Roma, investita da una Porsche sulle strisce di viale Palmiro Togliatti: grave una donna di 38 anni

L’incidente si sarebbe verificato a pochi metri da un negozio di abbagliamo per bambini ed un ba

Roma, travolta da una Porsche sulle strisce: grave una donna di 38 anni
di Alessia Perreca
2 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Dicembre 2022, 18:45 - Ultimo aggiornamento: 19:37

Erano da poco trascorse le undici del mattino, quando una donna, di 38 anni, - secondo alcuni testimoni - era appena uscita da un ambulatorio, nei pressi di viale Palmiro Togliatti, dove aveva appena terminato la fisioterapia. La giovane stava attraversando sulle strisce pedonali, quando una macchina, una Porsche Carrera, l’ha travolta. L’incidente si sarebbe verificato a pochi metri da un negozio di abbagliamo per bambini ed un bar. L’auto - come sostegno diversi residenti - percorreva a velocità elevata la corsia preferenziale, di viale Palmiro Togliatti, riservata al transito dei mezzi pubblici e di soccorso. Alla guida, un uomo, un italiano di 67 anni, attualmente libero e sottoposto ai test alcolici.

Alessia Sbal morta sul Gra a Roma: era scesa dall'auto in panne ed è stata travolta all'altezza dell'Aurelia

Sul luogo dell’incidente, oltre ai passanti pronti a soccorrere la ragazza, sono intervenuti gli agenti del IV gruppo Tiburtino della Polizia Locale. La 38enne, di nazionalità albanese, è stata trasportata in un primo momento all’ospedale Pertini, ma visto l’aggravarsi delle condizioni è stata trasferita al Policlinico Umberto I, dove attualmente è ricoverata in prognosi riservata.

“Questo è uno dei tanti incidenti che avvengono qui in zona”, tuona un residente. “Ho visto quella povera ragazza a terra - continua - e l’uomo che l’ha investita è arrivato ad una velocità folle. Non credo sia della zona."  "Su questa strada - conclude - corrono tutti. Si è perso il senso civico. Non è giusto rovinare la vita ad una giovane donna perché si è imprudenti.”

Intanto sui gruppi social del quartiere sono stati scritti tanti messaggi di solidarietà e speranza affinché la ragazza possa riprendersi al più presto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA