M5S

Nasce l’asse Seccia-Raggi, il patto delle mamme M5S

Giovedì 22 Agosto 2019
1
Nata come devitiana ortodossa, adesso Sara Seccia, da poco presidente del consiglio comunale, è diventata più raggiana di Virginia. 
Sarà il potere rosa a fare da collante o forse il peso di chi siede su uno scranno, quello più alto dell’Aula Giulio Cesare, non proprio facile da gestire (la fine di Mirko Coratti e Marcello De Vito è nota, così come il gran rifiuto di Enrico Stefàno, il grillino che si è dimesso da re del consiglio). 
Sta di fatto che tra le due, Sara e Virginia, sta nascendo un rapporto solido. Ma non ci sono solo le delibere di giunta da condividere o la gestione delle mozioni a unirle. Altro che voti e bilancio da approvare. «’Na roba da mamme, cose che capiscono solo le donne che hanno i figli», si premurano di specificare fonti smielate del M5S. 
Seccia infatti lo scorso 8 dicembre ha dato alla luce il piccolo Francesco. E da quel momento sono iniziati i rapporti extrapolitici con Virginia. Consigli sulle poppate, sfoghi su notti complicate e poi tanto sostegno per cercare di portare in porto una barca che naviga in acque agitate ormai da tre anni. Mettere in asse Roma è un parto travagliato, così avanza il partito delle mamme.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, istrice gigante a spasso su Lungotevere: la Capitale sempre più bestiale

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma