​Quei genitori così social da dare il cattivo esempio

Venerdì 9 Agosto 2019 di Veronica Cursi
​Quei genitori così social da dare il cattivo esempio
Diciamoci la verità, i genitori millennials di oggi predicano bene e razzolano male. Sempre più social, iperconnessi, d’estate scattano selfie a tutto spiano e hanno la pretesa di redarguire i figli quando usano troppo il cellulare. Le vedi lì, le mamme Instagram, che sbuffano perché il bambino vuole un profilo a 10 anni e quello grande, poi, non si stacca mai dai social. Mentre postano foto da qualunque luogo instagrammabile della terra: mojiti in spiaggia a Formentera, gite in barca all’Argentario, dune a Sabaudia, trulli in Puglia. Danno le regole (a quelle ci tengono per carità!) ma il buon esempio? Le senti tutto il giorno sotto l’ombrellone a rimproverare adolescenti annoiati, «Sofia staccati da quel telefono e fatti un tuffo in mare». E loro? Spingono il passeggino mentre guardano Facebook, passano ore a scrivere commenti nei gruppi delle mamme, se ne stanno sedute al ristorante con il telefono in mano ad inzeppare pagine piene di hasthag: #summermood, #estate2019. Ma guai a farglielo notare. «Io con il telefono ci lavoro, tu sei troppo piccola per un cellulare», ripetono ai figli imploranti. «E tu, mamma, non sarai un po’ troppo grande per giocare su Instagram?». Touché.
  Ultimo aggiornamento: 11 Agosto, 18:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma