«Siete vaccinati, parto con voi» Tremate, i nonni son tornati

«Siete vaccinati, parto con voi» Tremate, i nonni son tornati
di Raffaella Troili
2 Minuti di Lettura

«Nonna, ora che siete vaccinati, appena finisce scuola io me ne vengo in vacanza con voi.... sai mamma a quarant'anni quando si vaccina...». Spietati e lucidi, i nipoti già pensano al futuro prossimo. Se finora i nonni li avevamo protetti, isolati, tenuti alle dovute distanze di sicurezza, ora rischia di passare il messaggio: «Nonno è vaccinato, torna in pista...».

Si ricomincia a contare sulla vecchia guardia, amorevoli sostituti dei genitori che lavorano: insomma nella grande tradizione italiana del babysitteraggio casalingo interrotto quasi del tutto dal covid. Contando sul fatto che si sono riposati a sufficienza, sono stati soli e pure loro hanno bisogno di compagnia, soprattutto, molti, hanno effettuato tutte e due le dosi del vaccino. Forse non è chiaro che tana libera tutti non l'ha gridata ancora nessuno purtroppo, che la copertura vaccinale seppur altissima non è al 100%, che nel frattempo i nonni si sono ulteriormente invecchiati, impigriti, acciaccati e impauriti. Sopravvissuti alcuni, forse cambiati.


Che ce la metteranno tutta, perché non sanno dire di no, per accontentare tutti ma toccherà non abbassare la guardia se possibile continuare a lasciarli in pace, avere per loro quei riguardi che loro centuplicano con i loro cari.


raffaella.troili@ilmessaggero.it

Mercoledì 28 Aprile 2021, 17:21 - Ultimo aggiornamento: 20:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA