Roma, scappa dall'ospedale per riabbracciare il suo barboncino

Martedì 13 Aprile 2021 di Marco Pasqua
Roma, scappa dall'ospedale per riabbracciare il suo barboncino

Lei senza la sua Maggie, o "palletta" come la chiamavano i vicini di casa, proprio non sapeva stare. Una lontananza che l'ha spinta anche a contravvenire alle indicazioni dei medici e a lasciare il reparto di ospedale in cui si trovava. La protagonista della fuga è una donna di 60 anni che era ricoverata al Policlinico Casilino (non per Covid, ma per altre patologie). Qualche giorno fa ha deciso di uscire dal nosocomio e di tornare a casa, a Ponte Milvio. Un tragitto lungo, ma che era necessario percorrere per tornare a riabbracciare il suo cane. Il caso ha voluto che una pattuglia della polizia locale, del XV gruppo Cassia, notasse quella donna, che tra le altre cose si era allontanata in pigiama ed era visibilmente confusa. Sicuramente la condizione di malattia l'aveva resa più vulnerabile e l'aveva spinta a compiere quel gesto estremo. I vigili hanno, però, ascoltato la donna e, soprattutto, si sono preoccupati di Maggie. Subito dopo aver attivato il servizio veterinario, le pattuglie hanno provveduto a trovare una sistemazione al barboncino: per fortuna era in casa in buone condizioni. L'animale è stato affidato alla Pet in Time, che se ne prenderà cura fino alle dimissioni ospedaliere della padrona, che è stata riaffidata dai vigili ai sanitari.

marco.pasqua@ilmessaggero.it

Ultimo aggiornamento: 15:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA