Tanti vip a teatro per la XXIV edizione del Premio Braille organizzato dall'Unione Italiana Ciechi

Martedì 3 Dicembre 2019 di di Lucilla Quaglia
Tempo di Feste, tempo di solidarietà. Al teatro di via delle Vergini va in scena la XXIV edizione del Premio Louis Braille organizzato dall’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, presieduta da Mauro Barbuto: una ricca kermesse di spettacolo per raccontare in modo inedito il mondo dei disabili visivi e celebrare personalità che hanno dato un contributo decisivo per migliorarne la qualità della vita, l’autonomia e l’integrazione. Tanti gli artisti che si avvicendano sul palco. Dalla fulva Noemi, arrivata in abito folk cambiato poi in elegante outfit nero, a Giovanni Allevi, in t-shirt scura con i cuori, concentrato a lungo nelle prove al pianoforte, prima dello spettacolo. Dal comico Maurizio Battista, alle prese con un goloso panino nei camerini, al carismatico Fausto Leali, in total black. «Avendo avuto in passato dei problemi visivi - dice Allevi - mi sento molto vicino al mondo dei non vedenti». «Queste persone - aggiunge Noemi - fanno davvero la differenza».
E lo show prende il volo. Significativa la presenza del mondo dello sport e della cultura con la partecipazione, tra gli altri, dell’atleta romano Daniele Cassioli, considerato il più grande scinauta paralimpico di tutti i tempi, e più volte campione del mondo, e di uno dei più amati attori teatrali non vedenti, Gianfranco Berardi, vincitore del prestigioso Premio Ubu 2019, affiancato dalla compagna Gabriella Casolari. L’evento è introdotto da Eleonora Daniele, che posa per uno scatto nei camerini in tailleur pantalone ruggine. Con lei, sulla ribalta, Oney Tapia, ballerino di “Ballando con le stelle”, in completo scuro su camicia bianca.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA
Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma