Con Paolo Genovese e Michela Andreozzi a San Vito Lo Capo il Festival del Cinema Italiano

Domenica 27 Settembre 2020 di Valentina Venturi
Michela Andreozzi e Paolo Genovese (foto AgToiati/Andrea Giannetti)
Una festa per il cinema e per il pubblico. Con questo intento dal 29 settembre al 3 ottobre a San Vito Lo Capo in Sicilia si svolge la prima edizione del “Festival del Cinema Italiano”, presidente onorario Fabrizio Del Noce. Alla Casa del Cinema è stato presentato il ricco programma, alla presenza del direttore artistico Paolo Genovese e della giurata Michela Andreozzi.

L’attrice e regista di “Brave ragazze”, commedia che le ha fatto conquistare il Filming Italy Best Movie Award come miglior regia emergente, ha espresso soddisfazione per essere «per la prima volta giurato in un Festival. L’attività di Paolo sul territorio è il modo migliore per portare il cinema ovunque. Noi addetti ai lavori godiamo nel vedere un film insieme, invece di parlarne a distanza sui social: avere il confronto dal vivo è un privilegio. La cosa più importante non è il giudizio, ma la conoscenza». Oltre ad Andreozzi, la giuria è composta dal presidente Massimiliano Bruno, Matilde Gioli, Edoardo Leo, Rolando Ravello e Paolo Kessisoglu.

I riconoscimenti ai film vincitori consistono in Stelle d’argento, oltre al Premio Vittorio Gassmann e il Premio Franca Valeri, mentre la sezione dedicata ai temi ambientali è curata da MedReAct. «È importante - ha precisato Genovese -che si portino le persone in sala, oggi più di prima. È un modo per far voler bene al cinema e far incontrare i protagonisti con il pubblico. Ogni Paese dovrebbe averne uno». © RIPRODUZIONE RISERVATA