I rischi di un rapporto di coppia troppo sportivo

Domenica 14 Ottobre 2018 di Mimmo Ferretti
Lunedì mattina. «Amore, hai visto le mie scarpe da calcio a cinque?». «Sono in balcone ad asciugarsi». Martedì pomeriggio. «Amore, che fine hanno fatto le mie scarpe per la bici?». «Sono ancora nel borsone dall’altra volta...». Mercoledì mattina. «Amore, sai dove sono le mie scarpe da calcio a otto?». «Le ho messe nel bagno piccolo...». Giovedì pomeriggio. «Amore, non trovo le mie scarpe da calcio a undici...». «Le ho appoggiate sulla finestra in camera». Venerdì mattina. «Amore, non trovo le scarpe da trekking...». «Le ho portate in cantina». Sabato pomeriggio. «Amore, ma dove ho messo le scarpe da running?». «Sono qui in cucina...». Domenica mattina. «Amore, le mie scarpe da ginnastica dove le hai ficcate?». Silenzio. Secondo tentativo. «Amore? Mi hai sentito?». Ancora silenzio. «Amoreeee!?!...». Niente. Maurizio allora va in corridoio e lì trova le sue scarpe sportive allineate, ordinate, pulite. Tutte, tranne il paio da ginnastica. E, in terra, trova pure un foglietto. «Le scarpe che mancano sono sul tavolo grande dello studio, proprio sopra la lettera che ho mandato all’avvocato per chiedere la separazione». Firmato Vanessa. Specialista in sòle, ma non di scarpe.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

"La signora che non può mangiare la ricotta perché..."

di Pietro Piovani