Non solo gattare: alla Balduina spunta la “gabbianara” per caso

Martedì 25 Giugno 2019 di Marco Pasqua
1
Non solo gattare: alla Balduina spunta la “gabbianara” per caso
Quella che segue è la storia di un’amicizia sbagliata, per gli esperti di questo settore. Una storia difficile da raccontare, senza scadere nella retorica, quella del rapporto tra donna Lia, romana della Balduina, e Calimero, gabbiano salvato dopo essere caduto dal nido della mamma. Quando, tre settimane fa, quell’uccello era finito sul terrazzo della figlia di donna Lia, la Lipu aveva consigliato di trovare il modo di rimetterlo sul nido. Impresa ardua, perché questo era collocato in un punto difficile da raggiungere. E così, ecco arrivare in suo soccorso Lia: «Lo prendo a casa mia, fino a quando non saprà volare». Nonostante Ludger e Chili, i due cani di casa.



E nonostante il marito, Cesare, che ha subìto quella decisione. Giorno dopo giorno, Lia gli dà da mangiare (pesce bollito) e lui sembra apprezzare. Dopo due settimane, Calimero decide finalmente di volare via. Lia è contenta: «Sarà tornato dalla madre». Ma la sorpresa avviene dopo 4 giorni, quando, un pomeriggio, Calimero ritorna. «Ero sul terrazzo – racconta Lia – e me lo sono visto venire incontro. Sono rimasta a bocca aperta». E così, Calimero è tornato a rinfrescarsi nella ciotola d’acqua che è lì per i cani, a dormire in quella che, ora, pare essere diventata la sua casa “umana”.

marco.pasqua@ilmessaggero.it Ultimo aggiornamento: 01:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma