Tamponi prima del cenone di Natale, rapido o molecolare? Quale fare

Tamponi prima del cenone di Natale, rapido o molecolare? Quale fare
di Veronica Cursi
4 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Dicembre 2021, 08:19 - Ultimo aggiornamento: 19:02

Più che la rincorsa agli ultimi regali, quest'anno è la rincorsa all'ultimo tampone: molecolare, rapido, fai da te. Le foto dei test arrivano nelle chat di famiglia: «Negativo!». E' questo il dono più bello da trovare sotto l'albero alla vigilia del Natale che ci aspetta. Un Natale ad alto rischio anche quest'anno: contagi risaliti soprattutto tra i piccoli, intere classi in quarantena, bambini in coda nelle farmacie per salvare le feste con i parenti (e non solo).

Contatto con un positivo, dai tamponi alla quarantena: tutto quello che c'è da sapere

Tamponi prima del cenone di Natale, rapido o molecolare? Quale fare

Perché c'è purtroppo anche chi, magari proprio stamattina, ha ricevuto la brutta notizia dal laboratorio: il bimbo è asintomatico ma positivo. E si ritroverà a festeggiare vigilia e pranzo senza nonni, giusto in tempo per comunicare a Babbo Natale il cambio di indirizzo per i regali. Cosa sarebbe successo se non avesse fatto il tampone al proprio figlio? «Meglio farsi un test prima di vedersi - ripetono i medici - per i vaccinati va bene anche il rapido». D'altronde, anche quest'anno, le indicazioni da seguire sono chiare e il cenone dovrà essere diverso: mascherine sul viso, niente abbracci con i nonni e se zia è no vax? Ci facciamo gli auguri in videochiamata. Chi non ha spazio in casa eviti le tavolate: meglio stare distanziati e più sicuri per un Natale più sereno.

Già ma quale fare in vista delle feste?

Il test “molecolare”: è il più attendibile, raccomandato quando ci sono sospetti con i sintomi, quando si deve andare a contatto con persone fragili o in comunità chiuse e non si è vaccinati. Viene fatto grazie a un tampone naso-orofaringeo ed è il più attendibile. In tre/sei ore è possibile avere un risultato.  Il test si può fare solo nelle reti di laboratorio autorizzate. 

Il test “antigenico rapido”: serve principalmente per indagini di screening. Ha un costo ridotto rispetto al molecolare e il suo risultato arriva velocemente (di solito, entro 15 minuti). Non serve per trovare l’Rna del virus ma le proteine virali (cioè, gli antigeni). Non ha la stessa affidabilità del molecolare. Se si ha una bassa carica virale il test antigenico rapido può essere inutile e generare un falso negativo. Il test si può fare anche da medici di famiglia, pediatri di libera scelta e nelle farmacie.

Antigenico "fai da te": Come si fa? Con un bastoncino di cotone si prende un po' di materiale biologico nelle prime vie respiratorie in bocca e nel naso. Lo si fa ruotare in entrambe le nadici e, una volta fatto, lo si mette nel reagente. Il tampone va messo poi nella provetta in dotazione con il liquido reagente. Dopo circa un minuto qualche goccia di questa soluzione va messa nel test, dentro lo spazio con la lettera S. In poco tempo arriva una risposta. Se c’è una sola linea, (in corrispondenza della C) vuol dire che è negativo, se ce ne sono due (una sulla C e una sulla T), è positivo, se c’è solo una linea in corrispondenza della T o non ci sono proprio linee, il test è sbagliato ed è necessario rifarlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA