Centocelle, nel parco c’è la luce. Ma il video M5S è un thriller

Centocelle, nel parco c è la luce. Ma il video M5S è un thriller
di Simone Canettieri
1 Minuto di Lettura
Giovedì 5 Marzo 2020, 01:16

Un video che parte con toni apocalittici, attraversato poi da note salvifiche che infondono desideri di speranza. «Dopo il buio, la luce», è il claim che guida lo spettatore in una visione che mescola l’introspezione mistica e il ritmo incalzante del thriller. 

La mente corre verso i film dal tenore catastrofista, un incrocio tra gli eroismi di ‘Independence Day’ e i discorsi biblici ma mansueti di Morgan Freeman presidente in “Deep Impact”. Il montaggio è serrato, la musica non concede tregua, il mosaico cromatico sembra studiato nella sua confusione. 



Qualcuno pensa a uno spot rassicurante in tempi di coronavirus, altri sono pronti a scagliarsi contro l’ennesima speculazione sull’emergenza. Ma no, attenzione: nulla di tutto questo. E’ semplicemente il video con cui Giovanni Boccuzzi, presidente del Municipio V, sta promuovendo la nuova illuminazione in via delle Palme, a Centocelle. «La luce vince sempre sul buio», termina il video. 

Ma non era meglio una sobria e delicata canzone («La domenica delle palme» vista da via delle Palme?) o comunque qualcosa di più rassicurante visti i tempi che corrono? Tipo: una riedizione della Luce dell’Est (intesa come parte di Roma).

© RIPRODUZIONE RISERVATA