Maturità 2021, «L'essere umano? E' un anfibio»: gaffe e strafalcioni di studenti (e professori)

Maturità 2021, «L'essere umano? E' un anfibio»: gaffe e strafalcioni di studenti (e professori)
di Veronica Cursi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Luglio 2021, 09:37 - Ultimo aggiornamento: 09:46

«Hitler e Mussolini? Sono cugini». «L’essere umano? E’ un anfibio perché sta sia sulla terra che in acqua». E ancora. «Il Decameron è stato scritto da Dante Alighieri». «D’annunzio? Ha composto l’Infinito». Nonostante la formula ridotta della Maturità 2021 causa Covid (niente prove scritte, ma solo una maxi orale), anche quest’anno non sono mancati strafalcioni da ricordare. A raccogliere la carrellata degli orrori è stato il sito Skuola.net. Dalla Storia alla letteratura passando per Scienze, gli studenti sono inciampati un po’ in tutto il programma scolastico. “Se Questo è un uomo” sarebbe stato scritto da Italo Calvino (e non da Primo Levi). L’Italia? E’ entrata nella I guerra Mondiale nel 1918 (cioè quando è finita).

Vaccini a scuola, «Obbligo per i docenti»: la richiesta dei presidi per i circa 215mila prof non immunizzati

E non sono mancate gaffe anche da parte dei professori. C’è chi ha accusato strane patologie per potersi togliere la mascherina e portarla al braccio, per non parlare dell’eccessivo zelo di una commissione che ha riempito di gel igienizzante la penna elettronica della lavagna interattiva, causandole il blocco. E chissà come si sarà sentito quello studente che a fine esame, causa troppa emozione, ha salutato la presidente di commissione chiamandola mamma. Di maturità c’è ne è una sola (e per fortuna).

© RIPRODUZIONE RISERVATA