patto di essere residenti nel Municipio VII. Perché? Perché il Municipio sta lavorando (anche e soprattutto) per voi.

Asili nido, è emergenza: posti solo per 2 bimbi su 10. Sud fanalino di coda

CENTRI "INVERNALI" PER BIMBI E RAGAZZI

L'idea della giunta guidata da a Francesco Laddaga, che amministra un territorio che va dall'Appio-Latino alla Tuscolana fino a Cinecittà è quella di creare dei centri "invernali" per bimbi e ragazzi proprio per venire incontro alle esigenze delle famiglie. Dei "Centri Ricreativi Invernali 2022 - 2023 destinati ai minori del territorio", come li definisce una direttiva di giunta da poco licenziata - sulla stregua dei centri estivi. 

Finalità? È intento del Municipio VII «promuovere una rete di servizi di carattere ludico-educativo durante la sospensione delle attività scolastiche nelle festività natalizie e attivare un percorso di interventi riferiti ai servizi dedicati ai minori»». Per questo il Municipio «promuove opportunità organizzate di socialità e gioco per bambini e adolescenti con la finalità di favorire e accompagnare il processo evolutivo degli stessi al di là dell’esperienza scolastica». Il tutto perché il Municipio «vuole venire incontro ai genitori che lavorano durante il periodo di chiusura delle scuole corrispondente alle festività natalizie come da calendario scolastico».

I FONDI IMPEGNATI

E per questo la giunta ha messo sul tavolo 273.156 euro di investimento che sono messi a disposizione del Direttore della Direzione Socio-Educativa del Municipio VII, affinché gli «Uffici competenti diano seguito a tutti gli atti e ad ogni azione necessaria per la realizzazione» dei suddetti centri. I centri dovranno essere gestiti da «organismi qualificati con un minimo di un anno di esperienza pregressa nel servizio proposto» e si prevede una progettualità anche in collaborazione con enti ed Istituzioni scolastiche. E se per caso si riuscesse ad organizzare un centro che copra anche le ore del pranzo, ammonisce il Municipio, si dovrà ovviamente «prevedere standard idonei per i pasti erogati tenendo conto delle linee di indirizzo nazionale per la ristorazione scolastica e di quelle previste da Roma Capitale.»

© RIPRODUZIONE RISERVATA